Episodi di Scandal (quarta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Scandal (serie televisiva).

La quarta stagione della serie televisiva Scandal è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America per la prima volta dall'emittente ABC dal 25 settembre 2014 al 14 maggio 2015.

In Italia è andata in onda in prima visione sul canale satellitare Fox Life dal 30 gennaio al 26 giugno 2015,[1] mentre in chiaro è stata trasmessa da Rai 4 dal 22 luglio[2] al 5 agosto 2016.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Randy, Red, Superfreak and Julia Randy, rossa, pazzoide e Julia 25 settembre 2014 30 gennaio 2015
2 The State of the Union Lo stato dell'Unione 2 ottobre 2014 6 febbraio 2015
3 Inside the Bubble In prima linea 9 ottobre 2014 13 febbraio 2015
4 Like Father, Like Daughter Tale padre, tale figlia 16 ottobre 2014 20 febbraio 2015
5 The Key La chiave 23 ottobre 2014 27 febbraio 2015
6 An Innocent Man Un uomo innocente 30 ottobre 2014 6 marzo 2015
7 Baby Made a Mess Baby ha fatto un casino 6 novembre 2014 13 marzo 2015
8 The Last Supper L'ultima cena 13 novembre 2014 20 marzo 2015
9 Where the Sun Don't Shine Dove non splende il sole 20 novembre 2014 27 marzo 2015
10 Run Fuggi 29 gennaio 2015 3 aprile 2015
11 Where's the Black Lady? Dov'è la signora nera? 5 febbraio 2015 10 aprile 2015
12 Gladiators Don't Run I gladiatori non fuggono 12 febbraio 2015 17 aprile 2015
13 No More Blood Non più sangue 19 febbraio 2015 24 aprile 2015
14 The Lawn Chair La sedia 5 marzo 2015 1º maggio 2015
15 The Testimony of Diego Muñoz La testimonianza di Diego Muñoz 12 marzo 2015 8 maggio 2015
16 It's Good to Be Kink Il libro 19 marzo 2015 15 maggio 2015
17 Put a Ring On It L'anello 26 marzo 2015 22 maggio 2015
18 Honor Thy Father Onora il padre 2 aprile 2015 29 maggio 2015
19 I'm Just a Bill La scelta giusta 16 aprile 2015 5 giugno 2015
20 First Lady Sings the Blues Alla conquista della Virginia 23 aprile 2015 12 giugno 2015
21 A Few Good Women Quelle brave ragazze 7 maggio 2015 19 giugno 2015
22 You Can't Take Command Non puoi prendere il comando 14 maggio 2015 26 giugno 2015

Randy, rossa, pazzoide e Julia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Olivia, sotto falso il falso nome di Juila Baker, e Jake si trovano su un'isola deserta al largo delle coste dello Zanzibar non segnata sulle carte geografiche. Quando ricevono i rifornimenti arriva allegata una lettera dal mittente sconosciuto in cui si dice che Harrison, dato per scomparso è stato ritrovato morto, Olivia quindi decide di ritornare per qualche giorno a Washington per rivedere la sua squadra e organizzare il funerale. Entrata nell'ufficio vede che è stata Queen a rintracciarla e chiede cosa sia stato degli altri. HACK lavora come tecnico informatico in un negozio sotto il nome di Randy, mentre Abby è il nuovo addetto stampa per la Casa Bianca, quando si rincontrano accusa Olivia di averli abbandonati . Il presidente Fitz è al suo secondo mandato e ha iniziato una nuova politica, Melly invece ancora traumatizzata gira in pigiama per la casa bianca e si addormenta sulla tomba del figlio.

Jake va a chiedere a Dave, procuratore a cui aveva affidato i file del B613, a che punto è con le indagini. Olivia incontra il padre che è contrariato per il suo ritorno, e gli chiede se lui abbia a che fare con la morte di Harrison, lui smentisce ma dice di essersi preso cura di sua madre, uccidendolo, per ordine del presidente. Cyrus Been, contrariato dal ritorno di Olivia avverte il Presidente Grant.

Olivia intanto non riesce ad organizzare il funerale di Harrison, il telefono squilla e bussano alla porta, è una senatrice che dice di aver appena ucciso un senatore dopo una tentata violenza, l'uomo in realtà ancora vivo, anche se in condizioni critiche, e Olivia rientra in gioco con l'aiuto di Queen.

Cyrus offre a Dave Rosen l'incarico di procuratore generale degli Stati Uniti. Jake e Olivia litigano sul fatto che lei si è fatta prendere di nuovo dal suo lavoro e che pensa a Fitz. Intanto Olivia lavora con la senatrice, scoprendo che lei sta mentendo e che ad essere aggredita fu la segretaria della senatrice.

Olivia, Jake, Queen, Abby e HACK vanno al funerale di Harrison dove Jake vede il padre di Olivia.

Melly e Fitz parlano del tentato suicidio di quest'ultimo e lui le confessa che Olivia è tornata ma che lui non intende vederla, lei confessa che non è più attratta da lui è lei chiede che se in caso la vedrà lo vorrebbe sapere.

L'aereo per la partenza è pronto Olivia però non parte e rappresenta la segretaria aggredita dal senatore.

Olivia e Fitz si passano a fianco ma si ignorano.

Lo stato dell'Unione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fitz con il suo mandato comincia una battaglia molto importante: quella della lotta contro la libera circolazione delle armi. Per il suo intervento davanti al Congresso sul controllo delle armi appunto, Cyrus decide di richiedere la presenza di una coppia famosa a questo proposito. Lui reduce di guerra e lei ex maestra coinvolta in uno scontro a fuoco proprio nella sua scuola che le è costato l'uso delle gambe. Il problema è che le cose tra i due coniugi non vanno come sembrano, così Olivia interviene per il bene del Presidente. Nel frattempo le condizioni di Mellie vengono rese pubbliche, cosa che rischierebbe di impattare negativamente sulla politica di Fitz.

In prima linea[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Olivia viene contattata da una sua ex compagna di college, Catherine preoccupata per la scomparsa di sua figlia. Catherine dopo la laurea ha rinunciato al lavoro perché sposata con un ricco avvocato; la figlia verrà poi ritrovata morta. Toccherà ad Olivia e alla sua squadra trovare il colpevole, ma la storia sembra essere più complessa del previsto... David Rosen intanto inizia a riscontrare degli intralci nella sua corsa per diventare Procuratore generale degli Stati Uniti e a questo proposito decide di usare tutte le armi in suo possesso. Jake invece continua ad indagare sulle morti di Jerry e di Harrison arrivando a intuire un possibile coinvolgimento di Rowan.

Tale padre, tale figlia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Olivia riceve una telefonata da Karen, la figlia del Presidente, che le chiede aiuto per essere andata ad una festa ed essere stata filmata con due ragazzi. Olivia aiuterà la ragazza rivedendo il Presidente, a cui rivelerà che non è partita da sola ma con Jake.

La chiave[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Olivia inizia ad essere preoccupata per Jake che non risponde alle sue chiamate; nel frattempo continua ad indagare sul caso di Catherine. Olivia sa che solo una persona può rispondere alle domande su Jake: Fitz. Questo infatti le conferma indirettamente che è in custodia al Pentagono con l'accusa di aver ucciso Jerry. Melly una volta saputo che la morte di Jerry non è stata un caso, ma un omicidio riesce finalmente a reagire. Rowan riesce quasi a convincere anche Olivia della colpevolezza di Jake.

Un uomo innocente[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Uno degli ex presidenti degli Stati Uniti muore e Olivia assume la difesa di un sospettato, già in carcere, in quanto accusato di aver attentato alla vita dello stesso presidente trent'anni prima. Melly conosce la ex First Lady e capisce subito di avere qualcosa in comune con lei. Nel frattempo Jake grazie alle suppliche di Olivia a Fitz, viene trasferito in un carcere di massima sicurezza.

Baby ha fatto un casino[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una vecchia conoscenza di Abby entra alla casa bianca come candidato Senatore alla Virginia, si tratta del suo violento ex marito. Olivia e la sua squadra fanno di tutto per non farlo eleggere prendendo in mano la campagna elettorale dell'avversaria, Susan Ross. Nel frattempo Olivia fa visita a Tom, detenuto in un carcere di massima sicurezza riuscendo ad ottenere la verità e quindi a far scarcerare Jake che viene portato nel bunker del Presidente. Qui Jake, Fitz e Olivia cominciano a tramare contro Rowan e il B613.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scandal, la quarta stagione da questa sera su Fox Life, TV Blog, 30 gennaio 2015. URL consultato il 17 aprile 2015.
  2. ^ RAI 4: SCANDAL – Al via la quarta stagione in prima tv, Rai, 22 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione