Ema (film 2019)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ema
Ema Larrain.png
Mariana di Girolamo in una scena del film
Lingua originalespagnolo
Paese di produzioneCile
Anno2019
Durata102 min
Generedrammatico
RegiaPablo Larraín
SceneggiaturaGuillermo Calderón, Alejandro Moreno
ProduttoreJuan de Dios Larraín
Produttore esecutivoRocío Jadue, Mariane Hartard
Casa di produzioneFabula
Distribuzione in italianoMovies Inspired
FotografiaSergio Armstrong
MontaggioSebastián Sepúlveda
MusicheNicolas Jaar
ScenografiaEstefanía Larraín
CostumiMuriel Parra, Felipe Inostroza
TruccoMargarita Marchi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ema è un film del 2019 diretto da Pablo Larraín.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Valparaíso. Ema, una giovane ballerina, divorzia da Gastón, il direttore della compagnia per cui si esibisce, incapace di superare il senso di colpa verso Polo, il bambino che avevano adottato per sopperire alla sterilità di Gastón e che hanno poi riportato in orfanotrofio in seguito a una tragedia causata dalla piromania del piccolo.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer del film è stato diffuso il 30 agosto 2019.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima il 31 agosto 2019 in concorso alla 76ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[2][3]

Verrà distribuito nelle sale cinematografiche italiane da Movies Inspired.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ema il trailer il trailer ufficiale del film [HD], su MyMovies.it, 30 agosto 2019. URL consultato il 30 agosto 2019.
  2. ^ (EN) Ariston Anderson, Venice Competition to Include Roman Polanski, Steven Soderbergh, James Gray's 'Ad Astra,' Todd Phillips' 'Joker', su The Hollywood Reporter, 25 luglio 2019. URL consultato il 20 agosto 2019.
  3. ^ Ema, su labiennale.org. URL consultato il 1º settembre 2019.
  4. ^ AnnaMaria Pasetti, Mostra del Cinema di Venezia, Ema di Pablo Larraìn un’esplosiva e travolgente jam session di Reggaeton, su Il Fatto Quotidiano, 31 agosto 2019. URL consultato il 31 agosto 2019.
  5. ^ Premi collaterali della 76ª Mostra, su labiennale.org. URL consultato l'8 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema