Enrico Musso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Musso

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVI
Gruppo
parlamentare
- Unione di Centro, SVP e Autonomie (Dal 24/02/2011 a fine legislatura)

In precedenza:

- Il Popolo della Libertà (Da inizio legislatura al 9/11/2010)

- GRUPPO MISTO (Dal 10/11/2010 al 23/02/2011)

Coalizione Coalizione di centro-destra del 2008
Circoscrizione Regione Liguria
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Direzione Italia (2017-)

In precedenza: Indipendente (All'interno del PdL) (2008-2010)
Partito Liberale Italiano (2011-2013)
Scelta Europea (2014)
Liguria Libera (2015-2017)

Professione Docente universitario

Enrico Musso (Genova, 14 febbraio 1962) è un accademico italiano. Professore ordinario di Economia applicata presso l'Università degli Studi di Genova, è stato Senatore al Parlamento Italiano nella XVI legislatura.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Economia nel 1984, dopo aver svolto nel 1985/86 il servizio di leva nell'Arma dei Carabinieri, dal 1987 al 1990 è professore a contratto nell'università di Genova. Negli anni 1990-1992 è Visiting Scholar all'università di Cambridge (UK), e nel 1992 vince il concorso da professore associato in Politica Economica nell'università italiana. Dal 2000 è professore ordinario di Economia Applicata nell'università di Genova, dove ha insegnato e insegna economia dei trasporti, economia urbana e regionale, economia della cultura. È stato titolare di corsi o professore ospite in varie università italiane e straniere (Roma La Sapienza, Cambridge, Nizza, Anversa, Sassari), e ha tenuto conferenze e lezioni in una trentina di paesi. È Direttore del CIELI, Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica, i trasporti e le Infrastrutture, istituito dal Ministero della Ricerca nel 2003.

Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche fra volumi, saggi e articoli, tradotte in una decina di lingue oltre all’inglese, dal 2008 è Editor-in-chief dell'International Journal of Transport Economics. È co-editor di altre riviste scientifiche internazionali, autore di circa 150 fra volumi e pubblicazioni internazionali. È uno dei più noti e autorevoli studiosi in materia di economia dei trasporti, e di economia marittima. È autore di volumi quali Economia della mobilità urbana (UTET, 1999), La città logistica (Il Mulino, 2007) e Ports and regional economies (McGraw & Hill, 2008).

Ha diretto master universitari e un dottorato di ricerca sui temi delle politiche urbane e dei trasporti, e un centro di ricerca internazionale sulle politiche urbane. Ha svolto incarichi di ricerca e di consulenza per aziende e istituzioni italiane e straniere. È stato responsabile di programmi di ricerca nazionali e internazionali, tra gli altri, per il Ministero della Ricerca, la Commissione Europea, l'Inter-American Development Bank, e ha coordinato missioni didattiche o scientifiche in diversi paesi. Ha collaborato con quotidiani e riviste con articoli di economia e di politica economica e territoriale.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 decide di dedicarsi all'attività politica, accettando la proposta di una coalizione di centro-destra per candidarsi come indipendente alla carica di sindaco di Genova. Ha ottenuto il 46% dei voti, sconfitto (al primo turno) da Marta Vincenzi eletta per la coalizione di centro-sinistra con il 51%. Nel 2012 si è ricandidato sostenuto dalla lista civica “Enrico Musso Sindaco”, arrivando al turno di ballottaggio contro il candidato di centro-sinistra Marco Doria, poi eletto sindaco. In gioventù, dal 1990 al 1993 era già stato consigliere comunale di Genova con il Partito Liberale Italiano.

Nel 2008 è stato candidato al Senato come indipendente nella lista del Popolo della Libertà, che lo ha scelto come capolista della circoscrizione Liguria.

È senatore dal 2008 al 2013, membro di diverse commissioni permanenti (Lavori pubblici e comunicazioni; Industria, commercio, turismo; Politiche dell’Unione Europea) ed è membro della Commissione parlamentare antimafia. Dimessosi dal Popolo della Libertà, è stato l'unico senatore iscritto al Partito Liberale Italiano nel corso della XVI legislatura.

Nel 2014 è candidato alle elezioni europee, senza successo, per Scelta Europea e nel 2015 si candida alla presidenza della Regione Liguria sostenuto da Liguria Libera, gruppo fondato dai consiglieri regionali uscenti Luigi Morgillo e Lorenzo Pellerano, ottenendo solo l'1,62% e 10.662 voti, di fatto non entrando in consiglio regionale. Nel 2015, insieme all'ex Presidente del Senato Carlo Scognamiglio Pasini pubblica il volume "La rivoluzione liberale" (De Ferrari), con scritti, fra gli altri, di Renato Altissimo, Andrea Ichino, Alberto Mingardi, Guido Tabellini, Giuliano Urbani, oltre che dei due curatori. Nel 2017 alle elezioni comunali di Genova dà vita insieme al movimento “Direzione Italia” alla Lista “Lista Enrico Musso – Direzione Italia”, che sostiene il candidato, e oggi sindaco, Marco Bucci.

Ha abbandonato la politica nel 2017, per tornare a occuparsi a tempo pieno di università.

Nel maggio 2019, dopo l'inchiesta della Corte dei Conti per danno erariale definita "Spese Pazze", in cui " La magistratura contabile ha indagato l'ex viceministro della Lega Edoardo Rixi (condannato a fine maggio a 3 anni e 5 mesi per le spese pazze quando era consigliere regionale)", il PM ha aperto un fascicolo per peculato e indebita percezione di erogazioni a carico di vari politici comunali della passata amministrazione guidata da Marco Doria, fra i quali Enrico Musso.[1] In particolare, l'accusa a Enrico Musso formula l'ipotesi di peculato, per la mancata restituzione di due pendrive usate, rispettivamente da 32 e 64 Gigabyte, e di un libro del valore di 24 euro.

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]


Nel 2019 pubblica il romanzo "Esercizi di Potere" per la casa editrice DeA Planeta.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Economia:

  • I trasporti di persone nell'area metropolitana genovese, Genova, ECIG, 1990
  • Elementi economici per una teoria del decentramento portuale, Genova, Bozzi, 1990
  • Città portuali: l'economia e il territorio, Milano, F. Angeli, 1996
  • Economia della mobilità urbana, Torino, UTET, 1999
  • La città logistica, Bologna, il Mulino, 2007
  • Ports and regional economies, McGraw-Hill, 2008
  • Esercizi di Potere, Milano, DeaPlaneta, 2019

Politica:

  • Rivoluzione Liberale (con Carlo Scognamiglio Pasini), De Ferrari, 2015

Narrativa:

  • Esercizi di potere, DeA Planeta, 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie