Eneide travestita (Kotljarevskij)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eneide travestita
Titolo originaleВиргиліева Энеида
Altri titoliВергілієва Енеїда
Виргилиева Энеида СПб 1809 by Russianname.jpg
Edizione del 1809
AutoreIvan Petrovyč Kotljarevs'kyj
1ª ed. originale1798
Genereparodia
Lingua originalerusso
ProtagonistiEnea

Eneide travestita (in lingua ucraina, originale Виргиліева Энеида, moderno Вергілієва Енеїда) è una versione burlesca dell'Eneide di Virgilio opera dello scrittore ucraino Ivan Petrovyč Kotljarevs'kyj, pubblicato a Pietroburgo nel 1798.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1633 Giovanni Battista Lalli aveva introdotto un nuovo approccio dell'Eneide introducendo una parodia pubblicata con il titolo L'Eneide travestita[1]. All'esperimento di Lalli diede seguito il poeta francese Paul Scarron con Le Virgile travesty, en verses burlesques (1648)[2]. Il poeta tedesco Johann David Michaelis aveva inziato la sua opera ma aveva scritto poche righe quando la morte lo raggiunse nel 1772. Un altro tedesco, Aloys Blumauer, proseguì nel tentativo finché, nel 1784, aveva pubblicato Virgils Aeneis, travestiert che non ebbe successo. Fra il 1794 e il 1808 apparve l'opera burlesque del russo N. P. Osipov.

Storia dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

L'Eneide di Virgilio sottosopra di Osipov è stato un modello di riferimento fondamentale per la versione in lingua ucraina di Kotliarevsky, sebbene quest'ultimo abbia usato un'impostazione diversa e una diversa metrica. Il poeta aveva iniziato a scrivere l'opera nel 1794 e aveva pubblicato le sue prime tre parti a San Pietroburgo nel 1798, la quarta parte apparve nel 1809. Con l'aggiunta delle parti cinque e sei, completò l'opera intorno al 1820. Tuttavia la prima edizione completa dell'opera (con un glossario) fu pubblicata solo dopo la sua morte nel 1842[3].

Altre notizie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 fu realizzata una film d'animazione in ucraino dell'opera, Енеїда, diretta da Vladimir Dakhno.

Prima edizione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

La locandina del film.
  • (EN) Wolodymyr T. Zyla, A Ukrainian Version of the "Aeneid": Ivan Kotljarevs'kyj's "Enejida", in The Classical Journal, vol. 67, n. 3 (febbraio-marzo 1972), pp. 193-197 (http://www.jstor.org/pss/3296592)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pierre Larousse, Grande dictionaire universelle, Vol. 10, p.96
  2. ^ A Ukrainian version of the Aeneid: Ivan Kotljarevs'kyj's Enejida, leggi online
  3. ^ Pavlo Petrenko, Kotliarevsky, Ivan, su Internet Encyclopedia of Ukraine. URL consultato il 23 maggio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura