Episodi di R.I.S. Roma - Delitti imperfetti (terza stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La terza e ultima stagione della serie televisiva R.I.S. Roma - Delitti imperfetti è stata trasmessa in prima visione assoluta in Italia da Canale 5 dal 3 ottobre[1] al 28 novembre 2012.

Titolo Prima TV Italia
1 Il ritorno del Lupo 3 ottobre 2012
2 Più spietato che mai 3 ottobre 2012
3 Ciak si muore 10 ottobre 2012
4 Clandestino a bordo 10 ottobre 2012
5 Il caso Sasso 17 ottobre 2012
6 Un pesce di nome Palla 17 ottobre 2012
7 In assenza di cadavere 24 ottobre 2012
8 Il proclama 24 ottobre 2012
9 I palazzi del potere 31 ottobre 2012
10 Tatuaggio mortale 31 ottobre 2012
11 Biglietto sola andata 7 novembre 2012
12 L'ultima confessione 7 novembre 2012
13 Il riscatto del Capitano 14 novembre 2012
14 Salvate Lara! 14 novembre 2012
15 Identità segreta 21 novembre 2012
16 L'ho scritto io 21 novembre 2012
17 Il morso dello scorpione 26 novembre 2012
18 Topi da laboratorio 26 novembre 2012
19 L'arma nel mirino 28 novembre 2012
20 Fino alla fine 28 novembre 2012

Il ritorno del Lupo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Lupo, alias il pluriomicida Mario Pugliese, in seguito alla fuga dall'ospedale in cui era operato, si è fatto nuovi alleati, nell'apparente tentativo di sostituire i restanti, rinchiusi in carcere. Ordina agli scagnozzi di andare, e insieme si dirigono in auto ad una meta non precisata. Nel frattempo, dal carcere, Roberto Stincone, alias Scimmia, sta venendo trasferito dal carcere per aver ferito un avvocato. Qui, la macchina con Mario Pugliese, investe quella della Polizia di Scorta, ed escono gli assassini, che sparando a delle finestre riescono a far uscire Stinco, che così si riconcilia con l'ex e ormai neo capo. Qui, Mario fa porre davanti all'auto della Polizia, tutte le Guardie Giurate in modo da dargli la schiena, e successivamente li fucila tutti alle gambe, per poi fuggire insieme al criminale appena scampato all'ergastolo. Lucia Brancato, capitano dei R.I.S. di Roma, vive felicemente con il collega-fidanzato Orlando Serra, che quella mattina si sveglia prima della fidanzata per prepararle una sorpresa nella colazione: nasconde un anello sotto la tazza del latte. Quando si siede a tavola, Lucia sospetta che ci sia qualcosa di strano e, mentre sta per cominciare a far colazione, ecco che arriva la terribile telefonata del Generale Abrami: Stinco è fuggito. Lucia non tarda ad avvertire il capitano Daniele Ghirelli, che si sta godendo sole e mare con la sua fidanzata Selvaggia: per lui è un duro colpo ancora più che per Lucia, siccome Stinco, prima di diventare un criminale, era uno dei suoi migliori amici informatici. Sulla scena del crimine arrivano tutti i componenti della squadra: oltre ai capitani Lucia Brancato e Daniele Ghirelli, Bartolomeo Dossena, fidanzato felicemente con Eleonora Ravelli, sorella di Giordana Ravelli, l'ex Coniglio della Banda, in carcere e che si è pentita, Emiliano Cecchi, lasciatosi con Giada e felicemente fidanzato segretamente con Bianca, Orlando Serra, il compagno di Lucia e specializzato nel capire negli interrogatori se una persona mente o meno, e Bianca Proietti, sempre sbadata ma brillante, fidanzata ancora in segreto con l'ormai promosso Tenente Cecchi. Grazie a del polline ritrovato, i R.I.S. sopraggiungono a quello che potrebbe essere il Covo della Banda: un'azienda agricola abbandonata, dove poco prima il Lupo ha fatto fuori uno dei suoi ex scagnozzi. Gli agenti arrivano troppo tardi: Lupo e Scimmia sono già fuggiti, lasciando a disposizione dei nostri solo un cadavere e un camion rosso in fiamme. I R.I.S. si convincono del fatto che Mario Pugliese non lasci le cose a metà, e che quindi voglia far evadere anche suo fratello Gerry Pugliese, alias Tigre, per il quale aveva quasi rischiato di andare in carcere, e Ninni Zanchi, alias Maiale, e primo componente della banda arrestato. Infatti, in Carcere, Gerry ha un violento scontro con Ninni sul fatto che Mario verrà a prenderli, ma che lui non se lo merita. Lo accusa, in effetti, di aver fatto quell'errore di uccidere le sue zie senza motivo, portandolo in prigione e pian piano facendo scoprire tutti gli altri. Nel frattempo, Lucia si convince del fatto che Stinco e Pugliese abbiano trovato un modo per comunicare, siccome il secondo sapeva esattamente il giorno e l'ora del trasferimento dal carcere. Quindi, i R.I.S., sospettano principalmente del dottor Guidi, l'avvocato di Stinco, che però afferma di aver lasciato il suo incarico qualche settimana prima, in seguito all'aggressione avuta dall'omicida dopo un suo incoraggiamento a collaborare con la polizia; riporta, infatti, una cicatrice vicino ad un occhio. Secondo Orlando, potrebbe non mentire, ma non ne è completamente certo. Successivamente, incoraggiato da Ghiro, con il quale ha cercato delle tracce nel camion infuocato, Orlando decide di buttarsi e dare l'anello a Lucia. La donna sembra presa alla sprovvista da questa notizia, e rivela al fidanzato che se l'avesse trovato quella mattina, avrebbe acconsentito immediatamente... però, questa fuga di Stinco l'ha completamente scossa, e chiede del tempo a Serra, che capisce come si sente Lucia e accetta la risposta. Bianca riceve delle rose rosse da un ammiratore segreto. Bart nota come Milo sia indifferente a questa cosa, siccome l'anno prima erano fidanzati. Il promosso Tenente rivela che ha deciso di passare avanti, adesso sta più o meno bene con Giada. Riesce a convincere Bart, ma in realtà si tratta di una bugia: infatti, quella sera, litiga con lei al telefono, e dopo poco arriva Bianca con cui si abbandona tranquillamente alla passione: i fiori erano suoi. Nel frattempo, i R.I.S. sanno bene che quella più in pericolo di tutti, in questo momento, è Giordana Ravelli, alias Coniglio, in carcere e terrorizzata per quello che il Lupo potrebbe farle. È stata lei, infatti, ad aiutare la polizia a catturarli, una volta pentita. Giordana è la sorella di Eleonora, la fidanzata di Bart, che in questo momento, come la sorella, è più terrorizzata di prima e supplica il fidanzato e i R.I.S. di prendersene cura. L'avvocato Guidi confessa che, se potesse, metterebbe in galera quelli della Banda con le sue mani, ma non può. Perciò, chiede alla giovane, bella e fidata avvocatessa Anita Cescon di diventare l'avvocato personale di Giordana Ravelli. Per lei è un grande onore, perciò accetta senza esitare. Intanto il Generale Abrami comunica una sconfortante notizia a Lucia e agli altri: Gerry Pugliese e Ninni Zanchi devono essere trasferiti in tribunale per la causa. Lucia chiede in tutti i modi se possono posticiparla, ma il Generale è irremovibile, anche se sa che questa sarebbe l'opportunità perfetta per farli evadere. Sul camion bruciato, il Tenente Serra e il Capitano Ghirelli trovano delle impronte che corrispondono a quelle del fratello di uno scagnozzo del Lupo. Così, Lucia, Ghiro e Sasso vanno ad arrestarlo. Nel frattempo, Ghiro comunica a Bianca e Milo (che fingono di essere normali colleghi) che per loro sarà come esserci senza esserci. Infatti, impianta in tutti i lati dell'esterno del tribunale delle telecamere, in modo da poter controllare che tutto proceda normalmente. Lucia riesce a far parlare il fratello arrestato (l'altro è fuggito) che le rivela che a Mario gli servivano servivano solo per prestare i camion ed entrare ogni giorno in tribunale senza dare nell'occhio e controllando per bene il luogo. Stinco riesce nel suo ancora non chiaro intento "impossibile" e Mario se ne va travestito, dicendo all'amico che adesso sa cosa deve fare. Jerry e Ninni stanno venendo trasferiti e, fermando le telecamere, notano che i due si sorridono: sanno del piano. Mentre Bart cerca di rassicurare Eleonora sulla protezione di Giordana, i R.I.S. si dirigono in tribunale, dove è scattato l'allarme antincendio e tutti stanno fuggendo. I poliziotti riportano nella cella Jerry e Ninni, mentre Stinco attiva la cosa su cui stava lavorando. Nel frattempo, all'esterno del tribunale, una violenta sparatoria fra Milo-Ghiro e l'altro fratello, portano all'arresto di quest'ultimo. Lucia, Orlando, Bart e qualche altro agente sono arrivati alla cella dei due criminali, che si accucciano negli angoli ridendo. Così, Lucia capisce: è una bomba. Ma è troppo tardi: la bomba esplode nel bel mezzo della cella quasi in faccia a lei, che rimbalza indietro sbattendo violentemente la testa. Mentre Lucia sviene fra le grida disperate di Orlando, Gerry e Ninni fuggono dalla prigione.

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.380.000 - share 16,82%[2]

Più spietato che mai[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I pregiudicati Ninni Zanchi e Gerry Pugliese sono scappati dalla prigione, dopo il funzionamento del piano del Lupo, Mario Pugliese. Nel frattempo, il Capitano Lucia Brancato è stata colpita violentemente da un pezzo di muro e ha picchiato la testa contro una parete, sotto le grida disperate del collega e compagno Orlando Serra. Presto la donna, però, si risveglia, e viene frettolosamente fasciata al braccio, anche se continua ad insinuare che la ferita è minima. Tutta la squadra dei R.I.S. è frastornata e sconvolta dal fatto che è accaduta la cosa che temevano: tutta la Banda del Lupo è nuovamente latitante, per di più unita e pericolosa come una volta, se non maggiormente. Mentre Lucia, Bart e Orlando si occupano di scoprire come la Banda abbia fatto ad entrare in Tribunale senza essere vista, Daniele, Bianca ed Emiliano si occupano della morte di un pianista, ucciso nel suo studio mentre stava suonando. Secondo l'autopsia svolta dal simpatico dott. Carnacina, l'uomo è stato ucciso da un corpo contundente, perciò la squadra si mette alla ricerca della possibile arma del delitto. L'ipotesi principale risulta essere quella che il pianista sia stato assassinato da una delle sue statuine raffiguranti le teste di famosi compositori, come Beethoven e Mozart. Messi alla ricerca di quale statuina sia servita ad uccidere la povera vittima, Ghiro, Bianca e Milo scovano dei segni particolari in quella di Mozart. Ghiro, inoltre, prende alcuni cd fatti da lui e nota delle diversità da quelli iniziali agli ultimi. Intanto, Lucia ed Orlando decidono di controllare la lista di persone al Tribunale che ha denunciato la perdita del proprio badge per entrare senza problemi nel Luogo della Giustizia. Hanno, infatti, riconosciuto dalle telecamere il travestito Mario Pugliese e, dopo aver controllato il Tribunale ed aver ispezionato ogni possibile via d'uscita, sono venuti a capo del fatto che, sicuramente, il Lupo deve essere entrato come tutti gli altri, mischiandosi fra la folla ed uscendo con loro allo squillo dell'allarme antincendio. Ben presto, Bart porta i risultati, e l'uomo che più recentemente ha denunciato la scomparsa del passpartù del Tribunale è l'ex avvocato di Roberto Stincone, Guidi, già sulla lista dei sospettati. Sospettano, così, che Guidi possa essere lo stesso che ha avvisato Mario sia del Trasferimento di Stinco, sia della presenza in Tribunale di Ninni e Jerry. Nel frattempo, continuano le indagini sull'omicidio del pianista, le cui indagini, adesso, puntano sulla vita della vittima. Partono dal suo discografico, che sembra innocente e che fornisce un'importante informazione ai tre investigatori: la vittima non aveva bei rapporti con suo figlio, siccome ai due piacevano due tipi di musica diversa. Con la morte del padre, il ragazzo avrebbe potuto arricchirsi. All'interrogatorio, però, il ragazzo ammette di non aver avuto bei rapporti col padre, quando egli era ancora in vita, ma di certo non l'ha ucciso lui. Intanto, Carnacina riferisce a Ghiro che il pianista aveva una malattia neuro-degenerativa alle mani da due anni, che casualmente coincide con la data in cui la sua allieva (che ha trovato il corpo) l'ha conosciuto. Così, assieme a Bianca e Milo, Ghiro arriva a scoprire l'assassina, che viene subito messa sotto l'interrogatorio. Nel contempo, la Banda ritorna a colpire, facendo una strage in un night club. Qui, in tentativo di difesa, un uomo tenta di colpire alle spalle il Lupo con un'asta ustionante, il cui tocco, però, non produce dolore a Mario, come se fosse invincibile. Quando una donna cerca di reagire, il Lupo ordina a Ninni, il Maiale, di seguirlo, mentre Jerry e Stinco tengono sotto tiro gli altri. I due criminali, assieme alla donna, entrano in una stanza isolata, accerchiata dalle telecamere, dove il capo ordina all'alleato di uccidere la signora. Scopriamo, così, che Zanchi si è pentito e il Lupo, quando confessa il pentimento, lo uccide con un colpo di pistola. Successivamente, viene allo scoperto un uomo robusto, che si presenta come Vincenzo detto Cenzone, che si offre di uccidere al posto di Ninni la donna. Dopo aver ricevuto la proposta di diventare il nuovo Maiale della Banda, Cenzone preme il grilletto. Tutto questo viene ripreso dalle telecamere, seguendo il modus operandi della Banda e tutto il R.I.S. lo sta guardando, rimanendo scioccati dalla scelta presa da Mario, ma soprattutto dal gesto compiuto: non ustionarsi al tocco della barra. Infine, l'allieva ammette di aver ucciso lei il pianista, che l'aveva insultata violentemente. Infatti, la vittima aveva scoperto di avere la malattia alle dita, e non riusciva più a suonare correttamente. Così, assunse quella che le sembrava la perosona esatta, che però ha violentemente accusato di non saper suonare. Per questo, in un attimo di rabbia, l'assassina si è armata della statuina di Mozart e ha colpito il suo Maestro, a cui schiaccia le dita col pianoforte. Dopo la conclusione delle indagini, Daniele rivela a Lucia di essere rimasto sconvolto dalla fuga di Stinco, e sa che se continuerà le indagini sulla Banda, ci sarà fra loro il faccia a faccia, in cui uno dei due sarà costretto a sparare. Così, chiede al Capitano Brancato di esonerarlo dalle indagini. Successivamente, Lucia si reca a casa sua assieme ad orlando, e rimangono sconvolti da cosa si ritrovano davanti: la casa distrutta, nello stesso stile della Banda del Lupo e sulla finestra una scritta fatta col sangue che recita la frase: «Io non dimentico». Capiscono, così, qual è il nuovo obbiettivo dei criminali: i R.I.S. stessi, e cercheranno di colpirli nella parte a loro più cara: la vita privata. Lucia avverte, così, Ghiro, appena arrivato alla sua casa in spiaggia, appena prima che Ghiro senta le grida disperate della sua amata Selvaggia. Capisce che la Banda è a casa e corre verso la porta, dove estrae la pistola. Riuscirà il Capitano Ghirelli, da solo, a salvare Selvaggia dalla spietata Banda del Lupo?

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.380.000 - share 16,82%[2]

Ciak si muore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Capitano Daniele Ghirelli è disperato: appena dopo esser venuto a conoscenza che la spietata Banda del Lupo ha distrutto la casa del Capitano Lucia Brancato e del suo collega e compagno Orlando Serra, l'investigatore arriva, col motorino, nella sua casa in spiaggia, dove si allarma quando sente le grida disperate della sua fidanzata Selvaggia, che, come capisce, sta venendo violentata da Tigre, Jerry Pugliese. Lucia capisce della situazione e, frettolosamente, si dirige sulla scena del crimine assieme ad Orlando. Per, Ghiro deve agire in fretta e, nel tentativo di salvare Selvaggia, dà vita ad una sparatoria, in cui si trova a fronteggiare l'intera Banda del Lupo. Crea una conversazione con l'ex amico Roberto Stincone, Scimmia, e resiste nella sparatoria. All'arrivo di Lucia ed Orlando, però, la Banda, senza troppe difficoltà, fugge velocemente, mentre Selvaggia è terrorizzata per l'esperienza appena vissuta. Mentre Giordana Ravelli, a conoscenza della fuga carceraria dei suoi ex alleati, supplica la sua avvocatessa Anita Cescon di più protezione, Ghiro, Bianca e Bart sono chiamati ad indagare sulla morte di un attore, mentre stava proprio girando il film. In quel momento, nel film, lui sarebbe dovuto morire , ma la pallottola gli si è infilata nel petto veramente. Giordana chiede, così, a Lucia di trasferirla in un centro di massima sicurezza, con la paura che il Lupo possa ucciderla. La domanda, per, non viene accolta, e la pressione, non solo di Giordana, ma anche della sorella Eleonora, cresce sempre di più. Intanto, Ghiro deve affrontare lo schock traumatico che è venuto a Selvaggia, ricoverata in ospedale per sicurezza. Infatti, quando viene dimessa, non accetta di essere accompagnata a casa da Daniele, che ha paura che la loro relazione possa terminare. Milo deve fare i conti con la fidanzata Giada, da cui si sta separando. Nel frattempo, Lucia ed Orlando sono sempre più distanti per via della fuga della Banda del Lupo, che adesso ha acquistato un nuovo membro, Vincenzo "Cenzone", ma ne ha anche perso uno, Giovanni "Nanni" Zanchi. Le indagini dell'attore assassinato proseguono, e i tre investigatori decidono di seguire la traiettoria eseguita dal proiettile, scoprendo così che la vera vittima non era lui, bensì l'altro attore con cui stava girando la scena, che si allarma. Lucia, intanto, decide di fare qualcosa di utile per procedere nella catture della Banda del Lupo, contatta un suo ex professore, Stefano Greco, noto criminologo, a cui chiede aiuto per creare il nuovo profilo psicologico del Lupo, siccome ha appena terminato un libro su di lui. Il professore, però, a causa del suo misterioso passato, rifiuta la proposta d'aiuto della sua ex allieva, che ritorna al R.I.S. per cercare qualche indizio che possa portarli dalla Banda, nel cui mirino, adesso, ci sono proprio gli investigatori. Nel frattempo, torna a farsi vedere una persona già nota nei laboratori del R.I.S. di Roma: il giornalista Luigi Terracciano, che nella scorsa stagione ha creato scompiglio nelle indagini dei R.I.S., a cui, successivamente, è servito da esca per la cattura della Banda. Luigi mette in rete il video del Lupo che, sicuro del fatto che ormai tutti lo stimano, in mezzo ad una numerosa folla di persone, si è tolto la maschera. Mentre Ghiro, Bart e Bianca si avvicinano alla scoperta dell'assassino, si scopre il motivo del rifiuto di Stefano Greco: cinque anni prima, durante un'indagine, aveva, tramite un profilo psicologico fatto da lui, dato vita all'arresto di un uomo che, quando fu rilasciato, per vendetta, ha sparato alla testa sua moglie, uccidendola. Da quel momento, il prof. Greco ha finito di fare l'investigatore per la paura che, la prossima volta, la morte possa essere diretta alla cosa a cui tiene di più al mondo: sua figlia Lara. Proprio quest'ultima, quindicenne, però, gli fa capire che deve collaborare con Lucia e gli altri. L'assassino dell'attore si scopre essere una sua ex fidanzata, attrice anche lei, solo di un'altra opera, girata ugualmente a Cinecittà. Voleva la morte dell'attore americano, ancora vivo, per il fatto che le aveva fatto perdere la carriera, diffamandola. La donna viene ben presto arrestata. Lucia è contenta del fatto che Stefano abbia accettato la collaborazione con i R.I.S., anche loro felici del fatto che si possono avvicinare alla cattura della Banda del Lupo, ormai stimata da tutti. Tutti felici tranne il geloso Orlando Serra, momentaneamente in crisi con Lucia per la fuga della Banda, che ha reso nervosa la compagna. Il Tenente Serra pensa che Lucia non lo consideri all'altezza di Stefano, siccome anche lui è un abile profiler. Lucia è innervosita dalla reazione gelosa di Orlando, altro ostacolo della loro relazione. Infine, la Banda del Lupo si prepara per il prossimo grande colpo: entrano nell'ufficio di Guidi, dove mettono tutti sotto tiro. Successivamente, davanti agli occhi terrorizzati dell'Avvocatessa di Giordana Ravelli, rapisce l'Avvocato Guidi e ferisce Anita...

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.210.000 - share 16,34%[3]

Clandestino a bordo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Banda sequestra l'avvocato Guidi, ex avvocato di Roberto Stincone detto Stinco, e la cui assistente è ora la legale di Giordana Ravelli, la giovane Anita Cescon. Lei è terrorizzata, crede che Pugliese possa prendersela con lei adesso. Intanto i RIS cominciano a pensare che forse sia lo stesso Guidi la talpa di Mario, e che abbia inscenato il rapimento. Ghiro è distrutto perché Selvaggia lo sta lasciando, e si occupa dell'omicidio di un uomo trovato all'interno di un'auto in vendita in una concessionaria. Presto Guidi viene ucciso, e Lucia non sa più chi possa essere l'infiltrato. Anita va da Giordana dandole una polverina da ingerire per fingere di star male e per essere così trasferita, suo desiderio per la paura che la banda l'avrebbe trovato e si sarebbe vendicata. Quando la Brancato, Orlando e il resto del reparto, capiscono che è proprio la Cescon la talpa, è troppo tardi. La polverina era veleno, e Giordana è morta, mentre Anita fugge con Mario sulla sua moto. Lei e il Lupo sono amanti.

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.210.000 - share 16,34%[3]

Il caso Sasso[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anita Cescon è l'amante di Mario e fa parte della Banda sotto la maschera di Pavone. I RIS sono sconcertati, mentre il tenente Fabrizio Sasso uccide uno spacciatore di notte. L'unica presente era la donna di Sasso, che però ha sentito un solo sparo, il suo, e la pistola della "vittima" non c'è. Sasso è accusato. Ghirelli e Serra tentano di scagionare l'amico, con l'aiuto di un altro agente, Beatrice, facente parte di un'altra squadra, che mostra del sentimento per Daniele, mentre Selvaggia è a Barcellona. Terracciano, il giornalista, viene messo sotto scorta durante una cena. Del suo reparto Lucia manda Emiliano, ma al locale Terracciano viene ucciso dalla Banda, ma come è potuto accadere? Alla fine, Sasso viene scagionato e lascia la sua ragazza.

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.216.000 - share 16,50%[4]

Un pesce di nome Palla[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Qualcuno della scorta di Terracciano ha tradito. Viene sospettato anche Emiliano, ma subito si scopre che un altro fa degli strani movimenti. Si scopre così che il capo della scorta parlò di dove sarebbe andato il giornalista quella sera a due suoi amici del suo stesso circolo di gioco. Il diretto interessato decide di fregare la Banda. Chiede dei soldi, e fa capire che lui non scherza tenendo sotto tiro Mario. Il Lupo, si vendica poco dopo, e lo uccide. Intanto Ghiro e Serra indagano sul caso di uno chef morto ammazzato. L'uomo prima di morire aveva mangiato un pesce palla, tipica ricetta orientale. Lucia e Greco, che nel frattempo ha accettato di far parte della squadra dei RIS, sospettano che la Banda voglia fare un colpo grosso. Mario, infatti, è deciso a rapinare una banca. Bart (che è stato lasciato da Eleonora perché non ha protetto la sorella) e Emiliano scoprono il covo della banda e vi vanno. Purtroppo, il Lupo e i suoi arrivano troppo presto. Milo, Dossena e altri agenti sono pochi, così avvertono Lucia, però sembra che lei non arrivi in tempo. Bart era stato scovato dal Lupo nella camera segreta della villa, e il criminale gli aveva sparato alla nuca.

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.216.000 - share 16,50%[4]

In assenza di cadavere[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bart viene portato d'urgenza in ospedale, viene operato e finisce in coma farmacologico. I RIS capiscono che la banda vuole fare un colpo grosso. La Cescon li ha aiutati ad entrare nei codici di un'agenzia di banche. Lucia scopre che il nuovo fidanzato di Rossana, la ragazza che è sotto la sua tutela da tre anni, è uno spacciatore... Ghiro si occupa della scomparsa di una ragazza di diciassette anni, ma ha anche altri problemi: ha ancora una storia con Beatrice, ma ama solo Selvaggia, suo padre, un uomo egoista che lo abbandonò, è tornato nella sua vita. La Banda deve rapinare una banca, ma i RIS li fermano, pur lasciandoseli scappare tutti. Intanto Orlando è geloso di Greco

  • Ascolti Italia: telespettatori 3.919.000 - share 14,78%[5]

Il proclama[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso una videocamera, Lucia e Greco si accorgono che il Lupo ha dei problemi fisici, e secondo Carnacina è un ascesso cerebrale dovuto alla fuga del Lupo dall'ospedale prima della fine della terapia, intanto i due finiscono per fare sesso insieme a casa di Greco, dopo un bicchiere di vino e togliendo la camicetta al capitano. Così, senza delle serie cure, Mario Pugliese potrebbe anche morire. Orlando, Serra e la Proietti indagano su un caso d'omicidio: un barbone ucciso in una cabina telefonica mentre tentava di chiamare i Carabinieri. Milo, seguendo il suo stesso intuito, capisce qual è il covo della Banda del Lupo. Però, loro lo hanno già abbandonato. L'assassinio di una persona accanto all'ex covo di Pugliese e i suoi, così Lucia viene a scoprire che il vivaista produceva anche documenti falsi. Emiliano fa delle indagini e viene a sapere che l'uomo aveva fornito nuove identità e dei biglietti per Dubai alla banda. All'aeroporto, però, non c'è nemmeno traccia di mario. Greco va a fare un'intervista in TV, ma la Banda lo raggiunge. Hanno fatto una mossa che i RIS non potevano aspettarsi. Minacciano di ammazzare il professore. Lucia è nel panico, e Lupo fa spegnere le telecamere a Stinco proprio quando avrebbe dovuto sparare a Stefano, lasciando in dubbio il suo destino...

  • Ascolti Italia: telespettatori 3.919.000 - share 14,78%[5]

I palazzi del potere[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Greco è salvo, la banda lo ha lasciato vivere. Il lupo ruba un'auto blu, ma quando scopre che all'interno c'è un bambino, è costretto a fermarsi e a fuggire in moto con Stinco. Lucia, sulla moto di Milo, con lui, li inseguono, ma non li riescono a prendere. Intanto una donna trova un dito in un barattolo di caffè. Carnacina informa Ghiro che la persona uccisa è un uomo, e il dito è stato tagliato dopo l'omicidio di questo. Lucia scopre che il covo della banda e il mare sono vicini. Intanto Mario e i suoi si imbucano ad una festa di un politico, D'Angelo è il suo cognome, ed è un corrotto. Dopo aver ordinato a tutti gli invitati di spogliarsi, dice al cameriere di uccidere il politico, e lui... lo fa...

Tatuaggio mortale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lucia e i RIS scoprono che Luana, madre del bambino di Cenzone, uomo di Mario Pugliese, ha ancora contatti con lui, i due infatti sono fidanzati e si incontrano, a volte anche in presenza del loro bambino. La Brancato così tende una trappola a Cenzone nella speranza che lui la conduca nel covo della Banda. Complice è Luana, ma l'operazione fallisce. Qualcuno ha avvertito Mario che Cenzone si incontra sempre con la sua donna nonostante gli sia stato proibito, e la stessa talpa ha informato il Lupo che Luana è dalla parte dei carabinieri e della squadra del reparto investigativo scientifico. Chi è? Stefano Greco, perché Mario gli ha rapito la figlia e il professore è obbligato a tradire Lucia, che è diventata la sua compagna, e tutti gli altri. Intanto Ghiro si occupa del caso di un uomo che faceva tatuaggi che è stato ucciso. Con l'aiuto della sua nuova fiamma Beatrice, Daniele tenta di capirci qualcosa del delitto. Infatti sembra che ogni tatuaggio abbia un significato... Ghiro lascia, alla fine, Beatrice.

Biglietto sola andata[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ghirelli è su una nave da crociera diretta a Barcellona. Infatti si è preso qualche giorno di pausa dal RIS e vuole andare dalla sua ex fidanzata Selvaggia per riconquistarla. Però, un professore universitario, anche lui a bordo della nave, viene trovato morto, e sembra proprio che si tratti di omicidio. Intanto Lucia è sempre più pronta ad arrestare la Banda, ed informa Abrami, il generale, ma lui non è molto sicuro di lasciarle ancora l'incarico... Nel frattempo Stefano Greco è ancora vittima del Lupo, che gli ha rapito la figlia, Lara, e per questo è costretto a stare agli ordini del criminale e tradire la fiducia della donna che ama, Lucia.

L'ultima confessione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre i RIS si occupano del caso di un prete trovato morto nella sua parrocchia, la Banda fa una rapina ma lascia inspiegabilmente il bottino, e così si comincia a intuire tra i carabinieri che ci sia una talpa all'interno del reparto. Nel frattempo il caso del prete inizia a portare a galla verità amare. E se il prete fosse stato un pedofilo, e fosse stato ucciso dai genitori di un bambino che ha subito abusi da lui e che frequentava la sua parrocchia? Greco deve ancora fare i conti con Mario Pugliese che lo tiene sotto scacco, e Lucia ha problemi con Rosanna, l'adolescente che ha in affido, perché il suo nuovo ragazzo è uno spacciatore di droga nel quartiere e anche un maleducato nei confronti della Brancato che ci va a parlare. Il giovane, a causa di un'informazione di Greco, viene ucciso, e Lucia va a casa sua per parlargli dopo che ha picchiato Rosanna, ma lo trova morto, e ora si potrebbe dare la colpa dell'assassinio solo a lei... Il Lupo ha fatto centro ancora una volta.

Il riscatto del capitano[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lucia Brancato è stata accusata dell'omicidio di Riccardo Vanni, ex fidanzato della sua figlioccia. Ghirelli e la sua squadra dovranno fare il possibile per farla scagionare, ma, volente o nolente, tutti sono contro di loro, anche Beatrice, con cui Daniele ha avuto un flirt. Per fortuna, alla fine, tutto si risolve, e si capisce che era solo una trappola, l'ennesima. Nel frattempo Orlando informa Lucia che c'è qualcosa che non va in Greco: il carabiniere ha capito che lui potrebbe essere la talpa. Così Lucia, insospettita, dopo una notte di passione guarda il suo telefonino e lo scopre, e Stefano, che la sorprende, rivela tutto.

Salvate Lara[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una donna viene trovata morta sulle rive del fiume Tevere, e i RIS indagano. Intanto, tutti vogliono salvare Lara, che è prigioniera della Banda, ma che è attratta dalla gentilezza di Gerry, infatti lui non è come il fratello! Lara verrà presto liberata (dopo un tentativo mal riuscito!), ma la banda riesce a scappare. In un finale mozzafiato di questa puntata, Stefano Greco sarà l'ennesima vittima di Lupo, e verrà ucciso, per la disperazione di Lucia.

Identità segreta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I RIS indagano su un uomo trovato morto nella piscina della sua villa, ma sembra che la moglie non sappia nulla di questa villa. Presto si scoprirà che la vittima era un agente dei servizi segreti, ma sarà stato proprio il terrorista suo nemico ad ucciderlo...? Lara dice ai RIS che Gerry, suo carceriere, vorrebbe andarsene dalla banda, perché lui non è violento come il fratello. Per ciò, Lucia gli manda un messaggio per fargli capire che può fidarsi. Il codice viene detto inconsapevolmente da una giornalista nella sua trasmissione TV, e Gerry capisce, ed è pronto ad aiutare i carabinieri. Nel frattempo... Lucia comincia ad interessarsi di nuovo ad Orlando, scoprendo di averlo sempre amato, Milo e Bianca si amano e vivono la loro storia alla luce del sole finalmente, Bart continua a frequentare la ragazza cieca e prossima a diventare suora solo come amici, e Ghiro e Selvaggia s'amano come non mai, in più c'è Tommaso, padre di Daniele, ad allietare e distrarre a volte le loro giornate!

L'ho scritto io[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sembra che Gerry voglia aiutare i R.I.S, ma Cenzonè sta per scoprirlo, e quindi non può fare molto. Dopo una rapina in cui la Banda prende attrezzature elettroniche, Lucia intuisce che stanno preparando un grande colpo, lo stesso, forse, scritto da Greco nel suo diario, di cui Pugliese gli aveva parlato. Nel frattempo qualcuno uccide nello stesso modo che in un romanzo giallo. Sarà lo scrittore dei libri a far riavvicinare Ghiro e Selvaggia dopo una litigata. Le condizioni del Lupo si aggravano, causa la sua malattia, e Anita lo porta a curarsi con l'aiuto di un suo amico medico, ma durante uno scontro a fuoco coi R.I.S, che hanno capito tutto, e in cui Gerry dovrebbe aiutarli, l'uomo gli spara contro invece, per salvare il fratello maggiore, ma viene colpito a morte da Lucia e la Banda scappa via, mentre Mario piange e giura vendetta.

Il morso dello scorpione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un assassino uccide ragazze sempre nello stesso modo terribile: le rapisce quando queste salgono sul suo taxi finto, fa loro una siringa, poi le mette in un sacco trasparente e sopra mette uno scorpione, che le ucciderà se loro si muovono.Lucia scopre dove si cura il Lupo, ma mentre sta per sparare a lui, Gerry si intromette e finisce per morire. Nel frattempo Mario sembra non voler vendicare il fratello e volersi occupare solo della rapina! La Banda fa capire ai RIS dov'è il loro yacht, tutti vanno, ma è una trappola, perché il mezzo scoppia, ma per fortuna i carabinieri se ne erano accorti prima.

Topi da laboratorio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'assassino viene arrestato e la sua ultima vittima viene salvata prima che lo scoprione la freddi, dopo aver quasi ucciso Milo, che riceve la brutta notizia da Abrami di dover troncare la sua relazione con Bianca, o dovrà trasferirsi. Lucia cerca di far capire a Orlando che lo ama. Mario ammazza un sosia di Stinco e fa sì che il suo uomo prenda la sua identità. La Banda preleva cinque fiale di antrace, e i RIS sono molto preoccupati.

Arma nel mirino[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ghiro si occupa del caso di un noto pugile morto sul ring, il cui padre è amico del papà di Daniele, che tra l'altro sta per morire di malattia. La Banda ha un piano, con l'aiuto di Stinco, travestito dal suo sosia, e con la carta d'accesso di una donna, entrano nella festa di un'ambasciata, e fanno una strage, portando con sé i gioielli. I RIS sono arrivati di nuovo troppo tardi, ma per fortuna non nella cerimonia per promuovere i carabinieri. Lì Pugliese ha messo quattro fialette dell'antrace, ma la Brancato e Serra li salvano tutti. E l'altra fiala...?

Fino alla fine[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mario uccide Cenzone perché non serve più. Il Lupo vuole solo vendicarsi della morte del fratello. Il piano di Mario è solo la vendetta, e Cenzone non avrebbe mai permesso di fargli lasciare i gioielli rubati nelle mani dei RIS fingendo di essere morti tutti. Lucia capisce il gioco. La banda (ridotta a soli tre membri) riesce comunque a fare ciò che voleva. Mentre all'interno del R.I.S. tutto è blindato grazie all'antrace che hanno trovato sui gioielli lasciati dal Lupo, lui, Stinco e la Cescon ingannano dei carabinieri, li uccidono e riescono ad entrare al reparto dei RIS e qui inizia una tremenda battaglia. La prima che sta per morire è Bianca, ma viene salvata; anche gli altri rischiano ma, Ghiro uccide Roberto Stincone prima che lui spari a Bart. Serra spara ad Anita Cescon che muore, con sopra di sé Mario, che è stato ferito da Lucia. La donna gli ha sparato, non è morto e viene subito arrestato e trasportato in ospedale; finisce così l'ascesa della banda del Lupo. Lucia chiede a Orlando di sposarla, e lui accetta. Il padre di Ghiro, non sapendo che il figlio sa della sua malattia, decide di partire, mentre tra Daniele e Selvaggia è tutto rose e fiori. Abrami nomina Milo tenente e gli dice che potrà continuare la sua storia d'amore con Bianca. Bart decide che vuole trasferirsi per andare ad aiutare, come carabiniere, le persone in un Paese dove c'è la guerra, e prima di partire porta tutti ad un parco divertimenti. La serie finisce con Isabella, l'amica non vedente di Dossena, che lo lascia andare. Daniele e Lucia si accorgono che il carabiniere si sta allontanando e lo guardano andare via: Bart ha finito la sua missione al RIS.

  • Ascolti Italia: telespettatori 4.669.000 - share 20,02

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione