Energia nucleare in Austria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centrali nucleari in Austria
Black pog.svg Impianti annullati

L'Austria nel 1978 decise tramite referendum di non mettere in esercizio la sua appena ultimata prima e unica centrale nucleare (un BWR da 723 MW elettrici a tecnologia AEG/KWU, la cui costruzione era iniziata nel 1972) sita a Zwentendorf, località sulle rive del Danubio, 60 km a nord-ovest di Vienna[1]. Due centrali termoelettriche a carbone vennero costruite per supplire alla mancata attivazione della centrale di Zwentendorf.

Centrali elettronucleari[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i dati della tabella sono aggiornati a marzo 2010

Reattori dismessi
Centrale Potenza netta (MW) Tipologia Inizio costruzione Allacciamento alla rete Dismissione Costo
Zwentendorf 692 BWR 4 aprile 1972 chiusa prima della messa in opera commerciale 1º dicembre 1978 377milioni
Totale dismessi: 1 reattori per complessivi 692 MW
NOTE:
  • La normativa in vigore non prevede la possibilità di costruire centrali nucleari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Can Austria Survive without Nuclear Power?, in ENS News, autunno 2007. URL consultato il 07/12/2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]