Eric Roberts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eric Roberts al Florida SuperCon 2015

Eric Roberts (Biloxi, 18 aprile 1956) è un attore statunitense, candidato due volte ai Golden Globe e una per l'Oscar al miglior attore non protagonista per il film a 30 secondi dalla fine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attrice Betty Lou Bredemus e di Walter Grady Roberts, i suoi genitori divorziarono quando aveva 15 anni e nel 1977 il padre morì per un cancro alla gola. Il nonno materno era il celebre giocatore di football Wendell John Bredemus (1904-1955). Fratello maggiore della celebre Julia Roberts e Lisa Roberts Gillan, nonché padre della star di American Horror Story, Emma Roberts avuta da Kelly Cunningham, è sposato dal 1992 con l'attrice Eliza Rayfiel.

Eric Roberts inizia a recitare all'età di 5 anni in una compagnia teatrale fondata dal padre Walter. A 17 anni si trasferisce a Londra per studiare recitazione presso la Royal Academy of Dramatic Arts. Due anni dopo ritorna negli Stati Uniti per concludere gli studi all'American Academy of Dramatic Arts. Nel 1976 debutta a teatro con Rebel Woman. In seguito recita al fianco di Glenn Close e Shirley Knight in Un tram che si chiama Desiderio.

La sua fortuna è comunque la serie tv Destini che nel 1977, grazie al ruolo di Ted Brancoft, lo fa apprezzare sia dal pubblico che dagli addetti ai lavori. Dalla televisione al cinema il passo è breve. Nel 1978 partecipa al film Il re degli zingari, si aggiudica una nomination ai Golden Globe e agli Oscar per i rispettivi film Star 80 e A 30 secondi dalla fine, affianca Johnny Depp nel film tv Slow Burn e nel 1989 recita con la sorella Julia Roberts in Legami di sangue.

Negli anni seguenti, causa anche una vita alquanto dissoluta (dovuta anche ad abuso di droghe), si deve accontentare di ruoli che non sempre gli rendono giustizia, o di partecipare a film per il cinema indipendente dove tuttora è ben apprezzato e richiesto. Nel 1992 partecipa al film Analisi finale, in seguito ricopre ruoli in Lo specialista e Il rompiscatole, e nel 1995 è protagonista del film Gli immortali. È apparso nei video musicali Mr. Brightside e Miss Atomic Bomb dei The Killers e in We Belong Together e It's Like That di Mariah Carey, ha fatto un'apparizione nel video Smack That di Akon e Eminem, inoltre è apparso anche nel video Bitch Better Have My Money di Rihanna.

Nel frattempo riesce a costruirsi una dignitosa carriera nelle serie televisive. Nel 1996 interpreta il ruolo de Il Maestro, acerrimo nemico del Dottore nel film per la televisione Doctor Who. Tra il 2002 e il 2005 partecipa alla serie Perfetti... ma non troppo, presta la voce al personaggio Mogul nella serie animata Justice League Unlimited, appare come guest star in CSI: Miami e Heroes, e recita nel film tv Pandemic - Il virus della marea.

Tra il 2006 e il 2008 partecipa ai film DOA: Dead or Alive e Il cavaliere oscuro mentre nel 2010 recita ne I mercenari. Nel 2012 ricopre il ruolo del boss mafioso italo-americano Tom Di Maggio nella serie televisiva italiana L'onore e il rispetto. Ricomparirà anche nella quarta stagione. Nel 2014 inoltre entra a far parte del cast di Suits, dove interpreta Charles Forstman, un imprenditore miliardario. Sempre nel 2014 interpreta Patrik Messina nel film Leaves of the tree, diretto da Ante Novakovic e girato quasi interamente in Italia a Castellammare del Golfo. Nel 2015 ha partecipato alla quindicesima ed ultima stagione di CSI - Scena del crimine.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Eric Roberts è stato doppiato da:

  • Luca Ward in A 30 secondi dalla fine, Omicidio a New Orleans, Ostaggi della follia, Donna d'onore, Mercy Streets, Odissea, Matrimonio d'onore, La maledizione dell'Olandese Volante, Assoluzione pericolosa, Stiletto Dance, Pandemic - Il virus della marea, Heroes, L'onore e il rispetto, CSI - Scena del crimine, Non è stato mio figlio, Scorpion, Brooklyn Nine-Nine
  • Fabrizio Pucci in A sangue freddo, Uno sporco affare, Testimone involontario, Purgatory, Entourage, Nel centro del pericolo, CSI: Miami, Lansky - Un cervello al servizio della mafia, Il cavaliere oscuro, Crash, Chuck, Lovelace, Suits
  • Massimo Lodolo in Per amore e per vendetta, Falso indizio, In fuga dal passato, Oz, Roughing It, Colpo di Natale, DOA: Dead or Alive, Fear Itself, The butcher
  • Luigi La Monica in Perfetti ma non troppo, Love is a Gun - Amore mortale, Nessun alibi, Vizio di forma
  • Angelo Maggi in Vuoto d'aria, Triplo inganno, Corsa contro il tempo
  • Roberto Pedicini in Star 80, Legami di sangue, I migliori
  • Mario Cordova in I mercenari - The Expendables, Criminal Minds: Suspect Behavior
  • Roberto Chevalier in Lo specialista, The L Word
  • Fabrizio Temperini in Doctor Who, A sangue freddo
  • Saverio Indrio in Sanctimony, The Player
  • Enzo Avolio in L'ambulanza
  • Luciano Roffi in Analisi finale
  • Luca Biagini in Doppio rischio
  • Alberto Angrisano in Il sostituto
  • Mario Bombardieri in Guida per riconoscere i tuoi santi
  • Michele Gammino in Freefall - Caduta libera
  • Roberto Draghetti in National Security - Sei in buone mani
  • Guido Sagliocca in Gli immortali
  • Mauro Gravina in Il Papa del Greenwich Village
  • Diego Reggente in Burn Notice - Duro a morire
  • Gaetano Varcasia in Law & Order - Unità vittime speciali
  • Paolo Maria Scalondro in Il risolutore
  • Teo Bellia in Amazing Racer - L'incredibile gara
  • Roberto Gammino in Skin Traffik
  • Lucio Saccone in C-16 FBI

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85925904 · LCCN: (ENn86013869 · ISNI: (EN0000 0001 1576 7384 · GND: (DE141178779 · BNF: (FRcb140072150 (data)