Eparchia di Adana degli Armeni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adana degli Armeni
Sede vescovile titolare
Eparchia Adanensis Armenorum
Chiesa armena
Sede titolare di Adana degli Armeni
Localizzazione della città di Adana in Turchia
Arcivescovo titolare Nechan Karakéhéyan, I.C.P.B.
Istituita 1972
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Adana degli Armeni
Suffraganea di Cilicia degli Armeni
Eretta 1774
Soppressa 1934 ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

L'eparchia di Adana degli Armeni (in latino: Eparchia Adanensis Armenorum) è una sede soppressa della Chiesa armeno-cattolica e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'eparchia di Adana, che apparteneva alla Chiesa apostolica armena, ebbe stabilmente dei vescovi in comunione con la sede di Roma dal 1774.

Nel 1903 erano segnalati circa 3.100 cattolici armeni.[1]

A causa del genocidio d'inizio Novecento, l'eparchia, come tutte le diocesi armene turche, perse la maggior parte della sua popolazione.

Oggi Adana degli Armeni sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale arcivescovo, titolo personale, titolare è Nechan Karakéhéyan, I.C.P.B., già ordinario per i fedeli armeni dell'Europa orientale.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Gennangi † (20 novembre 1972 - 22 ottobre 1981 deceduto)
  • Nechan Karakéhéyan, I.C.P.B., dal 2 aprile 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Hovhannes J. Tcholakian, L'église arménienne catholique en Turquie, 1998
  • La chiesa di San Paolo ad Adana oggi
Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi