Endubis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monete di Endubis, 227-235 d.C., British Museum. Su quella di sinistra è scritto, in greco, "BACIΛEYC AΧWMITW", "re di Axum". Quella di destra riporta "ΕΝΔΥΒΙC ΒΑCΙΛΕΥC", "Re Endubis".

Endubis (circa 270 - circa 300 d.C.) fu un re di Axum. Fu il primo re di Axum a battere moneta. Le monete di Endubis erano in oro e argento; quelle ritrovate finora portavano uno di due motti, "BACIΛEYC AΧWMITW" (in greco "re di Axum") o "BICI ΔAXY" ("bisi Dakhu"), di più difficile interpretazione; si ritiene che "bisi" sia un titolo collegato alla parola ge'ez be'esya ("uomo di")[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. C. Munro-Hay, Aksum: An African Civilization of Late Antiquity, University Press, Edimburgo 1991, p. 75.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Axum Successore
Datawnas 270-300 Aphilas
Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia