Enrico Migliavacca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Migliavacca
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1937 - calciatore
1943 - allenatore
Carriera
Giovanili
191?-1919 Casale
Squadre di club1
1919-1920 Casale 19 (7)
1920-1922 Novara 35 (?)
1923-1934 Casale 239 (44)
1935-1937 Asti ? (?)
1940-1941Lanciano2 (1)
Nazionale
1921-1923 Italia Italia 11 (3)
Carriera da allenatore
193?-1937Asti
1940-1941Lanciano
1937-1939Casale
1942-1943Anconitana
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Enrico Migliavacca (Pinerolo, 22 marzo 1901La Plata, 18 luglio 1979) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era moranese a tutti gli effetti, pur essendo nato a Pinerolo, in quanto il padre abitava in quella città per lavoro.

È cavaliere della Repubblica su concessione dal Presidente Leone con decreto del 27 dicembre 1973 su segnalazione del Sen. Adolfo Sarti di Asti.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un'ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha militato nelle formazioni del Casale (con cui ha disputato 80 incontri con 59 reti nella Serie A a girone unico), del Novara, della Moranese e dell'Asti[1]. Ha inoltre disputato con il Bari la stagione 1930-1931 di Serie B, totalizzandovi 13 presenze e mettendo a segno un goal; con i galletti ottiene la promozione in Serie A.

Ha partecipato a una tournée in Spagna con l'Alessandria di Adolfo Baloncieri, in prestito e come rinforzo.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in Nazionale dal 1921 al 1923, giocando 11 partite e segnando 3 reti.

Successivamente non venne più convocato per essere rimasto fermo 18 mesi a causa di un "nulla osta" non concesso (giocava nei liberi la Moranese dalla quale fu convocato per le ultime tre partite).È un caso unico al mondo di un giocatore militante nei dilettanti ad essere convocato e giocare in nazionale A.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente è stato allenatore e giocatore dell'Asti, allenatore del Casale, del Lanciano e dell'Anconitana.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Casale: 1929-1930

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Casale: 1937-1938

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20/02/1921 Marsiglia Francia Francia 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
06/03/1921 Milano Italia Italia 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole 1
05/05/1921 Anversa Belgio Belgio 2 – 3 Italia Italia Amichevole 1
08/05/1921 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
15/01/1922 Milano Italia Italia 3 – 3 Austria Austria Amichevole -
26/02/1922 Torino Italia Italia 1 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -
21/05/1922 Milano Italia Italia 4 – 2 Belgio Belgio Amichevole -
01/01/1923 Milano Italia Italia 3 – 1 Germania Germania Amichevole 1
04/03/1923 Milano Italia Italia 0 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole -
15/03/1923 Vienna Austria Austria 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
27/05/1923 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 5 – 1 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 11 Reti 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella stagione 1937-38, da «Il Littoriale», 6 agosto 1937, pp. 4-5

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]