Episodi di Star Trek: Enterprise (quarta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Star Trek: Enterprise.

Questa voce contiene riassunti della quarta stagione della serie TV Star Trek: Enterprise. Accanto ai titoli italiani sono indicati i titoli originali.

La maggior parte degli episodi di questa serie sono legati in gruppi di due o tre, ognuno dei quali forma un'unica storia.

La stagione è stata candidata ad un Saturn Award nella categoria Best Network Television Series, mentre gli episodi Terra di confine, Stazione 12, Fragile alleanza, In uno specchio oscuro - Prima parte sono stati candidati ad un Emmy Award.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Storm Front: Part 1 Nuovo fronte temporale (prima parte) 8 ottobre 2004 26 dicembre 2005
2 Storm Front: Part 2 Nuovo fronte temporale (seconda parte) 15 ottobre 2004 2 gennaio 2006
3 Home Ritorno a casa 22 ottobre 2004 9 gennaio 2006
4 Borderland Terra di confine 29 ottobre 2004 16 gennaio 2006
5 Cold Station 12 Stazione 12 5 novembre 2004 23 gennaio 2006
6 The Augments I potenziati 12 novembre 2004 30 gennaio 2006
7 The Forge La fornace 19 novembre 2004 6 febbraio 2006
8 Awakening Risvegli 26 novembre 2004 13 febbraio 2006
9 Kir'Shara Il kir'shara 3 dicembre 2004 20 febbraio 2006
10 Daedalus Dedalo 14 gennaio 2005 27 febbraio 2006
11 Observer Effect Gli osservatori 21 gennaio 2005 6 marzo 2006
12 Babel One Babel 28 gennaio 2005 13 marzo 2006
13 United Fragile alleanza 4 febbraio 2005 20 marzo 2006
14 The Aenar Gli Aenar 11 febbraio 2005 27 marzo 2006
15 Affliction Virus letale 18 febbraio 2005 3 aprile 2006
16 Divergence Divergenze 25 febbraio 2005 10 aprile 2006
17 Bound Le schiave di Orione 15 aprile 2005 17 aprile 2006
18 In A Mirror, Darkly: Part 1 In uno specchio oscuro (prima parte) 22 aprile 2005 24 aprile 2006
19 In A Mirror, Darkly: Part 2 In uno specchio oscuro (seconda parte) 29 aprile 2005 1º maggio 2006
20 Demons Demoni 6 maggio 2005 8 maggio 2006
21 Terra Prime Lotta per la Terra 13 maggio 2005 14 maggio 2006
22 These Are The Voyages... Federazione prossima frontiera 13 maggio 2005 21 maggio 2006

Nuovo fronte temporale (prima parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise, al ritorno sulla Terra dopo la missione nella Distesa Delfica, si ritrova nel 1944, in una linea temporale alternativa in cui la Germania, grazie all'aiuto di alcuni alieni, ha invaso gli Stati Uniti. Il capitano Archer, ferito e catturato dai nazisti, viene liberato da dei partigiani americani durante un trasporto e portato a New York, nell'appartamento di Alicia Travers, che lo cura. Il capitano riesce a contattare l'Enterprise e a farsi teletrasportare a bordo insieme ad Alicia, ma Tucker e Mayweather, scesi sulla superficie con una navetta, sono catturati dai tedeschi.

Nuovo fronte temporale (seconda parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'equipaggio dell'Enterprise, per fermare gli alieni dal compromettere maggiormente la linea temporale, organizza un assalto al loro quartier generale con i partigiani. Il capitano Archer, per distruggere il congegno che gli alieni stanno costruendo, si fa aiutare da Silik, il quale era salito sulla nave poco prima che questa compisse il viaggio nel tempo.

Ritorno a casa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I membri dell'equipaggio dell'Enterprise, al ritorno sulla Terra, vengono accolti come degli eroi. Il capitano Archer riferisce alla Flotta Stellare sull'andamento della missione, mentre il dottor Phlox viene aggredito da un gruppo di umani xenofobi. Intanto Tucker accompagna T'Pol su Vulcano; qui lei, per salvare la carriera della madre, acconsente a sposare Koss.

Terra di confine[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni umani prendono possesso di una nave klingon; la Flotta Stellare, sotto minaccia di un'invasione, scopre che gli umani sono potenziati geneticamente, nati da embrioni rubati da Arik Soong una ventina d'anni prima. Il capitano Archer prende quindi a bordo Soong per fermare i potenziati, ma durante l'attraversamento dello spazio orioniano, nove membri dell'equipaggio, tra cui T'Pol, vengono rapiti. Vengono recuperati prima di essere venduti come schiavi, ma durante la battaglia con gli orioniani l'Enterprise è aiutata dai potenziati, i quali in seguito prendono Soong con loro, lasciando l'Enterprise danneggiata.

Stazione 12[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Soong e i potenziati si dirigono verso Cold Station 12, una stazione medica di ricerca dove sono conservati altre decine di embrioni di potenziati. Il capitano Archer, tentando di prendere la stazione con la forza, viene catturato; i potenziati, raggiunto il loro scopo, programmano il computer della stazione per rilasciare alcuni virus mortali.

I potenziati[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise insegue i potenziati, diretti verso una zona di spazio all'interno del territorio klingon dove far crescere gli altri embrioni. Malik, tuttavia, il più forte e arrogante dei potenziati, si ribella a Soong, programmando di distruggere una colonia klingon per far scoppiare una guerra tra questi e gli umani.

La fornace[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quando un attentato colpisce l'ambasciata terrestre su Vulcano, uccidendo anche l'ammiraglio Forrest, l'Enterprise si unisce alle indagini. I vulcaniani accusano dell'attentato un gruppo estremista, i syranniti, e il capitano Archer e T'Pol decidono di andare a cercali in un deserto noto come "la fornace", dove le apparecchiature elettroniche non funzionano. Qui vengono aiutati a superare una tempesta da un vulcaniano, che in punto di morte trasmette ad Archer il suo katra (la sua forza vitale). Sull'Enterprise, intanto, Phlox scopre che le prove che accusano i syranniti sono state manomesse.

Risvegli[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Archer e T'Pol riescono a trovare i syranniti, tra i quali è presente anche la madre di T'Pol. I ribelli rivelano che l'uomo che avevano incontrato era il loro leader, Syrran, il quale portava il katra di Surak. L'amministratore V'Las, a capo dell'Alto Consiglio Vulcaniano, ordina all'Enterprise di abbandonare l'orbita, ma dopo il rifiuto di Tucker la nave viene attaccata, costringendola a lasciare Vulcano; V'Las ordina quindi di bombardare i syranniti. Durante il bombardamento, il katra di Surak guida il capitano Archer al kir'shara, un manufatto contenente gli scritti originali di Surak; nel frattempo l'Enterprise, appreso dall'ambasciatore Soval che V'Las intende attaccare Andoria, si dirige ad avvertire gli andoriani.

Il kir'shara[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Archer e T'Pau tentano di portare il Kir'Shara nella capitale di Vulcano e di salvare T'Pol, che era stata arrestata durante la loro fuga. L'Enterprise, dopo aver avvertito gli andoriani dell'attacco dei vulcaniani, viene coinvolta nella battaglia.

Dedalo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise prende a bordo l'inventore del teletrasporto, Emory Erickson, al fine di scortarlo in una zona di spazio dove testare la sua ultima invenzione. Dopo alcuni incidenti, tuttavia, Erickson rivela che questa non è un nuovo tipo di teletrasporto, ma un modo per salvare suo figlio, rimasto bloccato in uno stato di semi-esistenza durante un test circa 15 anni prima, all'interno dei Barren, una sorta di "bolle" di sottospazio nelle quali non esistono sistemi stellari. (I Barren si trovano tra i Quadranti Alfa e Beta e si estendono per un centinaio di anni luce.)

Gli osservatori[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il comandante Tucker e il guardiamarina Sato rientrano da una missione infettati da un virus a base silicica, apparentemente incurabile. Nel frattempo, due organiani occupano i corpi di alcuni ufficiali superiori per osservare le reazioni del capitano e dell'equipaggio alla situazione.

Babel[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise è diretta verso Babel per accompagnare un ambasciatore tellarite ad una conferenza di pace con gli andoriani. Durante il viaggio, la nave risponde ad una chiamata di soccorso di una nave andoriana, comandata da Shran, che dice di essere stata attaccata da una nave tellarite. Subito dopo l'Enterprise viene attaccata da una nave andoriana, la quale si ritira. Durante un altro attacco, una squadra terrestre abborda la nave, ma questa parte in curvatura prima che Tucker e Reed riescano a teletrasportarsi indietro; i due si fanno strada fino al ponte, il quale tuttavia appare deserto. Nel frattempo, sull'Enterprise, T'Pol scopre che la nave è in realtà romulana in grado, tramite emettitori olografici, di apparire sempre in forma diversa e dotata di armi che possono simulare quelle in dotazioni a specie particolari. Shran si introduce nella cabina dei tellariti per interrogarli con la minaccia delle armi, ma durante l'assalto la sua donna rimane ferita.

Fragile alleanza[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre la nave romulana, mascherata come l'Enterprise, attacca un vascello rigelliano, per combattere la minaccia il capitano Archer cerca di convincere andoriani, tellariti e vulcaniani ad unire le forze. Inoltre la donna di Shran muore, e lui decide di chiedere vendetta; Archer, per evitare che il duello distrugga l'alleanza, decide di sostenere il duello al posto del tellarite. Sulla nave romulana, Tucker e Reed scoprono che questa è comandata a distanza, poco dopo aver fatto esplodere il ponte, l'Enterprise li recupera.

Gli Aenar[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il dottor Phlox scopre che la nave romulana è controllata a distanza grazie ai poteri di un Aenar, un membro di una sottospecie degli andoriani, che vive nelle regioni polari del pianeta. Il capitano Archer vi si reca insieme a Shran, scoprendo che l'Aenar è stato rapito; i due tornano sull'Enterprise insieme alla sorella. Un congegno viene preparato per permetterle di comunicare con il pilota.

Virus letale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la visita dell'Enterprise alla Terra per il varo della Columbia, dove Tucker si imbarca come capo ingegnere, Phlox viene rapito e costretto ad aiutare i klingon a debellare una grave malattia che sta mettendo in pericolo la loro specie. Il tenente Reed viene contattato da Harris, un membro di un servizio segreto, il quale lo convince ad impedire che l'Enterprise riesca a trovare Phlox. Un gruppo di klingon migliorati geneticamente grazie al DNA dei potenziati umani abborda la nave, inserendo nel computer principale un virus che costringe la nave a viaggiare ad alta velocità, mentre Archer incarcera Reed, il quale non vuole rivelargli i dettagli dei suoi contatti con Harris.

Divergenze[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Per riparare il danno fatto dai potenziati klingon, il comandante Tucker riesce a trasferirsi dalla Columbia all'Enterprise; grazie ad informazioni che Harris dà a Reed, l'equipaggio riesce anche a trovare Phlox, il quale nel frattempo ha trovato una cura per l'epidemia.

Le schiave di Orione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Come dono per aver negoziato un accordo con il sindacato di Orione, Archer riceve tre schiave orioniane; queste cominciano a sfruttare la loro influenza sugli uomini dell'equipaggio (con l'eccezione di Tucker) per impossessarsi della nave.

In uno specchio oscuro (prima parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo dello specchio, l'astronave ISS Enterprise, al comando del capitano Forrest, è assegnata a combattere contro i ribelli non umani. Archer, il suo primo ufficiale, guida un ammutinamento in modo da poter investigare su alcune informazioni che riportano che i Tholliani possiedono una nave molto potente, proveniente da un'altra dimensione. Arrivati nei pressi dello spazio tholliano, T'Pol riesce a liberare Forrest, il quale decide tuttavia di proseguire con il piano di Archer; l'Enterprise trova la USS Defiant, proveniente dal futuro dell'universo "usuale" di Star Trek (TOS: La ragnatela Tholliana). I Tholliani riescono tuttavia a distruggere l'Enterprise, mentre Archer e alcuni ufficiali si preparano a usare la Defiant per sconfiggere la ribellione.

  • Altri interpreti: Vaughn Armstrong (capitano Forrest), Franc Ross (umano che assalta la nave vulcaniana)
  • Questo è l'unico episodio di Star Trek in cui non appare nessuno dei personaggi principali: i protagonisti sono infatti le loro controparti dell'universo dello specchio.
  • Questo episodio fu candidato per un Emmy Award nella categoria Outstanding Hairstyling For A Series category.
  • Questo episodio, insieme con il successivo che ne è la conclusione, ha dei titoli di testa e una sigla completamente diversi dalle altre puntate della serie; le scene sono prese da alcune puntate precedenti (ad esempio da VOY: I denti del drago) e da altre produzioni della Paramount.

In uno specchio oscuro (seconda parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Archer, al comando della Defiant, riesce a capovolgere l'esito di una battaglia tra alcune navi dell'Impero Terrestre e alcuni ribelli, ma viene subito dopo sostituito nel comando dall'ammiraglio Black. Archer lo uccide e si pone a capo della piccola flotta, intenzionato con quelle forze a diventare un nuovo imperatore. T'Pol e Soval, guardiamarina vulcaniano sulla Avenger, programmano però di distruggere la Defiant per permettere alla ribellione di sopravvivere. Sato amante di Archer lo avvelena per divenire imperatrice proseguendone le nefandezze.

  • Altri interpreti: Gary Graham (Soval), Gregory Itzin (ammiraglio Black), John Mahon (ammiraglio Gardner), Derek Magyar (guardiamarina Kelby), Pat Healy (schiavo alieno)
  • In questo episodio non appare nessuno dei personaggi principali della serie, eccetto Jonathan Archer, il quale appare in un'allucinazione della sua controparte dello specchio.

Demoni[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante una conferenza interstellare organizzata sulla Terra per promuovere un'alleanza tra varie specie, una donna si presenta a T'Pol dandole, poco prima di morire, la prova, sotto forma di una ciocca di capelli, dell'esistenza di una figlia sua e di Tucker. Per indagare, i due vanno sotto copertura in un complesso minerario situato sulla Luna dove tentano di contattare un gruppo estremista xenofobo, Terra Prime. Il loro capo, Paxton, tuttavia, scopertili, attiva i razzi della stazione, la quale, andando a curvatura per pochi secondi, si trasferisce su Marte e prende il controllo di una struttura usata per deviare le comete, minacciando di usarla contro la Terra nel caso che tutti i non umani non lascino il sistema solare.

Lotta per la Terra[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Archer, Reed, Phlox e Mayweather atterrano su Marte per cercare di bloccare Paxton, lasciando il comando dell'Enterprise a Hoshi Sato, con l'ordine di distruggere il complesso se il loro ritardo nel compiere la missione permetterà a Terra Prime di mettere in atto la loro minaccia contro la Terra. I quattro riescono a portare a termine la missione, riportando sull'Enterprise T'Pol, Tucker e la loro bambina (che chiameranno Elisabeth, in onore della defunta zia paterna), benché a breve lei morirà, in seguito ad un'elevata concentrazione di globuli bianchi, a causa di un errore eseguito durante il processo di clonazione.

Federazione prossima frontiera[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2370, a bordo dell'Enterprise D, poco prima del ritrovamento della Pegasus (TNG: La Pegasus), William Riker, dovendo prendere una difficile decisione, su consiglio di Deanna Troi, visiona una simulazione olografica dell'ultima missione nell'Enterprise nel 2161, in cui il capitano Archer decide di aiutare Shran - creduto morto da tre anni - a salvare sua figlia rapita da alcuni pirati che vorrebbero recuperare una pietra preziosa creduta in possesso di Shran. Archer di lì a poco dovrà pronunciare il discorso alla cerimonia di firma del trattato che segna la nascita della Federazione, questo è importantissimo per il buon esito del trattato. La spedizione di salvataggio ha buon esito e la bambina è salva.

Però tre pirati riescono a salire sulla NX-01 minacciando Archer e Trip Tucker; vorrebbero che gli venisse consegnato Shran. Il capitano si rifiuta col pericolo di venire ucciso, vanificando così gli sforzi fatti per la firma del trattato. C'è un alterco, Archer viene colpito e sviene. Tucker consapevole dell'importanza della firma, induce i pirati a seguirlo e aperti dei pannelli mette in corto due giunzioni provocando un terribile corto circuito che uccide i pirati ma ne rimane gravemente ferito. Archer è salvo, il dottor Phlox fa il possibile per salvare Trip che non sopravvive, si è immolato per la buona riuscita del trattato di nascita della Federazione dei Pianeti Uniti.

Ora William Riker sa che cosa prospettare al capitano Jean-Luc Picard.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]