Episodi di Luce dei tuoi occhi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Luce dei tuoi occhi.

La prima stagione della miniserie televisiva Luce dei tuoi occhi, composta da 6 episodi, viene trasmessa in prima visione assoluta su Canale 5[1] dal 22 settembre al 27 ottobre 2021 per sei prime serate[2]. Le prime due puntate sono andate in onda di mercoledì, la terza puntata è stata spostata al martedì, mentre le rimanenti tre puntate nuovamente di mercoledì.

Titolo Prima visione
1 Prima puntata 22 settembre 2021
2 Seconda puntata 29 settembre 2021
3 Terza puntata 5 ottobre 2021
4 Quarta puntata 13 ottobre 2021
5 Quinta puntata 20 ottobre 2021
6 Sesta puntata 27 ottobre 2021

Prima puntata[modifica | modifica wikitesto]

Emma Conti vive a New York ed è un étoile di fama internazionale. Era solo una ragazza quando aveva deciso di lasciare Vicenza dopo la perdita prematura della sua Alice, la bambina avuta da Davide il suo primo, vero, grande amore.

Dopo sedici anni, una lettera anonima riapre la vecchia ferita insinuando in lei un dubbio: sua figlia, creduta morta alla nascita, sarebbe ancora viva. Alice si troverebbe a Vicenza e sarebbe una ballerina, proprio come lei. Emma decide così di tornare in Italia per cercarla venendo accolta da vecchi amici e famigliari; inoltre incontra dopo tanti anni proprio Davide che si è rifatto una vita con un'altra donna, il vicequestore Luisa Guerra, ed è diventato assessore della città. Emma viene subito coinvolta nel riconoscere le migliore ballerine della scuola di danza di sua madre Paola in vista di un importante festival e tra tutte le sedicenni visionate si sofferma su Valentina Costa che è rimasta orfana.

Per distrarsi, la donna inizia a lavorare con le sue ballerine, che sono felici di seguire i suoi metodi non convenzionali, mentre i loro genitori si allarmano quando li porta in una vecchia miniera.

Emma conosce così Enrico Leoni, un uomo che pur essendo attratto da lei non condivide i suoi metodi per i quali teme che le ragazze prediligeranno le lezioni di danza a discapito di quelle scolastiche.

Una sera, dopo una discussione con la maestra in accademia, Valentina scappa in moto venendo poi investita da un'auto pirata. Per le ripetute chiamate fatte alla ragazza prima dell'incidente, Emma viene interrogata da Luisa Guerra.

Vedendo un video che Valentina ha registrato prima dell'incidente, Emma capisce che la ragazza sa qualcosa su sua figlia avanzando l'ipotesi che possa esserlo lei stessa.

  • Ascolti Italia: telespettatori 3 231 000 – share 15,8%.[3]

Seconda puntata[modifica | modifica wikitesto]

Luca Costa trova il video di sua sorella e si confronta con Emma Conti la quale è convinta che sua figlia sia stata rapita in ospedale e pensa che siano coinvolti anche gli altri genitori delle ragazze. Chiede così i documenti di nascita di tutte le ragazze in ospedale scoprendo che Anita Guerra, figlia del vicequestore, è nata in una caserma dell'esercito.

La Guerra in conferenza stampa non esclude che Emma Conti possa essere indagata per l'incidente di Valentina e gli sponsor come Aurelio Fontana decidono di non appoggiare la sua coreografia. Emma pensa di essere perseguitata e affronta a muso duro la poliziotta in commissariato. Le ballerine decidono di appoggiare comunque l'insegnante esibendosi volontariamente una sera in piazza e Martina Fontana, figlia di Aurelio, intima il padre a sponsorizzare la coreografia mette dolo al corrente de fatto che Valentina la aveva costretta a ritirarsi poiché era in possesso di un video che lo ritraeva con la sua amante. Dopo lo spettacolo in piazza l'assessore Fabbris e Fontana confermano quindi l'appoggio alla coreografia mentre il vicequestore Guerra fa marcia indietro scusandosi con Emma.

Dopo una ricerca fatta da Luca, Emma affronta Carla, l'ostetrica che avrebbe fatto nascere Anita in caserma: la donna confessa di essere stata costretta a firmare da tale Mauro Castelletti, in cambio di soldi, il documento che attestava la nascita della ragazza al di fuori dell'ospedale. Luca scopre poi che questo Castelletti era in generale della base NATO di Gaeta e che Luisa Guerra in realtà è sua figlia Linda che sul web però è inesistente. In biblioteca Emma trova dei vecchi articoli di giornale che riportano due notizie di cronaca: Linda aveva sparato al suo fidanzato Walter Marino dal quale voleva difendersi poiché a suo dire la perseguitava ma l'uomo sarebbe poi stato assolto.

Intanto, Anita inizia a ricevere chiamate da uno sconosciuto che vuole aprirle gli occhi sulla madre e sceglie di incontrarlo in occasione di una mostra a Palazzo Chiericati: è il padre Walter Marino che le racconta che la madre gli aveva sparato al suo terzo mese di gravidanza e che il suocero la ha aiutata a rifarsi una vita e a farla entrare in polizia. Anita va in confusione e cerca di allontanarlo ma lui la minaccia con una pistola e cerca di portarla via in auto quando interviene il prof Enrico Leoni che lo disarma prima dell'arrivo della polizia. Luisa, che ha detto a Emma di essere a conoscenza delle ricerche che ha fatto su di lei, cerca di rincuorare la figlia screditando Marino, a suo dire un uomo pericoloso, violento e ossessivo dal quale sarebbe scappata rifacendosi una vita con una nuova identità; di tutto ciò era all’oscuro anche Davide il quale rimane molto deluso dall’atteggiamento della compagna.

Luisa Guerra finisce sotto inchiesta per sostituzione di persona e viene sospesa in via precauzionale. Intanto, Emma inizia a frequentare il prof Enrico Leoni che sta aspettando i risultati dei test fatti a sua figlia Miranda.

  • Ascolti Italia: telespettatori 2 872 000 – share 15,5%.[4]

Terza puntata[modifica | modifica wikitesto]

L'edema di Valentina si sta riducendo ed Emma intravede Enrico all'uscita del laboratorio di genetica; poco dopo il prof però nega di essere stato in ospedale quella mattina. Luca scopre che la moglie di Leoni, morta per un infarto, lavorava in ospedale quando Emma ha partorito e così l'étoile inizia a sospettare anche di lui. Si avvicina così a Miranda parlando anche con i genitori della madre, cosa che Enrico non gradisce.

Alla scuola di danza Emma sui muri trova delle scritte minacciose che la invitano ad andarsene ma nonostante ciò decide di continuare e le allieve si occuperanno di pulire tutto; Anita scopre che ad imbrattare i muri è stato Alessandro Fontana per gelosia.

Luca getta ora dei sospetti su Alberto registrando a distanza una conversazione ambigua tra lui e il genero Enrico Leoni. L'ostetrica Carla racconta ad Emma che Miranda era nata poco dopo sua figlia grazie al prof Cantore, amico del nonno della ragazza. Il professore affronta Emma dicendole di limitarsi ad essere l'insegnante di Miranda, cosa che però non farà ospitando la ragazza a casa sua.

La scientifica scopre che ad investire Valentina è stata una vecchia Volkswagen come quella che ha Leoni e, dopo un confronto tra Luisa Guerra ed Emma Conti, il professore viene prelevato a scuola dalla polizia e interrogato in commissariato dove respinge tutte le accuse venendo rilasciato. Fuori dalla stanza se la prende con Emma che l'ha denunciato negando di avere investito Valentina.

Miranda è fuori di se e, dopo aver costretto Luca a raccontarle cosa ha scoperto, raggiunge il nonno per farsi dire la verità; poco dopo tenta di togliersi la vita buttandosi in acqua ma viene salvata da Emma alla quale racconta che la madre si è tolta la vita in realtà perché malata. Nel frattempo suo padre ha ricevuto l'esito del test del DNA che ha fatto per scoprire se lei avesse la stessa malattia: è negativo.

Neanche la famiglia Leoni c'entra quindi con la vicenda privata di Emma Conti. Finalmente Valentina si risveglia in ospedale.

  • Ascolti Italia: telespettatori 3 100 000 – share 16%.[5]

Quarta puntata[modifica | modifica wikitesto]

Valentina viene interrogata da Luisa Guerra escludendo che sia stato il prof Enrico Leoni ad investirla. Aurelio Fontana fa visita alla ragazza in ospedale minacciandola perché ha osato filmarlo con la sua amante. Avendo un ematoma alla spina dorsale deve essere operata.

Le attenzioni di Emma e Luca, oltreché su Aurelio Fontana, si concentrano ora su Luigi Romano, padre di Sofia. Una sera non trovando più Luca ed Emma va a casa sua finendo in trappola poiché viene chiusa dentro alla sua stanza in fiamme; la donna sarà salvata da Enrico Leoni ma gli hard disk compromettenti di Luca andranno persi.

La stessa Sofia Romano inizia a sospettare del padre dopo aver trovato un portachiavi simile a quello che ha intravisto Valentina dopo essere caduta dalla moto e lo mette alle strette. Luigi incontra quindi Aurelio Fontana dal quale riceve una busta piena di soldi che nasconde nel suo bar.

Emma fruga nell'armadietto di Sofia trovando il famoso portachiavi; Emma ed Enrico spingono la ragazza a consegnarlo al vicequestore. Per telefono Luigi dà l'addio alla figlia da una casa nel bosco. Luca si precipita sul posto ma lo trova già privo di vita e scappa appena arriva la polizia.

  • Ascolti Italia: telespettatori 3 050 000 – share 15,6%.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione