Eparchia di Brėst e Kobryn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eparchia di Brėst e Kobryn
Chiesa ortodossa bielorussa
Brest4.JPG
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo metropolita Giovanni di Brėst e Kobryn
Erezione 31 gennaio 1990
Rito rito bizantino
Cattedrale Cattedrale di san Simeone
Concattedrale Cattedrale di Aleksandr Nevskij (Kobryn)
 

L'eparchia di Brėst e Kobryn (in bielorusso: Брестская и Кобринская епархия) è un'eparchia della chiesa ortodossa bielorussa, ha sede nella città di Brėst, in Bielorussia, dove si trova la cattedrale di San Simeone. Nella città di Kobryn si trova la cattedrale di Aleksandr Nevskij.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Kobryn

L'eparchia di Brėst è stata fondata il 6 marzo del 1839, poi inglobata come vicariato nell'ambito dell'eparchia di Vilnius e Lituania il 22 gennaio del 1840. Il vicariato di Brėst ha avuto un proprio vicario nominato fino al 1900, quando è stato assegnato all'eparchia di Hrodna.

Il 24 marzo del 1941 è stato ricreato il vicariato di Brėst. Dopo la liberazione della Bielorussia dalle truppe tedesche è stata fondata nel 1944 l'eparchia di Brėst, abolita nel 1948 e riannessa all'eparchia di Hrodna prima, e nel 1952 all'eparchia di Minsk. L'eparchia nel suo assetto attuale è stato fondata il 31 gennaio del 1990.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]