Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Eloisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la fanciulla amata da Abelardo, vedi Eloisa (badessa).

Eloisa è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Continua l'antico nome francese, di origine germanica, Héloïse[3][2]: etimologicamente, questo va ricondotto forse a Helewidis, un composto di heil ("in salute", "sano") e wid ("grande", "ampio")[2][5]. È associato talvolta al nome Luisa[1][4] o al termine greco ἥλιος (hḗlios, "sole"), ma si tratta probabilmente di paretimologie[2].

Il nome è molto celebre per essere stato portato da Eloisa, la giovane amante del filosofo Pietro Abelardo, divenuta poi badessa presso Argenteuil, la cui storia tragica ha ispirato numerosissime opere[2][1][3][4]. Sostenuto dalla fama di tale personaggio (oltre che, secondariamente, dal culto dell'unica santa così chiamata), in Italia è presente maggiormente nel Nord e, in misura minore, nel Centro[3].

In Inghilterra il nome venne introdotto dai normanni ed era in uso, durante il Medioevo, in varie forme vernacolari fra cui Helewis, ma cadde in disuso dopo il XIII secolo; venne riportato in voga nel XIX, nella forma Eloise[2][5].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si festeggia l'11 febbraio in memoria di santa Eloisa, nobildonna francese, vedova del conte Ugo di Meulan, vissuta come vissuta nell'abbazia di Notre-Dame di Coulombs[6][7].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Burgio, p. 142.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) Eloise, su Behind the Name. URL consultato l'11 marzo 2018.
  3. ^ a b c d e f De Felice, pp. 6-7.
  4. ^ a b c d La Stella T., p. 126.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l Sheard, p. 199, 275.
  6. ^ Sant' Elisa (Eloisa, lat. Helvisa), su Santi, beati e testimoni. URL consultato l'11 marzo 2018.
  7. ^ (EN) Blessed Helwisa, su CatholicSaints.Info. URL consultato l'11 marzo 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi