Episodi di Le ragazze del centralino (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Le ragazze del centralino.

La prima stagione della serie televisiva Le ragazze del centralino, composta da 8 episodi, ha debuttato a livello internazionale il 28 aprile 2017 sul servizio on demand Netflix.

Titolo originale Titolo italiano Pubblicazione Spagna Pubblicazione Italia
1 Los sueños Capitolo 1: I sogni 28 aprile 2017 28 aprile 2017
2 Los recuerdos Capitolo 2: I ricordi
3 Las mentiras Capitolo 3: Le bugie
4 Los sentimientos Capitolo 4: I sentimenti
5 El pasado Capitolo 5: Il passato
6 La familia Capitolo 6: La famiglia
7 La pérdida Capitolo 7: La perdita
8 El amor Capitolo 8: L'amore

Capitolo 1: I sogni[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 1: Los sueños

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Madrid del 1928. Alba Romero è una ladra venticinquenne che progetta di scappare in Argentina insieme all'amica Himena. Durante un loro colpo l'ex fidanzato di Himena le sorprende con una pistola; accidentalmente partono due colpi che tramortiscono sia Himena che il suo fidanzato. Beltràn, il capo della polizia, non crede alla sua innocenza, ma le concede di lasciarla libera in cambio di un furto ai danni della Compagnia Telefonica, che sta aprendo la propria nuova sede. Altrimenti Alba sarà costretta a subire la garrota. Alba si inserisce tra le aspiranti al ruolo di centralinista e con l'inganno riesce ad assumere l'identità di una candidata, Lidia Aguilàr. La ragazza conosce Carlota, una ragazza ribelle e Marga, una giovane povera di provincia. Le tre purtroppo arrivano tardi, ma grazie all'intervento della giovane e carina centralinista Angeles Vidal, riescono a fare in modo che il loro supervisore, Sara Millàn, le ammetta alla prova. Carlos, il figlio del proprietario della Compagnia, si invaghisce di Lidia-Alba e fa in modo che venga assunta insieme a Carlota e Marga. Il primo giorno di lavoro il direttore Francisco fa visita alle ragazze per il discorso di introduzione. Egli vede Lidia e riconosce in lei Alba, il suo antico amore, ma lei fa finta di nulla. Alla festa per l'inaugurazione della nuova sede Alba sottrae la chiave della cassaforte a Carlos e corre rubare i soldi all'interno per la fuga scappare, ma senza successo. Quella stessa sera alla festa della Compagnia Marga intravede una coppia mentre fa sesso violento nello stanzino. Ancora non sa che quello è Mario, il rigido marito di Àngeles, in compagnia di Carolina. Sconvolta corre via e un ladro tenta di scipparle la borsetta ma un ragazzo gentile evita ciò. Carlota fugge da casa sua per andare alla festa e Miguel, il suo fidanzato, le propone di sposarlo per liberarsi delle convenzioni della sua famiglia. La mattina dopo viene sorteggiata Alba come centralinista che deve contattare il re con Coolidge per la prima chiamata intercontinentale effettuata dalla Compagnia. Alba come previsto sbaglia e Angeles prende il suo posto per aiutarla. Alba ne approfitta per correre a cercare quello che non era riuscita a rubare la sera prima. Viene colta di sorpresa da Francisco. Un flashback mostra come 10 anni prima due adolescenti innamorati, Alba e Francisco, viaggiano in treno alla volta di Madrid, per cambiare le loro vite. Ad Alba rubano il bagaglio e scappa per poterlo recuperare lasciando Francisco solo, ma viene accusata di furto, finendo in prigione.

Capitolo 2: I ricordi[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 2: Los recuerdos

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alba decide di licenziarsi per evitare sia la situazione con Beltràn sia Francisco. Angeles riceve una promozione e non sa come dire al marito che non vuole licenziarsi dal lavoro. Il marito desiderebbe che lei stesse a casa ad occuparsi della famiglia e della loro unica figlia. Marga scopre l'identità del ragazzo che l'aveva salvata la sera prima: è Pablo, un dipendente dell'amministrazione della Compagnia. La sera si svolge la festa per i festeggiamenti della chiamata intercontinentale. Elisa, sorella di Carlos, comunica al marito Francisco che vuole avere un figlio. Sara viene incaricata di effettuare le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche per conto del direttore stesso. Francisco usa quelle trascrizioni per ottenere nuovi fonti. In cambio dovrà fornire informazioni militari per sventrare un possibile tentativo di colpo di Stato e far pervenire i nomi dei responsabili. Alba scopre che qualcuno si è introdotto nella sua abitazione, perciò si dirige alla pensione di donna Lola. Incontra Marga che sta portando l'alcol alla festa clandestina di Carlota, cacciata di casa. Marga svela della tresca del marito di Angeles ad Alba e che non sa se riferirlo ad Angeles. Alba le suggerisce di starne fuori. Marga sopraffatta dai dubbi si ubriaca, scrive una lettera a Pablo e la affida a Miguel perché la consegni al giovane amministratore. Nel frattempo l'arrivo di donna Lola pone termina alla festa. Alba si trasferisce insieme alle ragazze alla pensione, raccontando una versione fantastiosa della sua situazione. Alba si fa aiutare dalle (ex)colleghe per poter evitare di pagare il debito con Beltràn. Francisco si offre di aiutarla assumendola di nuovo nella compagnia. Pablo riceve la lettera di Marga e si mette in contatto telefonicamente con lei. Il padre di Carlota parla con Cifuentes senior perché la figlia venga licenziata, perché torni a casa e abbandoni la fase di ribellione. Carlota va a un raduno femminista e incontra Sara, il supervisore. Angeles è in cerca di una candidata per essere rimpiazzata e in quel momento si presenta la vera Lidia Aguilàr che dice di non essere stata chiamata per ritentare il colloquio. Alba consegna i soldi a Beltràn. In seguito va alla stazione con Francisco che le dice di averla cercata ininterrottamente e che ora anche dopo tanti anni la ama ancora. La bacia mentre qualcuno immortala il momento.

Capitolo 3: Le bugie[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 3: Las mentiras

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francisco salva la falsa identità di Alba e confessa alla ragazza che la vuole ancora così come lei vuole lui ed è pronto a lasciare tutto per lei. Elisa è preoccupata per Francisco perché è sempre occupato e pensa che possa avere un'amante, quindi si rivolge a Carolina, la sua segretaria, affinché indaghi. Elisa, disperata, smette di assumere i farmaci per la sua nevrosi. Marga conferma ad Angeles che il marito ha un'amante e la donna scombussolata corre a casa. Frugando tra la biancheria sporca del marito nota una camicia macchiata di rossetto: quello che diceva Alba era vero. Sara coinvolge Carlota con i preparativi per una festa a sorpresa per Angeles. Alba chiede a Victoria di procurarle dei documenti falsi per evitare di compromettersi in futuro. Miguel e Carlos procedono nella realizzazione del Rotary 7, un congegno automatico per la gestione del centralino. Carlota si prende i meriti di aver salvato un quartiere da un incendio divampato il giorno precedente, anche se in realtà la paladina era stata Marga, troppo impaurita per esporsi soprattutto perché non potrebbe più nascondersi da Pablo. Don Ricardo scopre che Carlota, figlia del comandante Rodriguez de Senillosa lavora per lui e decide di licenziarla perché sconveniente. Sara e Francisco trovano il modo per evitare ciò: Carlota potrebbe essere un ottimo elemento per la questione delle intercettazioni telefoniche. Durante la festa a sorpresa per omaggiare Angeles e salutarla per l'imminente licenziamento, la diligente dipendente ha la conferma che il marito la tradisce con Carolina e decide di continuare a lavorare presso la Compagnia, ottenendo il ruolo di supervisore. Sara viene presentata a Miguel, entusiasta del progetto del Rotary, e Carlota nota la loro sintonia; dice a Sara che per lei non è un problema se i due si piacciono, ma la donna le rivela che ciò che vuole è proprio lei e non il suo fidanzato. Beltràn chiede ancora più soldi ad Alba così decide di rubare il progetto del Rotary per intascare i soldi del deposito del brevetto e andarsene per sempre. Elisa scopre cosa conteneva la valigia del marito.

Capitolo 4: I sentimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 4: Los sentimientos

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio si apre con un flashback di dieci anni prima. È in corso il Veglione di Capodanno nel bordello di Victoria. Alba sta ballando con uno dei clienti, allo scopo di derubarlo. Non se la sente e lo comunica Victoria, ma le viene risposto di farlo e basta, di non pensare più ai sogni e che la sua vita ormai è questa.

Nel presente, Carlos invita Alba a casa sua per un drink. Lei accetta per aver facile accesso al progetto del Rotary. Elisa intanto minaccia il marito con un coltello, per poi tagliarsi le vene. Francisco preoccupato corre a chiamare i soccorsi, ma per la madre quello è un episodio di nervi della figlia. Corre da Carlos per comunicare la notizia ma egli è stato drogato da Alba. Carlota si sente turbato per il bacio con Sara e cerca di evitarla. Fervono i preparativi dei festeggiamenti per i 150.000 abbonati e se ne occupa Carlos, suscitando lo sdegno di don Ricardo, soprattutto per il fatto che alcuni dipendenti ne approfittano per fare uno scherzo al Re. Francisco promette ad Elisa che non penserà più ad Alba, ma lui è troppo coinvolto e pensa che Alba stia frequentando Carlos solamente per farlo ingelosire. Consegna ad Alba la valigia del suo arrivo a Madrid, insieme alla lettera che lui le scrisse tempo addietro. Pablo chiede a Marga di uscire, ma la ragazza non si sente pronta e manca all'appuntamento; su suggerimento di Carlota le manda una lettera per poterla incontrare. Carlos discute con don Ricardo, finalmente orgoglioso perché il figlio si è fatto valere. Alba si avvicina ancora di più a Carlos sostenendolo nel progetto del Rotary. Angeles capisce di essere realmente incinta, ma Mario diventa più violento nei suoi confronti e con le amiche centraliniste, arrivando a picchiare la moglie. Sara mostra a Carlota l'intervista e quest'ultima la coinvolge nell'idea di farlo vedere ai genitori. In fuga per non farsi scoprire Carlota bacia di impulso Sara ma entrambe vengono viste da Miguel. Mentre Alba si attarda a rincasare in compagnia di Carlos, Carolina approfitta della sua assenza per frugare nella sua stanza.

Capitolo 5: Il passato[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 5: El pasado

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alba si accorge che qualcuno ha frugato tra i suoi effetti personali. Le torna alla mente che Carolina era nei paraggi della sua stanza poco prima e va per affrontarla, svegliando donna Lola. Marga e Carlota sono incuriosite per il fatto che Alba sia così infastidita che qualcuno si addentri nel suo privato, le consigliano di disfarsi della sua valigia ritrovata da Francisco. Carlota inavvertitamente ascolta una telefonata fra Carolina ed Elisa in cui viene riportato il contenuto della lettera nella valigia di Alba; Carlota rivela ad Alba quanto sentito e quest'ultima le confessa la sua storia. Carlota la mette in guardia: non dovrebbe fidarsi di Francisco, nonostante la ami, perché ormai è un uomo di potere, dello stesso tipo di Cifuentes o del padre di Carlota. Mentre Angeles rimprovera Alba per la sua assenza (la ragazza era corsa a cercare la lettera nella scrivania di Carolina), comincia a sanguinare e sviene. Le ragazze la soccorrono in attesa dei medici, e scoprono i lividi sul suo corpo: Angeles è vittima della violenza di Mario. Angeles abortisce, ma copre il marito. Non voleva avere il figlio. Mario è sconvolto dal fatto di aver ucciso suo figlio senza saperlo e caccia Carolina. Alba affronta Francisco: non era riuscita a leggere la lettera e lo avvisa che ora ce l'ha Carolina ed è intenzionata a portarla a Elisa. Miguel discute con una Carlota sempre più confusa sui suoi sentimenti riguardo alla scena del bacio con Sara. Sara nel frattempo origlia un potenziale Golpe di Stato ma non riesce a parlarne a Francisco. Le ragazze si occupano di Angeles, e parlano con un'avvocato (una tra le prime avvocato donne di Madrid) per poter divorziare da Mario. Purtroppo il legame sottostà all'articolo 52 della Costituzione, che prevede lo scioglimento del legame matrimoniale solamente con la morte di uno dei due coniugi. Poco prima della cena in casa Cifuentes, Elisa rinfaccia al marito del tradimento con Alba. Proprio in quel momento Alba fa il suo ingresso nel salone. I genitori della ragazza però chiudono la scenata, Elisa soffre di nervi e episodi simili accadono frequentemente. Alba incolpa Carolina, è stato tutto un malinteso poiché la segretaria è una donna infida e invidiosa. Successivamente Alba brucia il suo quaderno. Carlota dice a Sara di amare Miguel e che non può dare peso a una sbandata, ma Sara le risponde che le sta bene non avere l'esclusiva. La polizia sopraggiunge al raduno femminista. Carlota riesce a scappare proprio grazie a Sara che insieme ad altre compagne si avventa contro i poliziotti. Marga trova finalmente il coraggio di uscire con Pablo, ma ha uno spiacevole incontro con la sua fidanzata. Angeles torna a casa, accettando di continuare a vivere con il marito: quella è la sua unica possibilità. Il Capitulo si chiude con Francisco che intima ad Alba di lasciare Carlos ed andarsene per sempre.

Capitolo 6: La famiglia[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 6: La familia

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la cena dai Cifuentes Alba racconta la sua storia, cambiando alcuni particolari, e finisce con il diventare la stella della serata. Una volta in auto Alba tenta di lasciare Carlos, come voleva Francisco, ma lui la conduce nell'appartamento in cui solitamente porta le sue conquiste, parlano dei loro reciproci sogni e fanno l'amore per la prima volta. Francisco licenzia Carolina. Angeles confessa alle ragazze che vuole lasciare Mario e chiede loro aiuto per andarsene a Barcellona. Alba va in banca per poterle procurare i soldi necessari ma Mario, a conoscenza del piano della moglie, revoca il permesso di effettuare operazioni di prelievo alla moglie, così la ragazza decide di rubare dall'incasso del bancario che la sta servendo.

Carlota va a chiedere al padre un aiuto per poter rilasciare Sara, e scopre che proprio il padre è responsabile della retata all'Iseum. Don Ricardo rivela al figlio che la Compagnia intercetta le chiamate di alcuni abbonati in collaborazione con Sara e Carlota. Intanto al lavoro Angeles viene promossa a supervisore e viene incaricata di prendere le veci di Sara. Carolina si presenta al cospetto di don Ricardo ma questi la caccia. Carolina allora minaccia di raccontare alla moglie del loro tradimento, ma a sorpresa compare la moglie dicendo che era a conoscenza dell'infedeltà del marito. Francisco e Carlos litigano a causa di Alba. Francisco incarica Mario di installare un congegno per spiare Alba e mostra a don Ricardo il prototipo del Rotary 7. Cifuentes senior su tutte le furie decide di cambiare il testamento per escludere il figlio.

Nel frattempo Pablo non riesce a trovare un modo per lasciare Marisol, arriva Mario nel ristorante dove i due stavano per pranzare e racconta a Marisol delle intenzioni del giovane. Pablo ne approfitta e torna al centralino, ritrovandosi involontariamente testimone delle intenzioni di Angeles. Vorrebbe comunicarle a Mario, ma Marga glielo impedisce. Mario, al corrente dei piani della moglie, raggiunge Angeles ma Pablo riesce a trattenerlo. Angeles saluta e ringrazia le ragazze e se ne va con Sofia, ma non sa che Mario le ha seguite. Sara viene liberata grazie a una telefonata del padre di Carlota. Le due festeggiano con Miguel e finiscono per consumare un menàge a trois.

Si scopre che Victoria ha un ruolo nella prolungata separazione tra Alba e Francisco, anche nel passato. Un flashback mostra un giovanissimo Francisco alla ricerca infruttuosa di Alba, e, disperato, si rivolge all'Habitaciòn di Victoria, venendone cacciato. Victoria rivela il perché Alba si sia allontanata da Francisco e avvicinata invece a Carlos. Lo ha fatto solo per lui, per proteggerlo, per non trapelare le foto di loro due fatte da Beltràn. Intanto, Carlos rinfaccia al padre la questione delle intercettazioni. Ne sfocia una discussione che termina con un malore per don Ricardo. Francisco va da Alba e gli dice di essere al corrente di tutto, ma Alba ribatte che ormai le cose sono cambiate, prova dei sentimenti per Carlos che non può ignorare.

Capitolo 7: La perdita[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 7: La perdida

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alla stazione Mario porta via con la forza Sofia da Angeles e impedisce alla donna di vedere la figlia. Francisco si rende conto che Alba prova dei sentimenti molto forti per Carlos, la ragazza ammette di sentirsi felice e amata per la prima volta dopo anni. Sara e Miguel scoprono che Carlota è tornata a casa per accontentare il padre: è stato l'unico modo per far uscire Sara di prigione. Beltràn si presenta al funerale di don Ricardo e pretende i soldi da Alba. Carlos, ancora molto scosso per il padre e per il comportamento di Francisco, se ne va dalla cerimonia per ubriacarsi in un bar. Finisce per attaccare briga, successivamente si dirige alla Compagnia Telefonica e si mette a distruggere ogni oggetto possibile a tiro, tra cui il prototipo del Rotary. Marisol non intende arrendersi con Pablo, e va da donna Lola perché lo allontani da Marga. Nel frattempo Pablo invita al cinema Marga, ma la ragazza è preoccupata perché non ha esperienza nel campo amoroso quindi si rivolge ad Alba. Victoria va a chiamare Alba perché una delle sue ragazze ha trovato Carlos in condizioni pessime, mettendola in guardia dalle bugie create a partire dalla sua finta identità di Lidia Aguilàr. Alba riporta Carlos a casa ma origlia inavvertitamente donna Carmen mentre tenta di corrompere l'avvocato di famiglia perché non venga riconosciuta l'ultima redazione del testamento di don Ricardo. Pablo, esasperato per il terzo grado di donna Lola smaschera le bugie Marisol: egli non è un mascalzone, anzi è ancora vergine! Sara va a trovare Carlota di nascosto. Alba decide di raccontare la verità a Carlos e Angeles la sprona affinché lo faccia di persona e non attraverso una lettera. Angeles torna a casa sua per vedere la figlia e trova la suocera. Ella cerca di cacciarla, ma Angeles mostrando i lividi racconta la verità su che uomo possessivo e violento sia Mario. Francisco affronta Carlos, vorrebbe aiutarlo ma l'amico è intenzionato a porre fine alla loro amicizia. Avviene la lettura del testamento: come pattuito tra donna Carmen e l'avvocato la Compagnia telefonica viene ereditata totalmente da Carlos. Donna Carmen sprona il figlio a proseguire la realizzazione del prototipo del Rotary 7 e di impiantarlo proprio a Madrid, quindi il giovane chiede a Pablo di effettuare una stima sulla produzione. Pablo avvisa Marga della potenziale perdita di posti a causa del progetto. La ragazza chiama subito Carlota, le dice del progetto e chi l'ha creato è stato proprio Miguel. Carlota propone a Marga di parlarne più tardi. Un diverbio tra Carlota e suo padre finisce con il rivelare che don Rodríguez è il Falco, ovvero l'informatore del Golpe di Stato di cui Sara aveva cercato di avvisare sia Francisco che Carlota.

Francisco scopre che qualcuno ha assassinato Beltràn; le foto però sono rimaste in uno dei cassetti dello scrittoio, quindi se ne impossessa. Non sa di aver lasciato il portasigarette sulla scena del delitto. Carlos raggiunge Alba alla stazione per il loro appuntamento, le dice che è pronto ad ascoltare e sostenere Alba come lei ha fatto con lui e quindi le chiede di sposarlo. Proprio in quel momento giunge Francisco.

Capitolo 8: L'amore[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Capítulo 8: El amor

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alba è senza parole di fronte a Carlos in ginocchio, nota Francisco con in mano le foto: sono entrambi liberi e accetta la proposta del giovane Cifuentes. Victoria risolve la questione del portasigarette di Francisco attraverso i suoi contatti nella polizia. Lidia confessa a Francisco che in realtà la compagnia sarebbe dovuta andare a lui, ma Francisco decide di bruciare l'ultimo testamento di Don Ricardo. Carlota affronta Miguel che intanto sta ricostruendo il prototipo convinta che se fosse installato tutte le centraliniste perderebbero il lavoro e Miguel si lascia sfuggire che Alba ne era al corrente. Convinto delle ragioni di Carlota si licenzia dalla compagnia. Il giovane Carlos presenta alla stampa il Rotary 7 ma Lidia, che intanto confessa alle colleghe il progetto iniziale di rubare il Rotary 7 per pagare i suoi debiti, decide di rubarlo per salvaguardare il posto di lavoro delle centraliniste. Francisco la scopre e si infuria, ma durante la litigata accidentalmente la chiama Alba facendosi sentire da Carlos.

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione