Entoloma hirtipes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Entoloma hirtipes
1995-01-15 Entoloma hirtipes 189.jpg
Entoloma hirtipes
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Entolomataceae
Genere Entoloma
Specie E. hirtipes
Nomenclatura binomiale
Entoloma hirtipes
(Schumach.) M.M. Moser, 1978

L'Entoloma hirtipes (Schumach.) M.M. Moser, 1978[1] è una specie di fungo velenoso appartenente alla famiglia Entolomataceae.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Fino a 9 cm, poco carnoso, quasi membranoso, prima acuto-conico, poi conico-campanulato, umbonato o papillato, fragile.

Cuticola
bruno-seppia tendente al nerastro, glabra, igrofana
Margine
involuto, poi regolare, striato per trasparenza.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Annesse, sinuose, poi libere, molto larghe, ventricose, intercalate da lamellule, prima grigiastre, poi rosa-grigiastro, con filo seghettato.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

7-10 x 0,3-0,6 cm, cilindrico, fistuloso, slanciato, rigido, assai esile, attenuato verso l'apice, ingrossato alla base, concolore al cappello.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Pallida, sottile, concolore, fibrosa nel gambo.

sapore
di farina rancida.
Odore
più o meno forte di cetriolo

Microscopia[modifica | modifica wikitesto]

Spore
rosa in massa, angolose, 14 x 7-9 µm.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Fruttifica gregario, in primavera, nelle brughiere, boschi di conifere e latifoglia.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Velenoso.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus hirtipes Schumach., Enum. pl. (Kjbenhavn): 272 (1803)
  • Nolanea hirtipes (Schumach.) P. Kumm., Führ. Pilzk. (Zwickau): 95 (1871)
  • Nolanea majalis sensu Rea (1922); fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
  • Rhodophyllus hirtipes (Schumach.) J.E. Lange, (1921)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kleine Kryptogamenflora, Bd II b/2, ed. 4 (Stuttgart) 2(b/2): 206 (1978)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia