Emerologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'emerologia o cronomanzia è l'arte divinatoria, di ambito strettamente religioso, il cui scopo è di individuare i giorni fasti e nefasti per diversi ambiti delle attività umane.

Il classico prodotto della cronomanzia è l'emerologio (pubblicazione simile a un almanacco) nel quale, in corrispondenza ai vari giorni dell'anno, si specifica quali attività sono consigliate e quali sono sconsigliate.

Il più completo emerologio della civiltà mesopotamica, scritto in lingua accadica, è conosciuto dalle prime due parole Iqqur ipus che significa "si demolisce, si costruisce". È distinto in due serie: la prima serie è ordinata per attività, la seconda serie è ordinata secondo il calendario.

La cronomanzia e gli emerologi si riscontrano anche nella civiltà romana (in italiano le parole "fasto" e "nefasto" derivano dai concetti religiosi di fas e nefas), nella civiltà indiana e nella civiltà cinese.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il grande libro della Divinazione, Milano, Fabbri Editori, ottobre 2007, p. 10, ISBN 978-88-451-4289-5.
  • (EN) Ulla Koch-Westenholz, Mesopotamian astrology: an introduction to Babylonian and Assyrian celestial divination, Carsten Niebuhr Institute Publications, 19, Museum Tusculanum Press, 1995, ISBN 978-87-7289-287-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • ^ Emerologia cattolica, martirologio romano.