Enrico Narducci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Narducci

Enrico Narducci (Roma, 12 novembre 1832Roma, 11 aprile 1893) è stato un bibliografo e bibliotecario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1832, studia al Collegio Romano; nel 1848 è cadetto di fanteria della Repubblica romana. Il cugino Paolo è tra i primi a cadere ferito nell'attacco francese del 30 aprile del 1849.

Dopo il ritorno del governo pontificio entra in contatto con Baldassarre Boncompagni, un principe romano che è un matematico e storico della scienza, che gli affida la sua biblioteca e lo avvia agli studi di paleografia.

Negli anni 1860 pubblica Discorso del modo di formare un catalogo universale delle biblioteche d’Italia.

Dopo la fine del governo pontificio ebbe incarichi rilevanti per la gestione del patrimonio delle biblioteche romane.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Nostra Signora di Guadalupe - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Nostra Signora di Guadalupe

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51678756 · ISNI (EN0000 0001 0900 1489 · SBN TO0V084497 · BAV 495/105148 · LCCN (ENn84804107 · GND (DE116883243 · BNF (FRcb10408382s (data) · J9U (ENHE987007272037505171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-n84804107