Enrico Poggi (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Poggi

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 23 marzo 1860 –
14 febbraio 1890
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Magistrato

Enrico Poggi (Firenze, 24 luglio 1812Firenze, 14 febbraio 1890) è stato un magistrato e politico italiano, senatore del Regno vicino alla Sinistra storica. Era fratello dell'architetto Giuseppe Poggi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magistrato, fu prima Ministro di Grazia e Giustizia del Granducato di Toscana, in seguito ricoprì lo stesso incarico nel Governo Provvisorio Toscano; per la sua carica istituzionale proclamò l'annessione della Toscana al Regno di Sardegna.

In seguito fu Ministro senza portafoglio del Regno d'Italia nel Governo Rattazzi I, e primo presidente onorario di Cassazione.

A lui è dovuto tra l'altro il recepimento nel Codice penale italiano dell'articolo già nel codice penale del Granducato di Toscana che prevedeva l'abolizione della pena di morte.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Grande ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine della Corona d'Italia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN64384379 · LCCN: (ENn89623940 · ISNI: (EN0000 0000 6143 7223 · GND: (DE116250895 · BAV: ADV11104189 · CERL: cnp00703682