Episodi di Star Trek: Deep Space Nine (settima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Star Trek: Deep Space Nine.

Questa è una lista degli episodi della settima stagione della serie televisiva Star Trek: Deep Space Nine.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Image in the Sand (1) Immagini nella sabbia 30 settembre 1998 29 aprile 2002
2 Shadows and Symbols (2) Ombre e simboli 7 ottobre 1998 6 maggio 2002
3 Afterimage Immagine residua 14 ottobre 1998 13 maggio 2002
4 Take Me Out to the Holosuite La partita 21 ottobre 1998 20 maggio 2002
5 Chrysalis Crisalide 28 ottobre 1998 27 maggio 2002
6 Treachery, Faith, and the Great River Tradimento, fede e il Grande Fiume 4 novembre 1998 3 giugno 2002
7 Once More Unto the Breach Morire da eroe 11 novembre 1998 10 giugno 2002
8 The Siege of AR-558 L'assedio della AR-558 18 novembre 1998 17 giugno 2002
9 Covenant Il patto 25 novembre 1998 24 giugno 2002
10 It's Only A Paper Moon Una vita di illusioni 30 dicembre 1998 1º luglio 2002
11 Prodigal Daughter Figliol prodigo 6 gennaio 1999 8 luglio 2002
12 The Emperor's New Cloak Lo specchio invisibile 3 febbraio 1999 15 luglio 2002
13 Field of Fire Campo di tiro 10 febbraio 1999 22 luglio 2002
14 Chimera Chimera 17 febbraio 1999 29 luglio 2002
15 Badda-Bing Badda-Bang Grande colpo al casinò 24 febbraio 1999 5 agosto 2002
16 Inter Arma Enim Silent Leges Inter Arma Enim Silent Leges 3 marzo 1999 12 agosto 2002
17 Penumbra (1) Penombra 7 aprile 1999 19 agosto 2002
18 'Til Death Do Us Part (2) Finché morte non ci separi 14 aprile 1999 26 agosto 2002
19 Strange Bedfellows (3) Strani compagni di letto 21 aprile 1999 2 settembre 2002
20 The Changing Face of Evil (4) Il volto mutevole del male 28 aprile 1999 9 settembre 2002
21 When It Rains... (5) Quando piove… 5 maggio 1999 16 settembre 2002
22 Tacking Into the Wind (6) Navigando contro vento 12 maggio 1999 23 settembre 2002
23 Extreme Measures (7) Estremi rimedi 19 maggio 1999 30 settembre 2002
24 The Dogs of War (8) I mastini della guerra 26 maggio 1999 6 ottobre 2002
25 What You Leave Behind: Part 1 Quel che si lascia (prima parte) 2 giugno 1999 13 ottobre 2002
26 What You Leave Behind: Part 2 Quel che si lascia (seconda parte) 2 giugno 1999 20 ottobre 2002

Immagini nella sabbia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre mesi il vuoto lasciato dalla morte di Jadzia e l'esilio volontario sulla Terra del Capitano Sisko si fanno sentire sulla stazione, nonostante Kira, promossa colonnello, la stia dirigendo con estrema competenza. L'Ammiraglio Ross giunge su Deep Space Nine con notizie che preoccupano molto Kira: i Romulani hanno chiesto di poter insediare un loro ufficio sulla stazione stellare. Worf, nonostante l'aiuto discreto dei suoi amici, non riesce a riprendersi dalla perdita dell'amata moglie e Sisko, ospite a casa di suo padre, tenta disperatamente di ristabilire un contatto con i Profeti. Mentre suona il pianoforte, il capitano ha una visione in cui scava in un deserto fino a disseppellire il volto di una donna bellissima. Decide di dovere a ogni costo rintracciare quella donna, ma non dovrà andare molto lontano per trovarla…

Ombre e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sisko incontra Ezri, il nuovo ospite del simbionte Dax, prima di partire per la Terra il pianeta Tyree con il padre, Joseph, e il figlio Jake. Ezri desidera accompagnarli nella loro ricerca del mitico Orb dell'Emissario di Bajor, che Sisko è persuaso che a credere che esista. Sulla stazione, Kira prepara un blocco per impedire ai Romulani di rendere operative le armi che hanno piazzato sulla luna bajoriana di Derna. Intanto sulla nave Klingon del generale Martok, Worf, O'Brien, Bashir e Quark intraprendono la missione di distruggere un cantiere navale del Dominio, per assicurare un posto allo spirito della morta moglie di Worf, Jadzia, un posto nell'aldilà klingon lo Sto-Vo-Kor...

Immagine residua[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a far fronte ai ricordi delle vite passate del simbionte Dax, Ezri deve affrontare le reazioni che la sua presenza genera su Deep Space Nine. La sua presenza non è molto apprezzata, dal momento che molte persone non sono sicure su cosa provino per la nuova arrivata. Worf ha la peggior reazione, arrivando persino a minacciare amici e ufficiali. Anche Garak non sta anche prendendo bene l'arrivo di Ezri, ma è preso dai suoi problemi dovuti alla claustrofobia di cui soffre e che lo colpisce in modo molto acuto…

La partita[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una nave stellare della Federazione attracca a Deep Space Nine. Sisko conosce il suo capitano, Solok, un suo ex compagno dell'Accademia e suo rivale. Solok crede che il suo equipaggio formato da soli Vulcan sia superiore sotto ogni aspetto, e sfida Sisko a una partita di baseball in sala ologrammi. Sisko accetta la sfida, ma ha solo due settimane per formare ed allenare una squadra di cui suo figlio Jake è l'unico membro potenziale che abbia mai giocato a baseball prima di allora.

Crisalide[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sulla stazione torna il quartetto di individui potenziati geneticamente visto nell'episodio della _ stagione "Statistical Probabilities", impersonando un Ammiraglio ed il suo staff. I quattro aiutano Julian Bashir perfezionare uno strumento medico così che quest'ultimo possa operare Sarina Douglas.

Tradimento, fede e il Grande Fiume[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Odo riceve un messaggio in codice da Gul Russol e decolla dalla stazione per incontrarlo, anche ha preso in considerazione la possibilità che possa essere una trappola. Infatti è un strataggemma di Weyon per incontrare Odo. Odo non si fida di Weyoun, non crede che questi abbia voltato le spalle ai Fondatori, ma la situazione prende una strana quando un altro Weyoun chiama il loro runabout. Dalla chiamata emerge che il Weyoun che avevano conosciuto negli anni precedenti era stato disgregato in un incidente di teletrasporto, che la versione di che viaggia con Odo (Weyoun VI) è un clone "difettoso" che non crede nell'infallibilità dei Fondatori e che si chiede la necessità per il Dominio di entrare in guerra con le potenze del Quadrante Alfa. Il suo rimpiazzo (Weyoun VII) dice a Odo che sarebbe felice se il runabout venisse distrutto per prevenire che i segreti di Weyoun VI raggingano la Federazione, anche se ciò significherebbe uccidere Odo. Qunado la femmina cambiante compare chiedendo aggiornamenti. Weyoun VII, se pur servile, rimane vagop nella risposta, non rivelando che Odo è loro bersaglio…

Morire da eroe[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Dahar Master Kor, sempre più vecchio e che ha perso la sua influenza nell'Impero Klingon si reca sulla Stazione per incontrare Worf. Lo scopo della visita è chiedere aiuto a Worf per ottenere il comando di un nave ed avere la possibilità di morire da guerriero, ma quando Worf rappresenta la richiesta al Generale Martok, che nel mentre sta pianificando un attacco all'interno dello spazio cardassiano, quest'ultimo la rifiuta con rabbia. Martok ha un profondo rancore nei confronti di Kor, che in passato gli ha negato la nomina ad ufficiale per via della sua discendenza. Come compromesso Worf, non essendo a conoscenza dei problemi di salute mentale di Kor, fa in modo di venga nominato terzo ufficiale del Ch'tang, la nave di Martok.

L'assedio della AR-558[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il pianeta AR-558 è degno di nota solo per essere il sito per uno dei maggiori relè di comunicazione. Il pianeta è già stato occupato dai soldati della Federazione, che pagato un con il sangue la conquista; dei 150 inviati sul pianeta, 43 soltanto sono sopravvissuti. Questi soldati sono in servizio da più di cinque mesi continuati; una violazione del regolamento della Flotta Stellare che impone un turno di riposo ogni 90 giorni. La USS Defiant arriva sul pianeta trasportando rifornimenti e razioni per i replicatori. La nave è al comando del Capitano Benjamin Sisko, con Worf come Ufficiale Esecutivo, Ezri Dax ed il Dottor Julian Bashir come supporto tecnico e medico, il Guardiamarina Nog come membro dell'equipaggio, e Quark, inviato dal Grande Nagus in "missione conoscitiva".

Il patto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Odo vorrebbe condividere la fede di Kira nei Profeti Così da poter passare il suo tempo con lei anche durate le funzioni religiose. Il sermone del giorno è stato tenuto da Vedek Fala, che dopo la funzione è andato a far visita a Kira nei suoi alloggi per darle un dono, che presto si rivela essere un trasponder che la trasporta lontano dalla stazione. Kira si ritrova su Empok Nor, attualmente occupata da 50 bajoriani che adorano i Pah wraiths come i veri Profeti di Bajor. Il leader del gruppo altri non è che Dukat. la fede dei residenti bajoriani in Dukat è talmente grande che quando Kira minaccia di ucciderlo con un phaser, molti di loro si piazzano sulla linea di tiro. Kira viene colpita e resa incosciente da uno degli altri membri del culto, quando rinviene si trova nell'alloggio di Dukat.

Una vita di illusioni[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che è stata rimpiazzata la gamba amputata in seguito alla ferita subita nella battaglia su AR-558, ed aver seguito per mesi la riabilitazione sulla Base Stellare 235, Nog ritorna su Deep Space 9. E' afflitto dai flashbacks sulla ferita e sente dolore nel suo nuovo arto, anche sei i medici non hanno rilevato alcuno stimolo fisico per questo dolore. L'equipaggio della stazione accoglie calorosamente Nog con l'intenzione di organizzare una festa per lui, ma lui invece si rinchiude nel suo alloggio, dormendo gran parte del giorno e ascoltando una registrazione della canzone "I'll Be Seeing You" cantata da Vic Fontaine. Quando Jake si stanca della costante ripetitività della canzone, Nog cerca Vic nella sala ologrammi di Quark. Dopo aver sentito Vic cantare la canzone in ogni arrangiamento che questi conosce, Nog lo convince a permettergli di rimanere per la notte nel suo appartamento all'albergo…

Figliol prodigo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Julian Bashir rivela a Benjamin Sisko una confidenza fattagli da O'Brien: che lui sarebbe andato a New Sydney, il settimo pianeta nel sistema di Sappora, alla ricerca di Morica, vedova di un membro del Sindacato di Orione di nome Liam Bilby, del quale era diventato amico nel corso di una operazione sotto copertura. O'Brien si sente in parte responsabile della morte di Bilby avvenuta nel corso della stessa operazione. Dato che la famiglia dell'ospite di Dax, Ezri, vive vicino a New Sydney e è proprietaria di una impresa mineraria, Sisko le chiede di aiutarlo nella ricerca di O'Brien…

Lo specchio invisibile[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La versione di Ezri dell'universo dello specchio si presenta da Quark chiedendogli di portargli un dispositivo di occultamento per il Reggente Worf come riscatto per il Grande Nagus Zek, che si era recato nel loro universo in cerca di opportunità commerciali. Quark arruola Rom nell'impresa di rubare uno di quei dispositivi da uno sparviero Klingon attraccato alla stazione, che avrebbero nascosto occultando il dispositivo stesso. Quando raggiungono l'anello abitativo, evitano le domande di un confuso Benjamin Sisko e di un impaziente Generale Martok quando notano che i due fissano una paratia senza un apparente motivo. Riescono a consegnare il dispositivo alla Ezri dello specchio, ma sono costretti a teletrasportarsi nel suo universo quando Martok scopre il furto. Al loro arrivo sulla versione alternativa di Deep Space 9 (chiamata Terok Nor), incontrano Vic Fontaine, che nell'universo dello specchio non è un ologramma.

Campo di tiro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una notte di bevute, Ezri Dax accompagna Ilario, un membro dell'equipaggio DS9, al suo alloggio. La mattina seguente Ilario viene trovato morto nel suo alloggio. Julian Bashir determina che Ilario è stato ucciso con un proiettile di tritanio sparato da breve distanza. Viene stabilito che l'arma è un TR-116, un prototipo progettato dalla Flotta Stellare per essere impiegato in ambienti dove i phaser sarebbero stati inefficaci. Odo però è perplesso in quanto solitamente quel tipo di arma lascia residui di polvere sulla vittima quando viene colpita da breve distanza.

Chimera[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre stanno rientrando a Deep Space Nine, Odo e il Capo O'Brien incontrano un altro cambiante. Questo Cambiante, come Odo, è uno tra quelle centinaia che sono stati inviati ad esplorare il Quadrante Alfa. Il cambiante, che si fa chiamare Laas, non a nessuna conoscenza del Dominio o dei Fondatori. Quando ha avvertito la presenza di Odo si messo all'inseguimento del run about in quanto è desideroso di saperne di più sulla sua specie.

Grande colpo al casinò[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Julian Bashir e Miles O'Brien si godono una tranquilla serata da Vic Fontaine, quando il programma si trasforma improvvisamente in un rumoroso cabaret. Frankie Eyes, rivale da lungo tempo di Vic, si presenta per buttare fuori Vic. Bashir e O'Brien tentano di eliminare Frankie dal programma, ma non funziona. Quindi tentano di congelare il programma, ma anche questo senza successo…

Inter Arma Enim Silent Leges[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quando Julian Bashir si prepara per recarsi ad una conferenza su Romulus, Luther Sloan appare nel suo alloggio assegnandogli un incarico per la Sezione 31. Quando Bashir sale a bordo della USS Bellerofonte, Sloan gli spiega in dettaglio l'incarico, che è quello di confermare le voci secondo cui Koval, capo della temuta Tal Shiar, oppositore della Federazione e candidato a un posto di un potente comitato del Senato romulano, soffra della sindrome di Tuvan, una condizione che affligge principalmente Vulcaniani e Romulani. Bashir espone il problema all'Ammiraglio William Ross. Ross pensa che sarebbe meglio se la Senatrice Cretak, amica della Federazione, ottenesse quel posto libero nel comitato permanente in quanto si è espressa pubblicamente z favore dell'alleanza contro il Dominio…

Penombra[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sulla stazione, Sisko confida a Kasidy Yates di aver acquistato un terreno su Bajor ed i suoi piani per costruire una casa lì. Al bar, Ezri Dax apprende che la USS Defiant ha rinunciato a cercare Worf, disperso nelle Badlands mentre era al comando di una nave Klingon nel corso di un attacco dei Jem'Hadar. Ezri decide di prendere un runabout e andare lei stassa nelle Badlands. Benjamin Sisko le ordina di tornare sulla stazione, ma lei finge, in modo poco convincente, che vi siano troppe interferenze per comprendere il messaggio. Quindi Sisko le permette di procedere con la ricerca di Worf, inviandole inoltre i diari di ricerca della Defiant. Il computer del runabout di Dax estrapola il punto probabile di ingresso della capsula di salvataggio di Worf nelle Badlands, quindi le porta il runabout in posizione e spegne i motori, con la speranza che e correnti la portino sulla posizione di Worf.

Finché morte non ci separi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kai Winn si reca in vista su DS9 per informare l'Emissario che sarà lei ad officiare il suo matrimonio con Kasidy Yates, e non il Vedek che Sisko ha scelto. dopo aver lasciato l'ufficio di Sisko, Winn ha quella che pensa essere la sua prima visione di sempre dei Profeti. Loro le dicono che "il Sisko ha vacillato", e che lei è stata scelta per "un compito importante", e che le avrebbero inviato una guida in possesso de "la saggezza della terra." Dax e Worf continuano a discutere dopo che sono stati interrogati dai Breen separatamente. La gelosia di Worf per Julian Bashir viene confermata quando un semiaddormentata Ezri dichiara il suo amore per lui.

Strani compagni di letto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Thot Gor, Alto Comandante della Confederazione Breen, presenta Dax e Worf alla Femmina Cambiante come dono. I Breen sono accettati nel Dominio indipendentemente dalla disapprovazione del trattato da parte di Damar e dalle sue conseguenze per Cardassia. Septimus III viene attaccato dai Klingon e sebbene Weyoun si fosse impegnato "ad evitarlo", i 500,000 soldati dell'Undicesimo Ordine sono spazzati via. L'umore di Damar peggiora quando a Thot Gor viene acconsentito l'accesso alle informazioni cardassiane classificate.

Il volto mutevole del male[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Worf e Ezri tornano alla stazione intanto i Breen attaccano la Terra. Il quartier Generale della Flotta Stellare e i Golden Gate vengono danneggiati dall'attacco. Un riluttante Solbor porta Winn al libro del Kosst Amojan, ma le pagine del libro con sua grande sorpresa sono vuote. Quando Solbor scopre il piano di Winn per liberare i Pah-Wraith, lei lo uccide il suo sangue di Solbor cadendo sul libro rende visibile il testo.

Quando piove…[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante una riunione strategica, Capo O'Brien rivela che la sola nave sopravvissuta alla Seconda Battaglia di Chin'Toka: uno sparviero klingon che stava effettuando un adattamento casuale del suo nucleo di curvatura che ha neutralizzato l'azione dei disgregatori ad alta potenza Breen. Questa modifica non può essere applicata alle navi Federali e a quelle Romulane, mettendo gli alleati in forte svantaggio. Il Dominio deve rimandare l'offensiva finale per contrastare la rivolta di Damar e dell'esercito cardassiano. Per aiutare Damar a guidare la rivolta contro Cardassia, Benjamin Sisko ordina a Kira Nerys di andare con Garak su Cardassia per insegnare ai ribelli le tecniche di guerriglia. L'ammiraglio Ross conferisce sul campo il grado di comandante della Flotta Stellare a Kira Nerys.

Navigando contro vento[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Cancelliere Gowron invia il Generale Martok in una inutile offensiva contro il Dominio a causa del loro inferiore numero. Gowron incolpa Martok per l'insuccesso, ma Sisko daltro canto accusa Gowron per aver ordinato in primo luogo una missione di fatto suicida. Worf rivela a Sisko il suo sospetto che la nuova strategia militare di Gowron fosse intesa ad umiliare Martok, senza pensare alle conseguenze per l'Impero Klingon. Worf suggerisce a Martok di sfidare Gowron, ma questi rifiuta persino di parlarne.

Estremi rimedi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sloan si presenta negli alloggi di Julian Bashir, abboccando al falso annuncio di una cura per la peste dei Cambianti. Quando Sloan non vede nessuna via di uscita dall'ainterrogatorio di Bashir, si suicida. Bashir, con Miles O'Brien, inpiega un interprete engrammatico multitronico per entrare nella mente di infiltrate Sloan. Bashir mette in guardia O'Brien del poco tempo a disposizione per trovare le informazioni sulla malattia, in quanto i due morirebbero se sono ancora connessi al cervello di Sloan cesserà la sua attività residua. Entrando nella mente di Sloan trovano ad accoglierli il suo subconscio che è ben disposto ad aiutarli ma che non riesce a parlare…

I mastini della guerra[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La ribellione Cardassiana guidata dell'ex Legato Damar, subisce un duro colpo quando lo stesso Damar rimane bloccato su Cardassia Primo con Garak e Kira e le basi ribelli vengono distrutte. Il Dominio annuncia con orgoglio di aver schiacciato la ribellione e nomina un nuovo Legato, Broca, alla guida dell'Unione Cardassiana. Damar, Garak e Kira trovano rifugio nella casa di Mila, ex governante di Garak. Incoraggiati da Kira, i tre bombardano una caserma di Jem'Hadar, e Damar rivela alla popolazione che non è morto come sosteneva la propaganda del Dominio, invitando la popolazione ad insorgere. Sebbene la resistenza militare organizzata sia finita una massiccia guerra civile ha inizio …

Quel che si lascia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Su Deep Space Nine gli Alleati si preparano ad imbarcarsi per quella che potenzialmente è l'offensiva decisiva nella guerra con il Dominio, Bashir si sveglia nel suo allogio con affianco Ezri, O'Brien parla con la sua famiglia in merito ad accettare un incarico sulla terra e Sisko conforta Kasidy incinta ed in preda alla nausea. Mentre sui dirige alla battaglia sulla Defiant, Sisko ha una visione della madre Sarah, uno dei Profeti di Bajor, che gli dice che la fine del viaggio "non è davanti a te, ma dietro di te". La battaglia tra la flotta del Dominio (Jem'Hadar, Breen e Cardassiana) e quella degli Alleati (Federazione, Klingon e Romulani) ha inizio. Kira, Garak e Damar, nascosti su Cardassia Primo, incitano alla rivolta e sabotano la rete elettrica del pianeta, tagliando le comunicazioni tra la flotta e il comando del dominio. Weyoun ed una morente femmina Cambiante ordinano ai Jem'Hadar di spazzar via una città Cardassiana…

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]