Enrico Tortonese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Enrico Tortonese (Torino, 10 marzo 1911Genova, 25 aprile 1987) è stato uno zoologo italiano, attivo soprattutto nel campo della ittiologia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Torino il 10 marzo del 1911, trascorre la giovinezza a Genova, dove frequenta, come studente liceale, il Museo civico di Storia Naturale della città ; qui conosce Decio Vinciguerra, che lo introduce allo studio dell'ittiologia.[1]

Dopo il liceo si iscrive all'Università di Torino, dove nel 1932 si laurea in Scienze Naturali. Dopo la laurea ottiene un incarico come assistente dell'Istituto di Zoologia e nel 1939, a soli 28 anni, consegue la libera docenza in Zoologia.

Dal 1940 al 1946 partecipa, come ufficiale di artiglieria, alle operazioni militari a Rodi, in Anatolia in Palestina e in Egitto. Dopo la fine del conflitto rientra a Torino, riprendendo il lavoro universitario, sia nel campo della ricerca che dell'attività didattica e museale.

È deceduto il 25 aprile 1987 in seguito a un incidente stradale[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Fauna d'Italia: Echinodermata, Edizioni Calderini, 1965
  • Fauna d'Italia: Osteichthyes. Vol. 2, Edizioni Calderini, 1965
  • Fauna d'Italia: Osteichthyes. Vol. 1, Edizioni Calderini, 1970
  • Das neue Aquarienbuch der Süß- und Salzwasserfische, Hörnemann Verlag, 1976 (in collaborazione con Bruno Peyronel, Vanna del Vesco, Giuseppe Mazza, Wolfgang Klausewitz)
  • ...

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Tortonese (1911-1987), su Museo Storia naturale di Verona. URL consultato il 12 aprile 2015.
  2. ^ (FR) P. G. Bianco, Enrico Tortonese (1925-1987), in Cybium, vol. 13, nº 1, 31 marzo, p. 5. Scaricabile gratuitamente (FR) a questa pagina


Tortonese è l'abbreviazione standard utilizzata per le specie animali descritte da Enrico Tortonese.

Consulta la lista dei nomi degli autori in zoologia