Ernest Medina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ernest Lou Medina (Springer, 27 agosto 1936) è un militare dell'esercito statunitense che ha combattuto durante la Guerra del Vietnam.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ernest Medina nacque in una famiglia messico-americana a Springer, nel Nuovo Messico. Era conosciuto come un "duro, abile soldato", si era distinto come sottufficiale e si era laureato come quarto nella sua classe di duecento compagni alla Officer Candidate School di Fort Benning in Georgia. Capitano dell'Esercito degli Stati Uniti durante la Guerra del Vietnam, fu Comandante della Compagnia C, 1º Battaglione, 20^ Fanteria e dell'11ª Brigata, Americal Division, l'unità responsabile per il Massacro di My Lai del 1968.

Riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

Medina è citato per nome nella prima strofa della canzone di protesta sul Vietnam di Pete Seeger Last Train to Nuremberg: "Non vedo il Tenente Calley? Devo vedere il Capitano Medina? Devo vedere il General Koster e tutto il suo equipaggio?". Il libro Parola d'onore di Nelson DeMille cita ed utilizza il processo Medina e le questioni in esso sollevate come tema chiave.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]