Entese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Entese
Creato da J.R.R. Tolkien
Contesto il mondo immaginario di Arda nel romanzo Il Signore degli Anelli
Classifica non nelle prime 100
Filogenesi Lingue artificiali
 Lingue artistiche
  Entese
Codici di classificazione
ISO 639-2 art (Lingue artificiali)

L'entese è una lingua artificiale dell'universo creato dalle scrittore inglese J.R.R. Tolkien: è la lingua parlata dagli Ent, creature simili a grandi alberi e pastori di foreste. Questa lingua è molto complessa e richiede tempi enormi per dire qualsiasi cosa anche semplice, dal momento che ogni parola è come il racconto del suo significato dall'origine fino al momento in cui viene pronunciata: ogni termine perciò è in continua evoluzione come gli eventi.

Caratteristiche ed evoluzione[modifica | modifica sorgente]

Gli Ent, essendo delle creature che vivono per decine di migliaia di anni, non sono frettolosi, e la loro lingua non è da meno. In effetti essa sembra essere basata su una forma arcaica di Eldarin, la lingua degli Elfi, mescolata a Quenya e Sindarin, ma con il passare delle Ere si è arricchita con parole introdotte dagli Ent stessi.

Le lingue sono in effetti due:

  • Vecchio entese. In origine, gli Ent avevano una lingua propria, descritta come lunga e sonora; era una lingua tonale, come può essere il cinese. Non è noto se una creatura qualsiasi fosse in grado di pronunciare il Vecchio Entese correttamente: esso era pieno di sfumature vocaliche; ad ogni modo era parlato solo dagli Ent, e non perché tenessero la loro lingua segreta, come facevano i Nani, ma semplicemente perché era molto difficile da parlare, oltre che incredibilmente lunga.

Un esempio è a-lalla-lalla-rumba-kamanda-lindor-burúmë, che significa "collina".

  • Nuovo entese (mai effettivamente chiamato così nel testo). Fin dai primi contatti con gli Elfi gli Ent impararono molto: essi trovavano la lingua degli Elfi molto bella, e la adattarono alle loro esigenze; in ogni caso adattarono solo le parole elfiche, mantenendo però la struttura grammaticale del Vecchio Entese. Le parole erano quindi facilmente traducibili, ma restavano invischiate in frasi invariabilmente lunghe e complicate.
Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien