Enrico XVI di Baviera-Landshut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Enrico XVI di Baviera)
Enrico XVI di Wittelsbach

Enrico XVI di Wittelsbach detto il Ricco (Rocca di Burghausen, 1386Landshut, 30 luglio 1450) fu Duca di Baviera-Landshut dal 1393.

Era figlio di Federico e di sua moglie Maddalena Visconti, una delle figlie di Bernabò Visconti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Enrico XVI fu il primo di tre duchi di Baviera che si guadagnarono l'appellativo di il Ricco e che regnarono sui territori di Baviera-Landshut nel XV sec. La loro residenza era sita nel Castello di Trausnitz a Landshut, una fortificazione di notevoli dimensioni. Avendo ereditato non solo i capelli neri, ma anche il temperamento della Casata dei Visconti, Enrico represse crudelmente la sollevazione della cittadinanza di Landshut nel 1410 e combatté successivamente contro il cugino Ludovico VII, riunendo i nemici di Ludovico dapprima nella Società di Parakeet nel 1414 e poi nella Lega di Costanza nel 1415.

Mentre il Ducato di Baviera-Straubing venne diviso tra i ducati di Baviera-Ingolstadt, Baviera-Monaco e Baviera-Landshut all'estinzione dei duchi di Straubing nel 1429, Enrico ricevette l'intero Ducato di Baviera-Ingolstadt nel 1447. La peste uccise Enrico nel 1450, e gli succedette il figlio Ludwig.

Enrico ebbe l'idea di rinchiudere la moglie, Margherita d'Asburgo, nel Castello di Burghausen dopo il matrimonio per estendere la sua libertà d'azione; suo figlio e suo nipote seguirono le sue orme.

Ducato di Baviera-Landshut
Wittelsbach
Bayern Wappen.svg

Stefano II
Ottone V
Federico
Enrico XVI
Ludovico
Giorgio
Modifica

Matrimonio e successione[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio con Margherita d'Asburgo nacquero i seguenti figli che raggiunsero l'età adulta:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Baviera-Landshut Successore
Federico 1393-1450 Ludovico IX
Predecessore Duca di Baviera-Ingolstadt Successore
Ludovico VIII 1445-1450 territori inclusi nella Baviera-Landshut
Controllo di autorità VIAF: (EN74931575 · LCCN: (ENnb2012016754 · GND: (DE129432466 · CERL: cnp00602712