Epistrofo (figlio di Eveno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Epistrofo
SagaCiclo Troiano
Nome orig.Ἐπίστροφος
1ª app. inIliade
SpecieCilicio
SessoMaschio

Epistrofo (in greco antico: Ἐπίστροφος, Epístrofos) è un personaggio della mitologia greca, fratello di Minete e cognato di Briseide.[1]

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Epistrofo, figlio di Eveno, viveva in tranquillità nella città di Lirnesso in Cilicia.[1]

In tale città era stata portata in segreto Briseide per salvarla dalle grinfie di Achille che la desiderava, ma questi alla fine la raggiunse: dopo aver ucciso Epistrofo e Minete[2], distrusse la città intera e rapì Breseide per tenerla come amante e schiava.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Omero, Iliade, II, v. 692.
  2. ^ Omero, Iliade, 681 su theoi.com (In inglese)
  3. ^ Omero, Iliade, II, v. 693.
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca