Eropeplus canus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eropeplus canus
Immagine di Eropeplus canus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Eropeplus
Miller & Hollister, 1921
Specie E.canus
Nomenclatura binomiale
Eropeplus canus
Miller & Hollister, 1921

Eropeplus canus (Miller & Hollister, 1921) è l'unica specie del genere Eropeplus (Miller & Hollister, 1921), endemico di Sulawesi.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di medie dimensioni, con lunghezza del corpo tra 229 e 255 mm e la lunghezza della coda tra 258 e 305 mm, la lunghezza del piede tra 44 e 49 mm, la lunghezza delle orecchie tra 27 e 31 mm e un peso fino a 315 g.[3]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio ha un rostro lungo e un palato stretto, con i fori palatali relativamente lunghi. La costrizione inter-orbitale è considerevole. Le creste sopra-orbitali sono ben sviluppate. La bolla timpanica è di dimensioni moderate e scarsamente rigonfia. I molari sono ipsodonti, ovvero con una corona alta.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è setosa, cosparsa di lunghi peli nerastri con la punta giallastra, abbondanti specialmente nella parte posteriore. Il colore del dorso è grigio-brunastro, mentre le parti ventrali sono grigio chiaro. I piedi sono finemente ricoperti di corti peli nerastri. Le vibrisse sono nere. La coda è più lunga della testa e del corpo ed ha la parte terminale bianca. Le femmine hanno due paia di mammelle inguinali.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie arboricola e notturna.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di frutta, felci, foglie e insetti.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Danno alla luce un piccolo alla volta.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è endemica della zona centrale dell'isola di Sulawesi.

Vive nelle foreste pluviali tropicali montane tra i 1.800 e 2.300 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato l'areale ristretto e la perdita continua del proprio habitat, classifica E.canus come specie vulnerabile (VU).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Ruedas, L. & Musser, G. 2008, Eropeplus canus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Eropeplus canus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Musser, 2014

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi