Episodi di Winx Club (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1leftarrow blue.svg Voce principale: Winx Club.
Bloom inventa il nome del Winx Club

La prima stagione della serie animata Winx Club è stata trasmessa in Italia su Rai 2 dal 28 gennaio al 3 marzo 2004.

Titolo italiano Prima TV Italia
1 Una fata a Gardenia 28 gennaio 2004
2 Benvenuti a Magix! 29 gennaio 2004
3 L'anello di Stella 30 gennaio 2004
4 La palude di Melmamora 2 febbraio 2004
5 Appuntamento al buio 3 febbraio 2004
6 Missione a Torrenuvola 4 febbraio 2004
7 A che servono gli amici? 5 febbraio 2004
8 La festa della rosa 6 febbraio 2004
9 Il tradimento di Riven 9 febbraio 2004
10 La Fiamma del Drago 10 febbraio 2004
11 Il regno delle ninfee 11 febbraio 2004
12 Miss Magix 12 febbraio 2004
13 La figlia del fuoco 13 febbraio 2004
14 Il segreto di Bloom 16 febbraio 2004
15 Voci dal passato 17 febbraio 2004
16 Il nemico nell'ombra 18 febbraio 2004
17 Il segreto di Brandon 19 febbraio 2004
18 Addio Magix 20 febbraio 2004
19 Attacco ad Alfea 23 febbraio 2004
20 La scomparsa di Bloom 24 febbraio 2004
21 Trappola di ghiaccio 25 febbraio 2004
22 Il ritorno di Riven 26 febbraio 2004
23 Fuga da Torrenuvola 27 febbraio 2004
24 Il mistero del lago 1º marzo 2004
25 Il sonno di Magix 2 marzo 2004
26 Battaglia finale 3 marzo 2004

Una fata a Gardenia[modifica | modifica wikitesto]

Gardenia è una tranquilla città terrestre dove vivono Bloom, una normale adolescente di 16 anni, e i suoi genitori, Mike, a capo dei pompieri, e Vanessa, che gestisce un negozio di fiori. Con l'entrata dell'estate, Bloom desidera partire come il resto dei suoi compagni, ma l'unica cosa che le viene regalata è una deludente bicicletta. Un giorno, Bloom va a fare una passeggiata al parco in compagnia del suo coniglietto Kiko, ma la spensieratezza viene interrotta quando si imbatte in una ragazza bionda dai poteri magici intenta a lottare contro un orco. Bloom interviene e scopre di essere anch'essa in possesso di speciali poteri, grazie ai quali respinge il mostro e i suoi aiutanti. Dopo ciò, la ragazza bionda sviene e Bloom decide di portarla a casa sua per curarla. Questa dice di chiamarsi Stella, Fata del Sole e della Luna, proveniente dal regno di Solaria, situato nella dimensione magica di Magix, e frequentante la prestigiosa scuola per aspiranti Fate, Alfea. Nel frattempo, l'orco sconfitto da Bloom, Knut, viene inviato nuovamente sulla terra da un trio di perfide Streghe, le Trix, per rintracciare Bloom e Stella, e privare quest'ultima dell'anello che racchiude la sua magia. Proprio quando Stella prospetta a Bloom la possibilità di diventare una studentessa di Alfea, Knut, un troll da caccia e alcuni mostriciattoli irrompono in casa. Mike, Vanessa e Kiko si salvano, mentre Bloom e Stella se la vedono con le creature. Per fortuna, Stella riesce a chiamare in aiuto gli Specialisti, un gruppo di giovani guerrieri, allievi presso la scuola di Fonterossa: il Principe Sky, il suo scudiero Brandon, Riven e Timmy. Con la forza di ognuno di loro, Knut e i suoi scagnozzi sono costretti alla fuga. Il mattino seguente, Bloom prende la decisione di dirigersi ad Alfea per intraprendere la vita di Fata e viene accompagnata da Stella e dai genitori.

Benvenuti a Magix![modifica | modifica wikitesto]

Bloom, Stella, Mike, Vanessa e Kiko giungono ad Alfea. Una barriera protettiva che tiene lontani dalla scuola coloro sprovvisti di magia costringe Bloom a salutarsi con i genitori, che vengono poi rispediti sulla terra da Stella. La ragazza rimane estasiata dalla bellezza del posto, ma si rende conto di non aver fatto domanda per entrare ad Alfea. Stella pensa ad un brillante escamotage e illude la severa ispettrice Griselda, facendole credere che Bloom sia la Principessa Varanda di Callisto, la cui lettera di rinuncia è stata strappata dalla ragazza per farlo risultare vero. Ad accogliere le nuove reclute è la buona direttrice di Alfea, Faragonda, che rammenta loro delle regole da seguire, la cui principale è lo stare alla larga dalla scuola per Streghe di Torrenuvola. Bloom e Stella condivideranno l'appartamento insieme ad altre 3 ragazze: Flora, Musa e Tecna, rispettivamente Fata della Natura, della Musica e della Tecnologia. Bloom e le amiche girovagano per il centro di Magix: Knut avverte immediatamente le Trix, ancora bramose dell'anello di Stella. Mentre Bloom si allontana dal gruppo per telefonare la madre, segue di nascosto Knut sino ad un vicolo in cui si incontra con le Trix: si tratta delle sorelle Icy, strega che controlla il potere del ghiaccio e della neve, Stormy, che governa il potere della tempesta, e Darcy, strega delle illusioni con poteri telepatici e telecinetici. Bloom viene scoperta e le Trix cominciano a torturarla con la loro stregoneria, ma Stella, Flora, Musa e Tecna accorrono per salvarla, e riescono nell'impresa. Dopo questa rocambolesca avventura, la vera identità di Bloom viene rivelata sia alle compagne, sia alla preside Faragonda e all'ispettrice Griselda. Malgrado il volere di Griselda di cacciare via Bloom da Alfea, Faragonda osserva il lato positivo della situazione e acconsente a far rimanere la ragazza. I dubbi di Faragonda e Griselda salgono quando Bloom rivela di provenire dalla Terra, cosa alquanto misteriosa considerando che su quel mondo non esistono fate da secoli. Nel loro appartamento, le 5 amiche pensano ad un nome particolare con cui riconoscersi. Bloom opta per uno speciale e singolare, votato anche dalle altre: Winx Club.

L'anello di Stella[modifica | modifica wikitesto]

Sostenere le lezioni ad Alfea risulta essere difficilissimo per Bloom, ancora inesperta sul mondo magico. Intanto, la direttrice Faragonda comunica alle Fate dell'imminente festa annuale di saluto dedicata ai nuovi studenti. La cerimonia avverrà nel castello di Alfea, e in aggiunta, parteciperanno anche i cavalieri di Fonterossa. Tutti sono entusiasti per i festeggiamenti, eccetto le Streghe di Torrenuvola, che non sono state invitate, come al solito. La preside Griffin assegna alle allieve il compito di escogitare un piano ingegnoso e malvagio con cui rovinare la festa delle Fate: il migliore è quello delle Trix, in vena di vendetta verso le Winx. Stella, Flora, Musa e Tecna sfoggiano i loro abiti più belli ed eleganti, ma Bloom è l'unica a non averne uno all'altezza, così viene scortata dalle amiche in giro per i negozi di Magix in cerca del vestito giusto. Inizialmente, Bloom non riesce nell'impresa, ma alla fine trova l'abito ideale, e si sbriga ad arrivare ad Alfea in tempo per la cerimonia. Bloom provoca un piccolo danno usando erroneamente la magia sul vestito, e mentre sta cercando delle forbici per ripararlo, Icy, Stormy e Darcy giungono ad Alfea usufruendo di una serie di tunnel sotterranei abbandonati che collegano le tre scuole di Magix. Bloom spia le Trix e viene a conoscenza del loro scopo: scambiare le Uova Incantate degli Specialisti in dono alle Fate con quelle di Serperatto, e così facendo, dallo scompiglio che si verrà a creare, le Trix avranno l'occasione di rubare l'anello di Stella. Bloom corre subito ad avvisare le amiche: prima che le uova stregate possano essere distribuite, le Winx lanciano un controincantesimo per farle ritornare innocue. Le Trix non mollano: con la magia fanno levitare per aria il cofanetto di Stella per condurlo da loro, ma Bloom le blocca; il gesto genera la rabbia delle Streghe. Stella, Flora, Musa e Tecna vorrebbero soccorrere l'amica, se non fosse che Faragonda le trattenga. Nonostante Bloom riesca a trasformarsi per la prima volta in Fata, lo scontro termina con le Trix che, apparentemente, si dileguano con l'anello di Stella. In verità, Flora l'informa che, mentre Bloom si stava cambiando, lei e Stella hanno sostituito l'anello con un Uovo Incantato, con all'interno un passerotto. La festa può finalmente proseguire in tranquillità, e Brandon chiede a Bloom di danzare con lui, e lei accetta volentieri.

La palude di Melmamora[modifica | modifica wikitesto]

La classe delle Winx affronta il primo addestramento all'aria aperta, nella Palude di Melmamora, sotto la sorveglianza del professor Palladium. L'esercitazione consiste nell'uscire dalla palude nel minor tempo possibile e raggiungere il centro della Foresta di Selvafosca, senza però utilizzare la magia. Nel frattempo, a Torrenuvola, Knut comunica alle Trix che gli Specialisti sono in procinto di trasportare il troll da caccia, catturato nella prima puntata, alle autorità di Magix. Temendo di finire in un mare di guai se il troll confessasse, le Streghe attuano un piano per liberarsi di lui. La navicella degli Specialisti perde improvvisamente quota e si schianta nel bel mezzo della Palude di Melmamora, attirando l'attenzione delle Winx. Nella confusione generale e grazie all'aiuto magico delle Trix, il troll riesce a fuggire. Gli Specialisti decidono di occuparsi personalmente della creatura, ma le Winx non si tirano indietro e capiscono ben presto che dietro all'accaduto si cela qualcuno con poteri magici, dati il foro sull'astronave e le gigantesche impronte del troll che man mano divengono sempre più piccole. Intanto, gli Specialisti finiscono intrappolati tra i rami di un albero infastidito dai rumori, ma con le tecniche di Flora, tornano alla libertà. A questo punto, le Winx e gli Specialisti si alleano, anche se la cosa non va giù a Riven, il che porta il ragazzo a litigare minuto dopo minuto con i compagni. Mentre attraversano un lago, la magia nera delle Trix causa un vortice che rischia di risucchiare Tecna, Riven e Timmy. Subito dopo, la banda ode le urla di alcune Fate aggredite dal troll, e gli Specialisti intervengono, riuscendo solamente a salvare le ragazze ma non ad acciuffarlo. Nel momento in cui Riven stabilisce una tregua con i suoi amici, Icy, Stormy e Darcy mandano il troll nel limbo dal quale è stato evocato, per poi ritornare a Torrenuvola. Le Fate e gli Specialisti sopraggiungono sul luogo appena dopo la scomparsa delle Trix, e dalle piume lasciate indietro dal papero di Icy, riconducono ogni colpa alle Streghe. Le Winx e gli Specialisti si lasciano, ma con un'intesa sbocciata tra Bloom e Brandon, Stella e Sky, Musa e Riven, e Tecna e Timmy. A fine prova, il professor Palladium riconosce la prontezza, il coraggio e l'audacia delle Winx, e le elogia molto, sebbene siano arrivate per ultime.

Appuntamento al buio[modifica | modifica wikitesto]

Bloom, Flora, Musa e Tecna sono impegnate con il proprio turno nelle cucine di Alfea, quando una felicissima Stella riferisce loro di aver ricevuto un invito per un appuntamento da Sky in un locale chiamato Black Lagoon. Le amiche aiutano Stella a prepararsi per l'evento, e la giovane Fata assegna a Bloom il compito di proteggere il suo anello, che non le servirà all'incontro vista la presenza di Sky. Al termine della serata, le Winx crollano per via della stanchezza, ma si risvegliano poche ore dopo a causa di un tremendo baccano che giunge dalla camera di Stella. Andando a controllare, le quattro ragazze incrociano quella che sembra essere Stella, ma con un carattere più vile e antipatico. Le Fate non riescono a capire, quindi lasciano stare Stella per farla calmare. Successivamente, Bloom decide di andare a verificare se l'amica stia bene, ma l'unica cosa che scopre è che il loro appartamento è stato totalmente messo a soqquadro da Stella, che, con le maniere forti, pretende indietro il suo anello. Dopo che Stella esce di scena, Bloom chiama il resto delle Winx e si interrogano su quale sia il motivo dello strano e violento comportamento della ragazza. Le quattro partono con l'andare a parlare con Sky a Fonterossa, ma il principe ammette di non aver mai chiesto a Stella di incontrarsi in un locale. Non sapendo che pesci prendere, le Winx cercano disperatamente il posto in cui si sarebbe dovuto tenere il presunto appuntamento, ossia il Black Lagoon. Tuttavia, nessun geo-localizzatore, né persona pare conoscere il luogo in questione, finché le amiche non vengono informate da un misterioso individuo. Giunte nel tetro Black Lagoon, le Winx comprendono cosa stia accadendo: le Trix sono le artefici della situazione, e hanno illuso Stella per tenderle una trappola e rubarle l'anello, ma non avendolo con sé, si sono spacciate per lei con l'obiettivo di trovarlo ad Alfea, mentre Knut era il tipo che aveva indicato alle Fate la strada per il Black Lagoon. Le Winx si trasformano, pronte a battersi per l'incolumità di Stella, ma Icy stabilisce un ultimatum: la salvezza di Stella in cambio dell'anello. Bloom riflette attentamente, e infine, cede al ricatto e consegna alle Streghe l'oggetto. Stavolta le Trix vincono, ma almeno Stella si salva.

Missione a Torrenuvola[modifica | modifica wikitesto]

Bloom diventa curiosa sul perché le Trix abbiano voluto a tutti i costi impadronirsi dell'anello-scettro di Stella. Sfogliando tra i vari libri della biblioteca, Bloom scopre che esso è solo uno dei tanti doni del Fuoco Sacro, generato dal respiro rovente del Grande Drago che diede vita all'intera dimensione magica. Bloom indaga ancora più a fondo per capire se la storia sia solo una leggenda o qualcosa di fondato, e proprio la direttrice Faragonda le porge le risposte: millenni prima, in principio era il nulla, ma poi, dai profondi abissi, giunse un bagliore identificato come il Grande Drago, il cui respiro rivelò mondi fino ad allora deserti, ed iniziò a spargere calore e vita nell'intero universo; l'ultimo luogo che visitò, nonché scelto per il suo riposo, fu Domino, che sfortunatamente, cadde nell'oscurità di forze malvagie che ne fecero disperdere per sempre la Fiamma del Drago. Più tardi, le Winx discutono sul da farsi, e concludono che quella sera stessa si intrufoleranno a Torrenuvola per riprendersi l'anello di Stella. Nel frattempo, le Trix cercano di assorbire l'energia dell'anello-scettro, invano, poiché non contiene la Fiamma del Drago, contrariamente a ciò che speravano. Irate, le Streghe lo gettano via ed escono dalla scuola. Contemporaneamente, le Winx irrompono a Torrenuvola oltrepassando i tunnel sotterranei, e servendosi dell'assenza delle Trix, recuperano facilmente l'anello dalla loro stanza. Le Winx, esplorando il college per una via d'uscita, incappano nell'Archivio Magico che include la storia di tutte le Fate e Streghe di ogni epoca. Bloom coglie il momento per scoprire le origini dei suoi poteri, e viene attirata da un libro intitolato con il suo nome, ma non fa in tempo ad aprirlo che la preside Griffin, avvertita dell'intrusione delle Winx a Torrenuvola, libera dei Mostri Aracni per attaccarle. Flora invoca il nemico naturale delle creature, che vengono in un baleno sconfitte, ma dalla loro melma si produce un mostro che solo la forza congiunta delle Winx riesce ad eliminare. In una camera, un incantesimo di Stella per allontanare un Mostro Baco, produce un incendio che lascia le Fate senza scampo. Proprio quando tutto sembra essere perduto, Bloom, che si sente colpevole, percepisce la voce di una donna che le mostra la via per uscire da Torrenuvola. Finalmente ad Alfea, le Winx vengono convocate nell'ufficio di Faragonda, informata da Griffin. La direttrice, su consiglio di Griselda, annulla i poteri magici delle Winx per un periodo di tempo da accertare, come punizione per aver infranto il regolamento.

A che servono gli amici?[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad essere state private temporaneamente della loro magia, le Winx vengono ulteriormente punite da Griselda, che le obbliga a pulire Alfea da cima a fondo, e i lavori impediranno alle giovani Fate di assistere ad un concerto che si terrà a Magix. Nel frattempo, le Trix sono infuriate con le Winx per essere entrate di soppiatto a Torrenuvola, dunque organizzano un'irruzione ad Alfea avvalendosi della completa assenza dei docenti e allievi che presenzieranno al concerto, ignare però del fatto che le 5 Fate siano barricate nel collegio. Le Winx chiamano gli Specialisti per avere una mano con le faccende. Dopo aver terminato, i due gruppi preparano un party durante il quale le Fate hanno modo di conoscere meglio gli Specialisti: Bloom entra in una sintonia più profonda con Brandon, così come Stella con Sky; Musa impara il carattere trasgressivo e sfacciato di Riven; e Tecna, sfavorevole alle relazioni amorose, scopre di avere molti interessi in comune con l'impacciato Timmy. Nel mentre, le Trix fanno il loro ingresso ad Alfea, e unendo insieme i loro Vacuum, ossia dei cristalli carichi di energia oscura in grado di rintracciare livelli di magia superiori, cominciano le ricerche della Fiamma del Drago. Per tenere a bada le Winx e gli Specialisti, le tre sorelle invocano un minotauro, il Flagello, che subito inizia a radere al suolo buona parte di Alfea. Seppur senza la magia, le Winx affiancano gli Specialisti nella lotta contro il Flagello, e con audacia e furbizia, le Fate riescono a batterlo. L'incontro con il papero di Icy sprona la banda a dirigersi nello studio di Faragonda e assicurarsi che siano state davvero le Trix la mente dell'accaduto, tramite la sfera cristallina che ha sotto controllo ogni zona di Alfea. Nel momento in cui il Vacuum conduce le Trix proprio nell'ufficio di Faragonda, le Winx e gli Specialisti colgono le Streghe di sorpresa, ma nessuna sfida viene lanciata per l'arrivo improvviso della direttrice, del corpo docenti e studentesco. Poco dopo, gli Specialisti ritornano a Fonterossa, mentre le Trix vengono ben strigliate da Faragonda e rimandate a Torrenuvola. Per quanto riguarda le Winx, Faragonda si congratula con loro per essere riuscite ad agire di logica e fantasia, dando prova di sapersela cavare anche senza magia. Per tale ragione, Faragonda restituisce alle Winx i propri poteri e scioglie la punizione.

La festa della rosa[modifica | modifica wikitesto]

In sogno, un'enigmatica figura femminile con la stessa voce che ha aiutato le Winx a scappare da Torrenuvola, appare a Bloom, dicendole di "ricordare". Al suo risveglio, Bloom scopre che quel giorno è la Festa della Rosa, un equivalente della Festa della Mamma sulla terra. È un'opportunità per le Fate di Alfea di festeggiare la ricorrenza in famiglia, come fanno Flora e Tecna. Bloom, Stella e Musa rimangono a scuola per diverse ragioni: Bloom non vuole avere la nostalgia di casa; Stella sta attraversando il divorzio dei genitori; e Musa ha perso la mamma in tenera età. Stella viene invitata da Sky al grande Ballo della Rosa, e si reca al centro di Magix con Bloom, mentre Musa preferisce restare ad Alfea immersa nei propri ricordi. Intanto, a Torrenuvola, la preside Griffin è infastidita dall'amicizia nata tra Fate e Specialisti, che potrebbe portare ad un'alleanza sgradita, perciò ordina ad Icy, Stormy e Darcy di guastarla. A Magix, nel frattempo, Sky, Brandon e Riven si iscrivono ad una gara di velocità con le moto, ma l'arroganza di Riven porta ad un pesante litigio tra lui e Bloom. Le Trix notano in Riven una speranza per la distruzione del gruppo, e ne traggono vantaggio: tramutano Knut in Timmy, che raggira per bene Bloom spacciandosi per lo Specialista, e le mostra uno speciale casco da corsa ambito da Riven, che la Fata gli dona in segno di pace. In seguito, Bloom racconta a Stella della solidarietà di Timmy, ma Stella le confessa che è impossibile che si trattasse di Timmy, dal momento che il ragazzo è partito da Magix. Bloom scorge poi da un palazzo le Trix ed intuisce di essere stata ingannata, ma purtroppo la gara ha inizio e non c'è verso di avvisare Riven. Bloom si trasforma e cerca di togliere dalla testa di Riven il casco delle Streghe, ma senza successo, e infatti, l'oggetto gli si ritorce contro, causando un terribile incidente. Riven viene salvato da morte certa con il soccorso di Darcy, e poi accusa Bloom di averlo sabotato col casco per far vincere Brandon. Stella, Sky e Brandon credono alla versione di Bloom, così, Riven, sentendosi tradito e turbato, lascia la squadra degli Specialisti. Il piano delle Trix è compiuto, e Darcy offre la propria amicizia a Riven.

Il tradimento di Riven[modifica | modifica wikitesto]

Bloom sogna ancora una volta la donna misteriosa che la chiama e le chiede di ascoltare la sua voce. Il mattino seguente, Tecna analizza i dati riportati da Bloom, e crea olograficamente il volto di quest'ultima, che ha nome Daphne. Osservandola meglio, Bloom ricorda di aver intravisto il medesimo viso sulla facciata di un edificio a Magix. Stella prende in giro Bloom poiché pensa che si stia immaginando ogni cosa, e tra le due sfocia una lite. Consultando dei libri nella biblioteca di Alfea, Bloom scopre interessanti notizie su Daphne: pare che sia una delle nove Ninfe di Magix, vale a dire le Fate Supreme che dopo la scomparsa del Grande Drago ressero le sorti della dimensione magica. Improvvisamente, il sistema di ricerche della libreria impazzisce e il Cancello d'Oro contenente i testi più preziosi e pericolosi scritti da grandi Maghi rischia di aprirsi, se non fosse per l'intervento di Faragonda. Intanto, Stella deride Musa sul fatto che Riven non la noterà mai, dato che adesso è interessato a Darcy. Musa, profondamente amareggiata, lascia Alfea con un pullman e arriva a Magix; nel frattempo Stella, riconoscendo gli errori commessi, si scusa con Bloom.

Le Winx non sanno dove sia finita Musa, ma per loro fortuna gli Specialisti, fatta eccezione per Riven, le accompagnano in città per aiutare a ritrovare l'amica scomparsa. Frattanto, Musa avvista Riven e Darcy, in atteggiamenti intimi, in un locale di sole Streghe, e comprende che le parole di Stella erano vere. Rammaricata, Musa viene anche stuzzicata da Icy e Stormy, e arrivata al culmine, la fata dà uno schiaffo ad Icy, il che induce questi ad aizzare una folla di Streghe contro la ragazza. Musa chiede l'aiuto di Riven, ma il giovane rifiuta, e quando si ritrova in un vicolo cieco, l'aspirante fata viene salvata dall'arrivo di Winx e Specialisti. Comincia dunque una tremenda battaglia durante la quale emerge come le Trix siano ancora troppo più forti delle Winx. Musa rischia di venire schiacciata da delle macchine spostate da Darcy tramite la telecinesi, mentre Tecna e Timmy vengono salvati da Icy appena in tempo grazie all'intervento di Stella. Stormy trattiene Bloom impedendole di aiutare le sue amiche, fatto che scatena nella fata un'esplosione di energia inaudita che sbaraglia le streghe, non prima che Icy si renda conto che potrebbe essere proprio Bloom a custodire il potere della Fiamma del Drago. Le studentesse di Torrenuvola e Riven se la danno a gambe, e Bloom non riesce a spiegare ciò che è stata in grado di fare.

Ad Alfea, nello stesso momento, Faragonda impone alla bibliotecaria, la signorina Barbatea, di negare ulteriori studi sulla Ninfa Daphne a Bloom.

La Fiamma del Drago[modifica | modifica wikitesto]

Le Winx sono eccitate e allo stesso tempo nervose per l'esame del primo semestre nella Camera delle Simulazioni, dove dovranno svolgere una prova a piacere tra l'utilizzare la magia per contrastare i malefici delle Streghe, o ridare vita ad un luogo degradato. Bloom va a trovare Brandon a Fonterossa e nel dialogo, spunta fuori l'argomento dell'esercitazione che dovrà eseguire il giorno successivo. Riven origlia la conversazione e, telepaticamente, lo riporta a Darcy, che quella notte stessa manomette la Camera delle Simulazioni. Infatti, Icy è determinata a scoprire di più su Bloom e sul suo immenso getto di magia, quasi pari a quello della Fiamma del Drago. Il giorno dell'esame, le studentesse sono molto ansiose, ma la prima a dover affrontare l'esperienza è Bloom. La Fata sceglie di curare un posto malridotto, e ha la possibilità di decidere lei stessa quale: Bloom seleziona Domino. La ragazza entra nella Camera delle Simulazioni, sorvegliata dall'esterno dal professor Palladium, e in poco tempo, viene trasportata virtualmente nell'arida Domino. Bloom porta con sé un paio di pozioni utili per la prova, ma si accorge che il piccolo Kiko si è nascosto nel suo zaino. Mentre sta riportando Domino alla positività, Bloom è sorpresa dalle Trix, che con delle bamboline, si connettono alla Camera delle Simulazioni. Le Streghe cercano di far infuriare la Fata per sprigionare in lei il suo potere ed avere la conferma ai loro sospetti. Le Trix mettono in pericolo la vita di Kiko, così Bloom perde il controllo ed emana il suo enorme potere, dando così la dimostrazione alle idee delle Streghe, mediante i rilevatori di magia dei loro Vacuum. La forza di Bloom manda in tilt la Camera delle Simulazioni, ma Palladium salva la Fata per un pelo. Per buona sorte, Kiko resta illeso e Bloom viene celebrata dalle amiche per aver rimandato l'esame fino a che la Camera delle Simulazioni non verrà riparata.

Il regno delle ninfee[modifica | modifica wikitesto]

Con Bloom che è l'unica delle Winx ad aver concluso l'esame del primo semestre, le altre ragazze sono sotto stress, soprattutto Flora, che ha occupato la maggior parte del loro appartamento per i suoi esperimenti con le piante. Stella, Musa e Tecna sono disturbate da questa condizione, così Flora si vede vincolata a continuare con i test nella Palude di Melmamora. Bloom persuade le compagne a prestare assistenza all'amica, che è impaziente di cogliere un peculiare fiore, l'Allegro Gladiolus, che cresce esclusivamente nella palude. In essa, le Winx fanno la conoscenza di una categoria di creature acquatiche, le Ninfee Alghine, capeggiate dalla Regina Algae. Le Winx, tra l'altro, acquisiscono una notizia sconcertante: al centro della Palude di Melmamora giace un isolotto che funge da dimora ad un temibile mostro, che rende pressoché impossibile la raccolta di una pianta, lo Xylith, che è indispensabile per la realizzazione di bolle d'acqua nelle quali abitano le Ninfee Alghine. Le Winx forniscono alla popolazione il proprio aiuto per annientare il mostro, ma durante la perlustrazione dell'isola, Musa finisce tra le fauci dell'essere. Le quattro Fate sfruttano delle bolle subacquee per andare nelle profondità del lago e salvare Musa, per poi rifugiarsi sulla terraferma dell'isola. Malauguratamente, l'area è circondata da innumerevoli Salici Rossi, che Tecna scopre essere dotati di un intenso gas soporifero che addormenta Bloom, Stella, Flora e Musa. Tecna sfugge alla miscela con un casco protettivo, e risveglia le amiche formando una barriera di ossigeno che respinge l'aria malsana. In più, aprirà gli occhi anche Lusiz, una Ninfa Alghina che non ha fatto più ritorno dai simili perché dormiente. Lusiz spiega alle Winx che il mostro non è altri che una grossa tartaruga, il cui guscio è esattamente l'isola su cui stanno camminando; per colpa del gas sparso dal Salice Rosso, o meglio l'albero capo, la tartaruga è vittima di un sonno perenne, e quando si agita, sembra essere una creatura minacciosa. Bloom e Flora abbattono il Salice Rosso, e di conseguenza, la natura assopita dell'isola ritorna a vivere. Le Winx vengono acclamate dalle Ninfee Alghine, che però non hanno Xylith a sufficienza per sopravvivere ancora a lungo. Flora applica sulle foglie rimanenti un po' delle sue gocce della crescita rapida, così da giovare al popolo acquatico per molto tempo. La Regina Algae esprime riconoscenza nei riguardi di Flora donandole l'Allegro Gladiolus. Con questo, Flora può prepararsi al meglio per il suo esame.

Miss Magix[modifica | modifica wikitesto]

La Camera delle Simulazioni ritorna funzionante, e gli esami possono tranquillamente ripartire. Flora, Musa e Tecna superano il test, ma Stella non si presenta, giustificandosi per un malore. Intanto, Bloom conta sull'aiuto di Brandon per capire a pieno chi sia Daphne e cosa voglia da lei. Nell'appartamento, le Winx scoprono che Stella è tutt'altro che malata. Difatti, la ragazza si sta apprestando a partecipare come candidata ad un concorso di bellezza dove verrà eletta la Miss Magix dell'anno. Le Winx accettano di appoggiare l'amica questa volta, e in cambio, Stella promette che, subito dopo la competizione, studierà assiduamente per recuperare. Nel frattempo, a Torrenuvola, un'apprendista Strega, Lucy, è vogliosa di aderire al concorso, ma non reputandosi all'altezza delle aspettative, chiede ad Icy, Stormy e Darcy di favorirle un aspetto incantevole con cui vincere la gara. Vani sono i tentativi della sua migliore amica Mirta di convincerla a non fidarsi delle Trix. In effetti, le Trix hanno in mente qualcosa di diverso e di crudele: all'inizio aiuteranno Lucy a diventare una irresistibile ragazza, ma poi, al momento della sua incoronazione a Miss Magix, annulleranno l'incantesimo, svelando così l'imbroglio e umiliandola davanti agli occhi di tutti. Le Trix mettono i bastoni tra le ruote ad una ad una delle sfidanti, inclusa Stella, che però se la cava bene. Purtroppo, l'esito della competizione è la vittoria risaputa di Lucy. Quando quest'ultima riceve la corona, realizzando quindi il suo sogno più intimo, le Trix rivelano la truffa e la povera ragazza non vede altra soluzione che scappare via. Consequenzialmente, la seconda classificata, ovvero Stella, viene proclamata Miss Magix. Stella mantiene la parola data, e sostiene l'esame del professor Palladium nel simulatore, ma senza risolverlo. Palladium però dà un'altra chance a Stella se non vuole ripetere l'anno.

La figlia del fuoco[modifica | modifica wikitesto]

Ad Alfea iniziano le vacanze scolastiche dalla breve durata di una settimana. Bloom ritorna a Gardenia e riabbraccia i genitori Mike e Vanessa. Durante la permanenza nella città che l'ha cresciuta, Bloom capisce di essere maturata molto ad Alfea, ma la sua lunga assenza da Gardenia non è passata inosservata. Difatti, una sua ex compagna di scuola, la presuntuosa Mitzi, la riempie di domande su dove sia stata per tutto il tempo, e Bloom replica di essere stata mandata in un altro istituto per ragazze speciali. Oltre questo, la giovane Fata avverte una novità nei suoi poteri che si manifesta esclusivamente sulla terra: è infatti capace di percepire l'aura delle persone, ovverosia la loro reale indole che spesso mascherano. Tale dono le consente di impedire alla madre Vanessa di mettersi in affari con due loschi uomini, Brown e Bonner, le cui precise intenzioni erano di raggirare la donna e di trasformare poi il suo vivaio in un supermercato. Per farla pagare a Vanessa, gli impostori avviano una serie di incidenti a discapito del suo negozio, fino a quando, una notte, Bloom non presagisce un incendio. La Fata e i genitori si precipitano sul posto, avvolto tra le fiamme. Bloom e Mike entrano nella bottega, e si proteggono grazie ad una barriera magica plasmata da Bloom. Mentre è attorniata dal fuoco, Bloom ha una visione risalente a parecchio tempo fa, di suo padre Mike che, per spegnere un disastroso incendio in una struttura, trova una neonata. Nel presente, Mike salva l'autista di Brown e Bonner, intrappolato nell'emporio in rovina, e Bloom estingue le fiamme poco prima dell'arrivo dei pompieri. L'autista ammette di essere stato lui ad appiccare il fuoco, per comando dei suoi superiori, ma di essere rimasto bloccato. Il giorno dopo, Bloom non riesce a togliersi dalla mente l'apparizione della sera precedente, e così ne parla con i genitori, che reagiscono con stupore e preoccupazione. Per Mike e Vanessa è giunto il momento di confessare: la bambina rinvenuta 16 anni prima in quell'abitazione e liberata da Mike, è Bloom stessa; non si sa come ci sia arrivata fin lì, e né tanto meno perché il fuoco che l'accerchiava paresse volerla difendere, ma, fatto sta, che Mike e Vanessa l'hanno accolta come una figlia loro. Bloom, inizialmente, resta scioccata e perplessa, ma poi, riconosce che i genitori lo hanno fatto solo per lei e li perdona. Rientrata ad Alfea, Bloom si chiede chi sia e da dove provenga, e diviene risoluta a scoprire la propria identità e quella dei suoi genitori biologici, con il supporto, naturalmente, delle altre Winx.

Il segreto di Bloom[modifica | modifica wikitesto]

Ad Alfea e a Torrenuvola proseguono gli esami: mentre nel collegio per aspiranti Streghe, Mirta supera la prova, sebbene con qualche difficoltà, vigilata da Griffin, Bloom eccelle in un test di Faragonda. Bloom esprime poi la sua insicurezza a proposito della verità appena scoperta a Brandon. Da quando ha appreso di essere stata adottata da Mike e Vanessa, Bloom è in cerca di risposte su sé stessa e sulla sua vera famiglia. Brandon le garantisce che insieme troveranno un modo per penetrare nell'Archivio Magico di Torrenuvola e scovare qualsiasi informazione sul passato di Bloom. A Fonterossa, Brandon si fa aiutare da Timmy per preparare l'incursione, ma Riven spia gli ex compagni di squadra, per poi comunicare a Darcy del loro progetto. Nel frattempo, Mirta è in pensiero per il nuovo e allarmante comportamento di Lucy, che ribadisce più di una volta di voler far parte delle Trix nonostante ciò che le hanno fatto a Miss Magix. Sboccando in una discussione con Lucy, Mirta decide di farla scontare alle Trix per aver cambiato in peggio l'amica. Sfruttando al meglio i propri poteri di Strega, Mirta comprende l'ultimo malefico piano delle Trix: colpire Bloom nel profondo con una falsa verità che la renderà così vulnerabile da rendere facilitato il loro desiderio di strapparle il potere dal cuore. Per dimostrare la meschinità delle Trix, Mirta decide di trovare Bloom e avvisarla. Nel contempo, però, Bloom e Brandon raggiungono Torrenuvola ed entrano nell'Archivio Magico. Qui, Bloom scoperchia un fatto inaspettato e sconvolgente, per mezzo di uno dei leggendari Libri Perduti: lei è la reincarnazione delle Tre Streghe Antenate, conosciute anche come le madri delle Streghe in assoluto, a causa delle smisurate e potentissime padronanze con la magia nera. Brandon riaccompagna una confusa Bloom ad Alfea, in apparenza, ma la ragazza, spaventata e traumatizzata, intende fuggire da Magix assieme a Kiko. Durante il tragitto nelle vicinanze di Torrenuvola, avviene il primo incontro tra Bloom e Mirta. La Strega svela alla Fata che ciò che ha visto nell'Archivio Magico è unicamente opera delle Trix. Il trio delle sorelle capita nel medesimo luogo in cui si trovano Bloom e Mirta, e sono pronte ad estirpare i poteri della giovane Fata, ma Stella, Flora, Musa e Tecna intervengono per salvare Bloom. Furibonda con Mirta per aver mandato all'aria il piano, Icy la tramuta in una zucca, provocando quindi la Fiamma del Drago che risiede in Bloom. Le Trix vengono rimandate a Torrenuvola, mentre le Winx giurano di prendersi cura di Mirta fin quando non avranno trovato un metodo per osteggiare il maleficio delle Streghe e farla tornare alla normalità.

Voci dal passato[modifica | modifica wikitesto]

La classe delle Winx è alle prese con l'inatteso compito a sorpresa del professor Wizgiz. Bloom, addormentatasi nel pieno della lezione, viene mandata da Griselda in presidenza, dove la ragazza motiva l'accaduto con il fatto che le visite di Daphne non riescono a farla dormire bene. Faragonda spedisce dunque Bloom a riposo, ma mentre sta tornando nell'appartamento, la Fata si scontra con Wizgiz, che lascia dietro di sé una busta racchiudente le risposte al compito del giorno successivo. Bloom la porta dalle amiche per decidere con loro che cosa farne, mentre Flora ancora non ha successo con i controincantesimi per sbloccare il malocchio delle Trix su Mirta. Griselda invita nuovamente Bloom a recarsi nell'ufficio di Faragonda, e a quel punto, le Winx si preoccupano che la direttrice abbia scoperto della busta. Per fortuna, Faragonda non sa niente di questa storia, e la ragione per cui ha convocato Bloom è per spiegarle qualcosa in più inerente al suo passato: Daphne non era solo una delle mitiche Ninfee di Magix, ma soprattutto la guardiana della Fiamma del Drago, che albergava negli abissi del Lago di Roccaluce. Faragonda si mette in contatto telepatico con le acque del lago, e porta anche Bloom. Insieme, le due Fate incontrano Daphne, che tende a Bloom una corona, dopodiché, Faragonda interrompe il legame mentale e ritornano alla realtà. Purtroppo, da questa esperienza, Bloom riceve parecchie domande invece che risposte, e per di più, dopo l'intrusione nell'Archivio Magico di Torrenuvola, Brandon non si è fatto risentire. Intanto, le 5 amiche raggiungono una conclusione per quanto riguarda il destino della busta: nasconderla da qualche parte nelle cucine di Alfea, così, se durante la notte qualcuna cadrà in tentazione, saprà dove pescarla e nessuna delle altre sospetterà mai niente. Tuttavia, una dopo l'altra, le ragazze non resistono alla curiosità di sbirciare, però, alla fine, per rispetto e lealtà, decidono di consegnare a Wizgiz la busta intatta. L'indomani mattina, le Winx entrano in aula e vedono che tutte le altre compagne di corso sono ricoperte di macchie d'inchiostro, e Wizgiz svela il trucco per il suo compito a sorpresa: non ce ne è mai stato uno vero e proprio, ma il professore ha voluto verificare dell'onestà delle studentesse facendo trovare loro delle buste che le avrebbero fatto pensare contenessero le risposte del test, ma che invece, se aperte, avrebbero schizzato della vernice. Il risultato della prova è palese, quindi le Winx vengono brillantemente promosse all'esame.

Il nemico nell'ombra[modifica | modifica wikitesto]

A Torrenuvola, le Trix sono decise a togliere a tutti i costi la Fiamma del Drago dall'essenza di Bloom. Le Streghe chiamano a raccolta un mostro-ombra, il Gargoyle, per sfinire a dovere le Winx alimentandosi delle loro fragilità e angosce. La prima Fata ad essere presa di mira dalla creatura è Stella, i cui sogni vengono alterati dai poteri del Gargoyle, che li rende incubi: le fa immaginare l'allontanamento dei propri genitori. Così facendo, il Gargoyle cresce e diventa più forte. Stella si sveglia in preda al panico, attirando l'attenzione delle amiche, ma il Gargoyle sparisce senza che nessuna di loro se ne accorga. Credendo che Stella abbia solo avuto un incubo, le Fate tornano a dormire, ignare di tutto. Infatti, il prossimo bersaglio del mostro è Musa, che pensa ad un mondo privo di musica, dove non riesce a raggiungere la sua amata mamma. Dalla paura, Musa perde i sensi, mentre il Gargoyle attacca la mente di Tecna, che sogna un luogo interamente tecnologico in cui è intrappolata. Tecna apre gli occhi e risveglia Musa, per poi raccontare ogni cosa alle compagne. Oramai non possono trattarsi più di coincidenze, per cui le Winx cominciano a ragionare, finché Kiko non fa capir loro di dover sentire il parere di Mirta. Benché sia ancora una zucca, Mirta vede e sente ciò che sta accadendo, così Flora si collega a lei per il poco tempo che basta affinché le Winx scoprano che il Gargoyle è la causa degli incubi. Ora, quindi, è il turno di Bloom e Flora. Le ragazze non rimangono con le mani in mano, e non appena il Gargoyle si palesa in camera loro, Bloom e Flora usano i propri poteri per cacciarlo. Purtroppo, non servono a molto, dato che il mostro è divenuto troppo potente, pertanto le Winx si trasformano e lo combattono, anche se la debolezza per gli incubi passati e la forza del Gargoyle hanno la meglio. Il momento giusto per le Trix di impossessarsi della Fiamma del Drago di Bloom pare essere arrivato, ma il soccorso in extremis di Faragonda sconfigge il Gargoyle e fa scappare a gambe levate le Streghe. Ad Alfea è tutto finito, ma a Torrenuvola, Griffin, contattata da Griselda sul recente avvenimento, è talmente rabbiosa e delusa dalle Trix da espellerle dal collegio una volta e per sempre.

Il segreto di Brandon[modifica | modifica wikitesto]

Bloom non fa altro che pensare al suo sfocato e ancora misterioso passato, così Stella, per farla rilassare un attimo, la convince a chiamare Brandon per sfogarsi. Inspiegabilmente, quest'ultimo si dimostra freddo e distaccato, e taglia corto la conversazione con Bloom. Effettivamente, Brandon non vuole far sapere a Bloom di doversi unire, in un matrimonio combinato, con la viziata e altezzosa principessa del regno di Eraklyon, Diaspro. Riven schernisce la figura di Bloom davanti a Brandon, che per la rabbia, gli salta addosso. La colluttazione cessa con l'arrivo del preside di Fonterossa, Saladin, che manda nelle proprie camere gli studenti per prepararsi al saggio di quel giorno. Nel frattempo, Bloom è interessata a scoprire cosa stia passando per la testa a Brandon, dunque, assieme alle altre Winx, si imbuca allo spettacolo di Fonterossa, al quale sono state ospitate anche Faragonda e Griffin. Mentre cammina per i corridoi della scuola, Bloom sbatte inavvertitamente contro Diaspro, che prima la rimprovera con un tono arrogante, e poi ritorna a parlare al telefono con quello che dice essere il suo fidanzato: Brandon. Bloom non crede a ciò che ha sentito, e sospetta che sia un altro dei trucchi delle Trix, perciò attira Diaspro lontano dalla vista degli ospiti, con un finto messaggio di Brandon, per poi mettere KO la sua guardia del corpo e ingaggiare una lotta contro di lei per smascherarla. Diaspro sostiene di non sapere a cosa Bloom si riferisca, ma comunque si trasforma in Fata e tiene testa ai poteri dell'avversaria. Nel contempo, la tensione tra Brandon e Riven raggiunge le stelle quando Riven, durante la prova dei Draghi, aizza i mostri tra di loro, agitando il caos. Codatorta, insegnante militare degli Specialisti, tenta di sistemare il disastro, ma improvvisamente, la battaglia tra Bloom e Diaspro finisce al centro dell'arena, e termina con la vittoria della prima. Diaspro corre tra le braccia di Brandon, e lo chiama Sky, legittimo erede al trono del regno di Eraklyon. Ora tutto ha un senso: il ragazzo che fino ad ora si pensava fosse Brandon è invece Sky, e viceversa; i due amici si sono scambiati i ruoli e le identità per la salvaguardia del principe. Stella replica con frustrazione alla notizia che il bel giovane che frequentava, convinta si trattasse di un vero principe, sia in verità un semplice scudiero, mentre a Bloom si spezza il cuore alla scoperta del prossimo matrimonio tra Sky e Diaspro.

Addio Magix[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli ultimi eventi, Bloom riunisce le Winx per annunciare loro di aver deciso di abbandonare per sempre Alfea e Magix. Le amiche cercano di farle cambiare idea, ma una sera Bloom lascia furtivamente la scuola con Kiko, senza che nessuno se ne accorga, e ritorna dai genitori Mike e Vanessa a Gardenia. Bloom soffre parecchio per aver voluto rinunciare al suo ruolo di Fata, ma sa che è stata la cosa giusta da fare. Intanto, Stormy, che aveva spiato Bloom proprio mentre stava andando via da Magix, riferisce alle sorelle Icy e Darcy che oramai la giovane Fata è ferita e indifesa, quindi le Trix pianificano di fermarsi per un po' a Gardenia per assimilare la Fiamma del Drago di Bloom. Parallelamente, Stella, Flora, Musa e Tecna scoprono della partenza di Bloom, ma aspettano del tempo prima di informare Faragonda e Griselda. Stella, però, si convince a far ritornare Bloom ad Alfea. Le Trix arrivano sulla terra per attaccare Bloom, traendo vantaggio dal suo attuale stato emotivo. In seguito all'aver dato il benservito all'antipatica Mitzi con i suoi poteri, Bloom rincasa, ma ha una spiacevole sorpresa: le Trix hanno fatto prigionieri Mike e Vanessa, e con l'aiuto di Knut si avventano contro la Fata, fin quando non la piegano al loro volere. Imprigionata in un blocco di ghiaccio, Bloom, grazie ad un discorso di Icy, apprende finalmente la verità sulle proprie origini: le Trix sono le discendenti delle Tre Streghe Antenate, che demolirono Domino con la speranza di impossessarsi della Fiamma del Drago, ma ad infrapporsi fu la Ninfa Daphne, sorella maggiore di Bloom, che prima di perire trasportò la neonata e il potere del Grande Drago sulla terra, più precisamente a Gardenia, per salvarla. Di fatto, Bloom è l'ultima erede al trono reale di Domino e anche la custode del potere più grande mai esistito. La ragazza è ora a conoscenza di tutto ciò che voleva sapere, ma purtroppo le Trix non hanno pietà per lei, e con i loro Vacuum assorbono la Fiamma del Drago dal suo cuore. Trionfanti, le tre spietate Streghe svaniscono, e una Bloom sconfitta piange per il fallimento. Stella si teletrasporta a Gardenia e soccorre l'amica: Mike e Vanessa inducono Bloom a fare ritorno ad Alfea per trovare un modo con cui recuperare la Fiamma del Drago dalle mani delle Trix.

Attacco ad Alfea[modifica | modifica wikitesto]

Bloom rientra ad Alfea con Stella, e spiega prima alle amiche Winx, e poi alla preside Faragonda e Griselda, di ciò che è successo a Gardenia: le Trix hanno in pugno la Fiamma del Drago. Faragonda e gli altri insegnanti, allarmati, mettono al corrente anche Saladin da Fonterossa. Nel frattempo, a Torrenuvola, le Trix sfoggiano un attacco contro Griffin, le professoresse e le studentesse. Quando Stormy scatena un tornado, Griffin si assicura che le allieve siano in salvo, ma poi, insieme a tutte coloro che si rifiutano di collaborare con le Trix verso la conquista di Magix, viene imprigionata nelle segrete del castello. Con il potere della Fiamma del Drago, le Trix prendono il comando su Torrenuvola, e si appropriano dei malefici più pericolosi e fatali, tra i quali evocano un terribile e devastante esercito di mostri, soprannominato l'Armata Oscura, che assale Alfea e Fonterossa. Nel contempo, nel trambusto diffuso a Fonterossa, Riven si dirige dalle tre Streghe per aggiornarle sul rapporto incrinato tra Bloom e Sky. Tuttavia, Riven scopre del raggiro di cui è stato tratto in inganno, dal momento che per le Trix non era nulla di più che un informatore. Lo Specialista combatte le Streghe, ma Darcy gli dà il calcio di gloria scaraventandolo giù dallo studio di Griffin. Ad Alfea, Bloom non può trasformarsi perché senza poteri, quindi spetta a Stella, Flora, Musa, Tecna e alle altre alunne e docenti il compito di proteggere la scuola dall'Armata Oscura. Stessa cosa a Fonterossa, dove i cavalieri resistono all'avanzata dei mostri. Diaspro, su di una navicella arrivata direttamente da Eraklyon, cerca di far salire a bordo Sky, ma il principe respinge i soccorsi per aiutare i compagni a difendere Fonterossa. Le Trix ritirano temporaneamente l'esercito per permettere ai loro nemici di ascoltare le proprie condizioni, mentre in tutta Magix si espande l'oscurità.

La scomparsa di Bloom[modifica | modifica wikitesto]

Icy lancia un ultimatum ad Alfea e a Fonterossa: arrendersi volontariamente entro 12 ore, altrimenti le conseguenze saranno catastrofiche. Faragonda decide che è arrivato il momento di permettere alle Winx di tornare sull'oramai gelida e disabitata Domino, per trovare un aiuto che faccia recuperare a Bloom ciò che le appartiene di diritto: la Fiamma del Drago. Le Winx non perdono un minuto di più, e subito vengono inserite nella Camera delle Simulazioni da Palladium, ma stavolta tutto sarà reale. Le Fate raggiungono Domino, e immediatamente si mettono in cammino alla volta del palazzo reale della famiglia di Bloom. Nel frattempo, Knut e il papero di Icy, lasciano il castello di Torrenuvola atterriti dai nuovi ed abnormi poteri delle Trix, e si recano a Fonterossa per richiedere aiuto. Il preside Saladin non si fida dei due, perché pensa che stiano escogitando un piano di attacco, ma un istante dopo, le Trix si manifestano sotto forma di ologrammi per dichiarare guerra a Fonterossa a causa del tradimento dell'orco. Le Streghe scagliano l'Armata Oscura sulla scuola, e Saladin, Codatorta, gli Specialisti e persino Knut la combattono audacemente, finché l'intera Fonterossa non viene trasformata in una landa gelata da Icy, e questo porta insegnanti e alunni ad abbandonare il collegio e cercare rifugio ad Alfea. Intanto, le Winx sono sulle tracce del castello, ma subiscono l'aggressione da parte di un grosso Yeti inviato dalle Trix. Stella si trasforma per mandarlo via a suon di magia, ma lo Yeti genera una spaccatura nella terra che fa precipitare Bloom nell'ignoto.

Trappola di ghiaccio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua caduta nel burrone, Bloom riprende i sensi in una galleria sotterranea che porta all'interno del palazzo reale di Domino. Intanto, avendo seminato per poco tempo lo Yeti, Stella, Flora, Musa e Tecna sono disperate per la scomparsa di Bloom, ma ad un certo punto, arrivano di fronte a quelle che sembrano essere delle torri congelate. La magia dello scettro di Solaria di Stella, rafforzata da una cupola ionica creata da Tecna, scioglie il ghiaccio dall'intero palazzo. Bloom e le amiche Fate si ritrovano di nuovo insieme e visitano una parte del castello ancora intatta, dove vengono raggiunte dallo spirito di Daphne, defunta sorella di Bloom. Daphne le guida verso la stanza dei tesori, in cui Bloom indossa la corona che aveva già visto nella visione di Faragonda nelle profondità del Lago di Roccaluce. Non appena Bloom pone la corona sulla testa, riemergono vecchi ricordi che spiegano della distruzione di Domino: le Tre Streghe Antenate volevano a tutti i costi la Fiamma del Drago, così sferrarono un attacco devastante a Domino per rubarla; il potere del Grande Drago era però racchiuso nella principessa neonata Bloom, così Daphne la mandò sulla terra per tenerla lontana dalle Tre Antenate, sacrificando la sua stessa vita e non riuscendo ad arrestare la distruzione di Domino. Daphne comunica poi ad una turbata Bloom che i loro genitori furono costretti all'esilio, e ancora oggi vagano per la dimensione magica, convinti che entrambe le figlie siano morte. L'iniziale tristezza e sconforto di Bloom si trasformano in rabbia e determinazione nel cercare di sconfiggere le Trix. Le Winx decidono di ritornare ad Alfea, ma lo Yeti e un branco di Golem braccano la strada. Stella, Flora, Musa e Tecna lottano con tutte le proprie forze, ed anche Bloom, da Fata senza magia, si difende. Gli Specialisti, mandati da Faragonda per controllare la situazione, intervengono: con il loro aiuto, le Winx abbattono lo Yeti e l'esercito di Golem. Finalmente, Winx e Specialisti possono fare ritorno ad Alfea.

Il ritorno di Riven[modifica | modifica wikitesto]

Tornati ad Alfea, le Winx e gli Specialisti si preparano al nuovo attacco da parte delle Trix. Bloom, accompagnata da Stella, Sky, Brandon e Knut, decide di andare a Torrenuvola per sfidare le tre streghe e riprendersi il suo potere. Riven, imprigionato, riesce a liberarsi e tornare dalla parte delle fate contro la minaccia di Icy, Darcy e Stormy.

Fuga da Torrenuvola[modifica | modifica wikitesto]

A Torrenuvola, Bloom e gli altri liberano le streghe imprigionate e la preside Griffin e insieme progettano la fuga dal castello. Affinché tutti attraversino il portale verso Alfea, Sky e Bloom distraggono i mostri d'ombra al servizio delle Trix, ma durante il ritorno al college di Alfea, la loro moto esce fuori strada.

Il mistero del lago[modifica | modifica wikitesto]

L'assedio delle streghe sta distruggendo Magix e ogni tentativo di resistenza sembra vano. Intanto Sky e Bloom si dividono, poiché quest'ultima sente di nuovo la voce di Daphne che la guida in fondo al Lago di Roccaluce. Seguendo lo spirito di sua sorella, Bloom riesce a riaccendere il potere della Fiamma del Drago, rimasto sin dall'inizio in lei.

Il sonno di Magix[modifica | modifica wikitesto]

Bloom, con la riscoperta dei suoi poteri, si riunisce a Sky, salvandolo dai mostri delle Trix. Nel mentre ad Alfea, Flora, Musa e Tecna, dopo aver trovato il modo per liberare Mirta dall'incantesimo di Icy, la trasformano nella sua forma umana.

Battaglia finale[modifica | modifica wikitesto]

Ritornata ad Alfea con Sky, Bloom si scontra con la perfida Icy e sembra avere la peggio, ma grazie ai suoi poteri sconfigge definitivamente Icy; Darcy e Stormy, invece, vengono imprigionate da Faragonda e Griffin. Le tre vengono poi portate a Roccaluce, dove sconteranno la pena. Tornata la normalità a Magix, le streghe e Griffin ritornano a Torrenuvola, mentre gli Specialisti, Codatorta e il preside Saladin a Fonterossa. Mirta trova una buona amica in Flora e decide di rimanere ad Alfea e diventare una fata anziché una strega. Bloom, intanto, decide di cercare e conoscere i suoi veri genitori, ancora in vita.

  Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Animazione