Ernst Viktor von Leyden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernst Viktor von Leyden

Ernst Viktor von Leyden (Danzica, 20 aprile 1832Berlino, 5 ottobre 1910) è stato un neurologo e medico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato medicina presso la Friedrich-Wilhelms-Institut di Berlino, e fu allievo di Johann Lukas Schönlein (1793-1864) e Ludwig Traube (1818-1876). È stato poi professore di medicina presso le università di Königsberg, Strasburgo e Berlino. Leyden era un'influenza molto importante per la carriera di Ludwig Edinger (1855-1918), e durante il suo mandato presso l'Università di Königsberg ha lavorato a stretto contatto con Otto Spiegelberg (1830-1881) e Friedrich Daniel von Recklinghausen (1833-1910).[1] Tra i suoi allievi più noti e assistenti c'erano Hermann Nothnagel (1841-1905), a Königsberg, e Hermann Ludwig Eichhorst (1849-1921), a Berlino.

Nel 1880, con Friedrich Theodor von Frerichs, ha fondato il Zeitschrift für klinische Medizin; nel 1881 ha fondato la Gesellschaft für innere Medizin. Nel 1890 (fino al 1894) è stato il medico del sovrano Alessandro III di Russia.

Leyden morì a Berlino. Il filosofo Wolfgang von Leyden (1911-2004) era suo nipote.[2]

Leyden si era specializzato in malattie neurologiche, ed era anche un poniere della creazione di strutture ospedaliere adeguate per i malati di tubercolosi. Ha scritto articoli su una vasta gamma di argomenti medici, tra cui la tabe dorsale e la poliomielite. Nel 1887-1899 ha pubblicato due volumi del Handbuch der Ernährungstherapie; seconda edizione 1903-1904.

Malattie che hanno il nome di Leyden[modifica | modifica wikitesto]

Ernst von Leyden[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia ricordo di Ernst von Leyden viene assegnata per i successi eccezionali nel campo della medicina interna in Germania.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Whonamedit - dictionary of medical eponyms, su www.whonamedit.com. URL consultato l'08 gennaio 2017.
  2. ^ (EN) US, in The Independent. URL consultato l'08 gennaio 2017.
  3. ^ Preisträger der Ernst v. Leyden-Gedächtnismedaille - Berliner Gesellschaft für Innere Medizin (BGIM), su www.bgim.de. URL consultato l'08 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN45068496 · LCCN: (ENn87830016 · ISNI: (EN0000 0001 0894 1073 · GND: (DE116978775 · BAV: ADV10895575