Ernesto di Sassonia-Hildburghausen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ernesto di Sassonia-Hildburghausen
Arolsen Klebeband 01 175 2.jpg
Ernesto di Sassonia-Hildburghausen in un’incisione di Wolfgang Philip Kilian
Duca di Sassonia-Hildburghausen
Stemma
Stemma
In carica24 febbraio 1680 –
17 ottobre 1715
PredecessoreErnesto I
(come Duca di Sassonia-Gotha-Altenburg)
SuccessoreErnesto Federico I
NascitaGotha, 12 giugno 1655
MorteHildburghausen, 17 ottobre 1715
Casa realeSassonia-Hildburghausen
DinastiaWettin
PadreErnesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg
MadreElisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg
ConsorteSofia Enrichetta di Waldeck
FigliErnesto Federico
Giuseppe Federico
ReligioneLuteranesimo

Ernesto di Sassonia-Hildburghausen (Gotha, 12 giugno 1655Hildburghausen, 17 ottobre 1715) fu un duca di Sassonia-Hildburghausen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il nono dei figli di Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Altenburg e di Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg.

Quando suo padre morì nel 1675, Ernesto e i suoi sei fratelli assunsero il governo dello Stato; cinque anni più tardi, nel 1680, e sotto un concordato di divisione delle terre di famiglia, ricevette le città di Hildburghausen, Eisfeld, Heldburg, Königsberg. Ernesto divenne il fondatore e primo duca del Ducato di Sassonia-Hildburghausen. Alla morte dei fratelli Enrico e Alberto, deceduti senza eredi maschi, egli assunse anche il controllo delle città di Sonnefeld e Behringen.

Ernesto pose la propria residenza ufficiale a Hildburghausen ed incominciò la costruzione del proprio castello. Nel 1710 approvò nella propria città l'edificazione di un nuovo quartiere per gli ugonotti francesi, costretti ad emigrare dalla Francia a causa della revoca dell'Editto di Nantes.

Come Comandante di Cavalleria nel 1683 combatté nella Battaglia di Vienna e nel 1685 nella conquista di Gran e Neuhaeusel; dopo queste azioni entrò al servizio dell'esercito olandese come colonnello per la conquista di Kaiserwerth.

Con la costruzione della sua nuova residenza, Ernesto si indebitò notevolmente soprattutto con i suoi fratelli, che non potevano non aumentare ovviamente le tasse locali.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 30 novembre 1680 a Arolsen, Sofia Enrichetta di Waldeck (1662 – 1702), figlia di Giorgio Federico di Waldeck. Ebbero cinque figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni Guglielmo di Sassonia-Weimar Giovanni Federico I di Sassonia  
 
Sibilla di Jülich-Kleve-Berg  
Giovanni di Sassonia-Weimar  
Dorotea Susanna di Wittelsbach-Simmern Federico III del Palatinato  
 
Maria di Brandeburgo-Bayreuth  
Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Gioacchino Ernesto di Anhalt Giovanni V di Anhalt-Zerbst  
 
Margherita di Brandeburgo  
Dorotea Maria di Anhalt  
Eleonora di Württemberg Cristoforo di Württemberg  
 
Anna Maria di Brandeburgo-Ansbach  
Ernesto di Sassonia-Hildburghausen  
Federico Guglielmo I di Sassonia-Weimar Giovanni Guglielmo di Sassonia-Weimar  
 
Dorotea Susanna di Wittelsbach-Simmern  
Giovanni Filippo di Sassonia-Altenburg  
Anna Maria del Palatinato-Neuburg Filippo Luigi del Palatinato-Neuburg  
 
Anna di Jülich-Kleve-Berg  
Elisabetta Sofia di Sassonia-Altenburg  
Enrico Giulio di Brunswick-Lüneburg Giulio di Brunswick-Lüneburg  
 
Edvige di Brandeburgo  
Elisabetta di Brunswick-Wolfenbüttel  
Elisabetta di Danimarca Federico II di Danimarca  
 
Sofia di Meclemburgo-Güstrow  
 

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20077888 · CERL cnp00313946 · GND (DE102764492 · WorldCat Identities (ENviaf-20077888
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie