Episodi di The Wire (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: The Wire (serie televisiva).

Negli Stati Uniti la seconda stagione della serie televisiva The Wire è stata trasmessa dal 1º giugno 2003 al 24 agosto 2003 sul canale americano HBO. In Italia è stata trasmessa dal canale satellitare FX dal 18 novembre 2006 al 30 dicembre 2006.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Ebb Tide Bassa Marea 1º giugno 2003 18 novembre 2006
2 Collateral Damage Merce di scambio 8 giugno 2003 25 novembre 2006
3 Hot Shots Dosi letali 15 giugno 2003 25 novembre 2006
4 Hard Cases Unità speciale 22 giugno 2003 2 dicembre 2006
5 Undertow Rappresaglia 29 giugno 2003 2 dicembre 2006
6 All Prologue Si ricomincia sempre 6 luglio 2003 9 dicembre 2006
7 Backwash L'incidente 13 luglio 2003 9 dicembre 2006
8 Duck and Cover Un'altra opportunità 27 luglio 2003 16 dicembre 2006
9 Stray Rounds Pallottole vaganti 3 agosto 2003 16 dicembre 2006
10 Storm Warnings Burrasca in arrivo 10 agosto 2003 23 dicembre 2006
11 Bad Dreams' L'incubo 17 agosto 2003 23 dicembre 2006
12 Port in a Storm Affari sporchi 24 agosto 2003 30 dicembre 2006

Bassa Marea[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Trasferito dalla sezione omicidi alla polizia marittima per ripicca del suo comandante, il colonnello Rawls, Jimmy McNulty si imbatte nel ritrovamento del corpo di una giovane donna, dichiarata morta per omicidio dopo l'autopsia. Nel porto di Baltimora ci sono pochi traffici commerciali ma molti illeciti: entrambi passano dal capo del sindacato, il polacco Frank Sobotka, conoscenza di vecchia data del maggiore di polizia Stanislaus Valchek, suocero del detective Roland "Prez" Pryzbylewski. Valchek vorrebbe mettere alle strette Sobotka, anche per ripicca per un recente affronto subito: Sobotka ha infatti finanziato la nuova vetrata della chiesa degli abitanti di origine polacca, superando la precedente offerta di Valchek. L'offerta del sindacalista non è solo per devozione: vorrebbe infatti l'aiuto del pastore della chiesa per un colloquio privato con una senatrice, a cui chiedere i fondi per il dragaggio del canale del porto, in modo da far arrivare un maggior numero di imbarcazioni. Nel frattempo, il nipote di Sobotka, Nick, facilita l'arrivo nel porto di un container di contrabbando per conto del misterioso Greco. Come scopre l'agente Beadie Russell, il contenuto è da film horror: i corpi ammassati di tredici giovani donne. Intanto, Avon Barksdale continua a mandare avanti il suo impero della droga anche dal carcere, anche perché la vecchia unità Major Crimes ha perso i pezzi: McNulty su una barca, il tenente Cedric Daniels nella cantina della sezione corpi da reato, Kima Greggs dietro la scrivania della sezione beni sequestrati. Solo Lester Freamon e Bunk Moreland lavorano ancora insieme, alla sezione omicidi che per colpa dello zelo di McNulty finirà presto sommersa di lavoro.

Merce di scambio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Spinto dal desiderio di mettere i bastoni tra le ruote all'odiato Rawls, McNulty si improvvisa esperto di maree e riesce a determinare che la ragazza morta da lui ritrovata era già nei confini cittadini al momento della caduta in mare, rendendola un problema della squadra omicidi. Avuta una intuizione, McNulty peggiora le cose, ricollegando la ragazza alle altre 13 disgraziate trovate morte nel container, asfissiate per la rottura di un tubo che doveva fornire loro un po' d'aria. I 14 cadaveri diventano un problema di Rawls, o meglio, come scopre McNulty, di Lester e Bunk, assegnati al caso. In prigione, Avon Barksdale ha difficoltà a gestire i rapporti con il nipote D'Angelo, anche lui condannato a 20 anni, e cerca l'appoggio di sua sorella, la madre di D'Angelo, Brianna. Mentre Sobotka si lamenta con il luogotenente del Greco, Vondas Vondopoulos, per i guai portati dal container di ragazze morte, il maggiore Valchek scende in guerra contro il portuale, con decine di multe per divieto di sosta e guida in stato di ebbrezza nei confronti dei lavoratori del porto. Per vendetta, questi rubano il costoso furgone di sorveglianza del Distretto di Valchek e lo spediscono in un lungo viaggio per il mondo. Ma Valchek ha l'ultima parola, almeno per il momento: scoperto che il sindacato dei portuali ha assunto un costoso lobbista per perorare la causa del drenaggio del canale, convince il vice commissario Burrell a farsi assegnare una squadra per investigare sulla provenienza dei soldi di Sobotka. Intanto, il Greco scopre il colpevole della rottura del tubo che ha causato la morte delle 14 ragazze, e lo fà assassinare da Vondas, che si assicura che il morto venga ritrovato senza volto e senza mani. La morte delle ragazze, destinate ad essere vendute come prostitute, è stata per il Greco una perdita economica rilevante, ma questi rassicura Vondas che presto ne arriveranno altre per rimpiazzarle.

Dosi letali[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Torna Omar Little, il bandito con un codice morale: insieme al nuovo compagno, Dante, sta pianificando un colpo ai danni di una "stash house", una casa dove si immagazzina droga, quando viene battuto sul tempo da due ragazze, Kimmy e Tosha. Sorpreso dalle due, Omar le segue e le coglie nel loro nascondiglio, ma anziché derubarle, propone loro di entrare a far parte della sua banda. Le indagini sulle ragazze morte nel container, condotte da Lester e Bunk, coadiuvati da Beadie Russell, sono in stallo, per la rabbia del colonnello Rawls. Intanto McNulty incontra il tenente Daniels, che gli confessa che sta per lasciare il Corpo di polizia per mettersi a fare l'avvocato. In prigione, Avon Barksdale deve tenere a bada suo nipote D'Angelo ma anche una guardia che usa la sua posizione per spacciare droga tra i detenuti. Con l'aiuto di Stringer Bell, fà arrivare una partita di droga tagliata con la stricnina, che provoca la morte di vari detenuti, incastrando la guardia che lo stava prendendo di mira. Al porto, Nick Sobotka e suo cugino Ziggy, il figlio del sindacalista Frank, stufi di non ricevere lavoro, si mettono d'accordo con un uomo del Greco per trafugare un carico di macchine fotografiche digitali. Avvertito dal genero 'Prez' Pryzbylewski che la squadra assegnata alla sorveglianza di Sobotka è formata da perdigiorno e che non ci sono mezzi per portare avanti le indagini, il maggiore Valchek affronta il vice commissario Burrell, e dietro minaccia di rivelare come il caso Barksdale non sia stato chiuso a dovere, si fà garantire uomini migliori per la squadra. La "Major crimes unit" sta per tornare in azione.

Unità speciale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stringer Bell non riesce a riavvicinare D'Angelo, ma riesce a sfruttare a suo favore le morti per la droga avvelenata che lui stesso aveva organizzato: in cambio di una diminuzione della pena, collega la guardia Tilghman alla droga, che era stata nascosta nell'automobile dell'uomo. Pressato da Valchek, il vice commissario Burrell convince Daniels a prendere il comando della squadra anti Sobotka, promettendo al tenente la promozione a maggiore e libertà di scelta sulla squadra, che però dovrà avere l'approvazione del colonnello Rawls. Per Herc e Carver, Prez, Kima e Lester Freamon, Rawls non ha problemi, per McNulty, invece, è un no secco: "Se ne va o affoga, sono gli unici due modi in cui scende da quella barca", dice un arrabbiatissimo Rawls di McNulty. Quest'ultimo, intanto, riesce a fare un favore a Bunk, rintracciando grazie a Bubbles Omar Little, che deve testimoniare in un processo. Nick e Ziggy Sobotka, dopo il successo nel colpo delle macchine fotografiche, sono avvicinati da uomini del Greco che gli chiedono di aiutarli a trafugare sostanze chimiche per la produzione della droga.


The Wire
Stagioni Prima stagione · Seconda stagione · Terza stagione · Quarta stagione · Quinta stagione
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione