Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Emirato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'emirato (in lingua araba إمارة imàra) è il dominio di un emiro (in lingua araba amìr, comandante).

Erroneamente tradotto, spesso e volentieri, come "principato", l'emirato non si riallaccia in realtà ad alcun primato morale, spirituale o economico, ma al puro e semplice diritto di impartire ordini (in lingua araba amr).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'emiro è, infatti, storicamente un comandante di eserciti, e anche in questo senso si usa nell'espressione amìr al-mu'minìn (comandante dei credenti) per significare "califfo", perché per i musulmani il califfo non è mai stato (salvo forse nel periodo "ortodosso" a dire dei musulmani stessi) il migliore, il primo (il princeps latino), con l'eccezione degli scismatici Kharigiti, che questa primazia, per l'appunto, prescrivono per il loro Imàm. Il Bahrein fu un emirato dal 1971 al 2002.

Emirati attuali[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Islam Portale Islam: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islam