Epcot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'utopico progetto di città del futuro, vedi Experimental Prototype Community of Tomorrow.
Epcot
Logo
Epcot07.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Località Orlando (Florida)
Inaugurazione 1º ottobre 1982
Temi cultura, tecnologia
Proprietario The Walt Disney Company
Estensione 1,21 km² (121,41 ha)
Sito web Epcot
Parchi di divertimento

Epcot è il secondo dei quattro parchi a tema costruiti a Walt Disney World Resort a Bay Lake, Florida. Ha aperto come EPCOT Center il 1º ottobre 1982, e si estende su 1,21 km² (121,41 ha), più del doppio della dimensione del Magic Kingdom.[1] È dedicato alla celebrazione della realizzazione umana, vale a dire della tecnologia dell'innovazione e della cultura internazionale, ed è spesso definito come una "Fiera Permanente del Mondo".[2][3] Nel 2013, il parco ha ospitato circa 11 milioni e 220.000 persone, diventando così il quinto parco a tema più visitato al mondo.[4] Il parco è rappresentato da Spaceship Earth, una sfera geodetica che serve anche come attrazione.

Il nome Epcot deriva dall'acronimo EPCOT (Experimental Prototype Community of Tomorrow), un'utopica città del futuro pianificata da Walt Disney a partire dagli anni sessanta.

Il 1º ottobre 2012 Epcot ha compiuto il suo 30º anniversario.

Dedica[modifica | modifica wikitesto]

Per tutti coloro che vengono in questo luogo di gioia, di speranza di impresa e concetti di un futuro che promette nuovi ed entusiasmanti vantaggi per tutti. Che EPCOT Centro intrattenere, informare e ispirare e, soprattutto, possa infondere un nuovo senso di fede e di orgoglio nella capacità dell'uomo di plasmare un mondo che offre speranza alle persone in tutto il mondo.

- E. Cardon Walker, 24 ottobre 1982

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Spaceship Earth illuminata di notte
Epcot ha molti fiori, laghi e alberi.

EPCOT è l'acronimo di Experimental Prototype Community of Tomorrow; una città utopica del futuro progettata da Walt Disney, spesso scambiando "città" e "comunità". Nelle parole di Walt Disney: "EPCOT prenderà spunto dalle nuove idee e le nuove tecnologie che stanno ora emergendo dai centri creativi dell'industria americana. Sarà una comunità di domani, che non sarà mai completata, ma starà sempre rinnovando e testando, e mostrando nuovi materiali e nuovi sistemi. EPCOT sarà sempre una vetrina verso il mondo dell'ingegno e la fantasia della libera impresa americana".[5] La sua visione originale era per una comunità modello che sarebbe stata la casa per ventimila residenti, e un banco di prova per l'urbanistica nonché l'organizzazione. Doveva essere costruita a forma di cerchio con le imprese e le aree commerciali al centro, e gli edifici di comunità, scuole e complessi ricreativi ricreativi intorno ad esso, mentre i quartieri residenziali sarebbero stati costruiti intorno al perimetro. I trasporti pubblici sarebbero stati forniti da monorotaie e PeopleMovers (come quello in Magic Kingdom's Tomorrowland.), il traffico automobilistico sarebbe stato mantenuto sotterraneo, lasciando i pedoni al sicuro sul suolo. Il modello originale di EPCOT può ancora essere visto dai passeggeri a bordo dell'attrazione della Tomorrowland Transit Authority, nel parco Magic Kingdom; quando il PeopleMover entra nella stanza dedicata alla Grande fuga di Stitch!, la parte rimanente del modello è visibile sulla sinistra (guardando avanti) dietro a un vetro. Walt Disney non riuscì a ottenere finanziamenti e il permesso di iniziare a lavorare sulla sua proprietà in Florida fino a quando si accordò per costruire il primo Magic Kingdom. Morì quasi cinque anni prima della apertura del Magic Kingdom.

Dopo la morte di Disney, The Walt Disney Company ha deciso che non voleva entrare nel business della gestione di una città senza la guida di Walt. Il modello di comunità di Celebration, in Florida, è stato citato come una realizzazione della visione originale della Disney, ma Celebration si basa su concetti di new urbanism, che è radicalmente diversa dalla visione modernista e futurista di Disney. Tuttavia, l'idea di EPCOT è stato determinante nello spingere lo stato della Florida a creare il Reedy Creek Improvement District (RCID) e le città di Bay Lake e Reedy Creek (ora Lake Buena Vista ), un meccanismo legislativo che consente alla Walt Disney Company di esercitare poteri governativi sul Walt Disney World. Il controllo sulla RCID spetta ai proprietari terrieri della zona, e la nascita di una città reale nel quartiere avrebbe significato che i poteri del RCID sarebbero stati distribuiti tra i proprietari terrieri di EPCOT. Poiché l'idea di EPCOT non è mai stata attuata, la Disney Corporation è rimasta quasi l'unico proprietario terriero nel quartiere, permettendo così di mantenere il controllo del RCID e le città di Bay Lake e Lake Buena Vista.

I piani originali per il parco mostravano indecisione sulle finalità del parco. Alcuni dei progettisti volevano rappresentare la punta di diamante della tecnologia, mentre altri volevano mostrare culture e costumi internazionali. A un certo punto, un modello di parco futuristico è stato spinto contro un modello internazionale di una Fiera Mondiale, e i due sono stati combinati. Il parco è stato originariamente chiamato EPCOT Center per riflettere gli ideali e i valori della città. E 'stato costruito per una cifra stimata tra 800 milioni e 1,4 miliardi dollari e ci sono voluti tre anni, al momento il più grande progetto di costruzione sulla Terra.[6] Il parcheggio al servizio del parco è di 570 606,48 m² (57 ettari) (tra cui zona bus) e può ospitare 11.211 veicoli (aree verdi ricoprono altri 500 + veicoli). Ha aperto il 1º ottobre 1982.

Aree tematiche[modifica | modifica wikitesto]

Epcot è diviso in due principali aree tematiche, Future World e World Showcase.

Future World[modifica | modifica wikitesto]

Piramidi di vetro Imagination! con le fontane di salto in primo piano

Future World è costituito da una serie di padiglioni che esplorano aspetti e applicazioni innovative tra cui la tecnologia e la scienza. Future World serve anche come ingresso principale del parco e nel quale si trova il più iconico punto di riferimento del parco, la Spaceship Earth , una grande sfera geodetica che ospita un'attrazione a tema all'interno. In origine, ogni padiglione di Future World era caratterizzato da un particolare logo circolare che era visibile sulla segnaletica e le attrazioni stesse del parco. I loghi, compreso quello di Epcot stesso, sono stati eliminate negli ultimi anni, ma alcuni resti sono ancora sparsi in tutto il parco, i padiglioni sono ora invece identificati dal nome e dall'attrazione principale all'interno. I vari padiglioni situati in Future World sono i seguenti:

  • Spaceship Earth
  • Innoventions East
  • Innoventions West
  • Universe of Energy
  • Mission: SPACE
  • Test Track
  • The Seas with Nemo and Friends
  • The Land
  • Imagination!
  • Wonders of Life/Festival Center

Sponsorizzazioni aziendali[modifica | modifica wikitesto]

Ogni padiglione è stato inizialmente sponsorizzato da una società che ha contribuito a finanziare la sua costruzione e la manutenzione in cambio dell'esposizione dei loghi e di alcuni elementi di marketing in tutto il padiglione. Ad esempio, Universe of Energy è stato sponsorizzato da Exxon (1982-2004), e The Land è stato sponsorizzato da Kraft (1982-1993), poi Nestlé (1993-2009). Ogni padiglione contiene un '"area VIP" privata per i suoi sponsor con uffici, sale , e zone di ricevimento nascoste ai regolari ospiti del parco. Mentre alcuni padiglioni conservano ancora sponsorizzazioni attive, in questi ultimi anni numerosi padiglioni hanno perso sponsorizzazioni a causa della mancanza di interesse delle aziende partner al rinnovo degli accordi in scadenza. Dopo che General Electric ha lasciato Horizons nel 1993, il padiglione ha chiuso per un paio d'anni, poi è stato riaperto temporaneamente mentre le vicine attrazioni Universe of Energy e World of motion venivano rinnovate. Horizons ha chiuso definitivamente il 9 gennaio 1999 ed è stato demolito nell'estate del 2000 per fare spazio all'apertura di Mission: SPACE il 9 ottobre 2003. Metlife ha sponsorizzato Wonders of Life nel periodo 1989-2001, e successivamente la zona è stata chiusa. Tuttavia, il padiglione Wonders of Life è ancora in gran parte intatto e viene utilizzato sia per il Flower and Garden Festival che per il Food and Wine Festival. Le sponsorizzazioni attive correnti sono:

  • Test Track aperto nell'ex padiglione World of Motion, ed attualmente sponsorizzato da Chevrolet.
  • Mission: SPACE è attualmente sponsorizzato da Hewlett-Packard.
  • Spaceship Earth è attualmente sponsorizzato da Siemens che sponsorizza anche lo spettacolo notturno IllumiNazioni: Riflessioni della Terra .
  • Vivere con la Terra è attualmente sponsorizzato da Chiquita.
  • Le singole piccole attrazioni e mostre all'interno dei padiglioni Innoventions sono sponsorizzati da varie aziende tra cui IBM, Liberty Mutual, Coca-Cola, Velcro e altri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Disneyworld.disney.go.com
  2. ^ Epcot Origins (The World Showcase) in D23, 1º ottobre 2012. URL consultato il 22 novembre 2012.
  3. ^ News Update: EPCOT, AT&T Archives. URL consultato il 22 novembre 2012.
  4. ^ TEA/AECOM 2013 Global Attractions Report, Themed Entertainment Association, 2014.
  5. ^ Youtube.com.
  6. ^ Jeff Kurtti, Since the World Began: Walt Disney World, The First 25 Years, New York, New York, Hyperion, 1996, p. 89, ISBN 0-7868-6248-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


disney Portale Disney: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di disney