Ernesto Vichi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ernesto Vichi (Frascati, 14 luglio 192412 giugno 2008) è stato un ingegnere italiano, progettista e realizzatore di numerosi edifici cattolici di culto nelle diocesi di Roma e di Porto e Santa Rufina per conto dell'Ufficio Tecnico della Città del Vaticano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Collaboratore e, successivamente, responsabile dell'Ufficio Tecnico della Città del Vaticano, si occupò della progettazione strutturale di numerose chiese nella Roma del secondo dopoguerra, in epoca pre- e post-conciliare.

Tra le prime figurano la parrocchia di sant'Angela Merici al Nomentano (1955)[1], quella di sant'Atanasio a Pietralata (1967-69)[2] e santa Maria Regina dei Martiri a Dragona (all'epoca, 1963, nella diocesi di Porto e Santa Rufina)[3].

Dopo il Concilio Vaticano II i progettisti dovettero ripensare il disegno dei nuovi luoghi di culto, che prevedevano il celebrante non più di spalle all'assemblea ma di fronte a essa, con conseguente ridefinizione sia della volumetria della chiesa che dell'altare[4], e Vichi fu ritenuto tra coloro che maggiormente riuscirono a bene interpretare il nuovo ruolo dell'edificio religioso alla luce del rinnovamento della liturgia[4].

In tale ottica si inquadrano, tra le altre, le nuove chiese — dallo stesso Vichi realizzate — di santa Monica a Ostia (1972)[5], santi Crisante e Daria nella costruenda zona di Castel Giubileo (1980)[6] nonché quelle di santa Giulia Billiart al Tuscolano[7] e di san Stanislao a Don Bosco[8], entrambe del 1991.

Per il suo contributo all'architettura religiosa romana ricevette nel 1986 da Karol Wojtyła la Commenda dell'Ordine di San Silvestro papa[9].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine di San Silvestro Papa - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di San Silvestro Papa
— 1º giugno 1985[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parrocchia sant'Angela Merici, su vicariatusurbis.org, Diocesi di Roma. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2013).
  2. ^ Territorio - Chiese, su romatiburtina.it, Roma Tiburtina. URL consultato il 7 giugno 2013.
  3. ^ Parrocchia santa Maria Regina dei Martiri a via Ostiense, su vicariatusurbis.org, Diocesi di Roma. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2013).
  4. ^ a b Maria Grazia Filippi, Sessant'anni di architettura sacra: se è moderna, che sfida difficile, in il Messaggero, 19 febbraio 2007. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2020). Ospitato su Patrimonio S.O.S..
  5. ^ Il passaggio alla nuova sede: 1970-1977, su parrocchiasantamonica.it, Parrocchia Santa Monica Ostia. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2014).
  6. ^ Parrocchia ss. Crisante e Daria, su vicariatusurbis.org, Diocesi di Roma. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2013).
  7. ^ Parrocchia santa Giulia Billiart, su vicariatusurbis.org, Diocesi di Roma. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2015).
  8. ^ Parrocchia san Stanislao, su vicariatusurbis.org, Diocesi di Roma. URL consultato il 7 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2013).
  9. ^ a b (MIS) Commenda dell'Ordine di san Silvestro Papa (PDF), in Acta Apostolicae Sedis, LXXVIII (78), n. 1, Città del Vaticano, 7 gennaio 1986, p. 214. URL consultato il 7 giugno 2013.