Erice Nero d'Avola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Erice Calabrese o Nero d’Avola
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)11,0 t
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
12,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,5%
Estratto secco
netto minimo
25,0 g/l
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
20/10/04 e 20/05/11  
Gazzetta Ufficiale del04/11/04 n 253
15/06/11 n 137
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

L’Erice Calabrese o Erice Nero d'Avola è un vino DOC prodotto nell'area collinare circostante il territorio dell'agro ericino, i cui vigneti sono situati tra i 200 e i 650 metri d'altitudine, in parte dei comuni di Buseto Palizzolo, Erice, Valderice, Custonaci, Castellammare del Golfo, Trapani. Tutti in provincia di Trapani.

Vitigni con cui è consentito produrlo[modifica | modifica wikitesto]

  • Calabrese o Nero d'Avola minimo 85%
  • altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione della Regione Siciliana, fino ad un massimo del 15%.[1]

Calabrese e Nero d'Avola sono sinonimi.

Tecniche di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il vino Erice rosso riserva deve essere sottoposto ad un periodo minimo di invecchiamento di due anni (a decorrere dal 10 novembre dell'anno di produzione delle uve).

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino intenso;
  • profumo: delicato, caratteristico;
  • sapore: asciutto, pieno, moderatamente tannico;

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • nessun dato disponibile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Erice Doc - Disciplinare di produzione, su stradedeivini.it. URL consultato il 17 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]