Enrico Galmozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Enrico Galmozzi, (Sesto San Giovanni, 5 luglio 1951) è un terrorista italiano, fondatore dell'organizzazione armata di estrema sinistra denominata Prima Linea con Enrico Baglioni, Sergio D'Elia, Roberto Rosso e Sergio Segio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Galmozzi è stato giudicato colpevole degli omicidi di Enrico Pedenovi e di Giuseppe Ciotta ed è salito alla ribalta delle cronache anche per aver concepito i figli, con la compagna Giulia Borelli, nelle gabbie dell'aula bunker ricavata nell'ex carcere femminile di Santa Verdiana, durante il processo per le attività di Prima linea in Toscana.

Autore di vari saggi e articoli, nel 1994 ha pubblicato Il soggetto senza limite, un'opera critica del dannunzianesimo e dell'esperienza legionaria fiumana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie