Elmo di York

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elmo di York
Coppergate Helmet YORCM CA665-1.jpg
Elmo di York - Yorkshire Museum (York)
OrigineBritannia
Impiego
UtilizzatoriSassoni
Produzione
Entrata in usoVIII secolo
voci di armature presenti su Wikipedia

L'Elmo di York, anche noto come Coppergate Helmet in lingua inglese, è un manufatto sassone dell'Età del ferro germanica rinvenuto a Coppergate, vicino a York (Inghilterra), nel 1982. Si tratta di un elmo in ferro e ottone con nasale e guanciali di enormi dimensioni rispetto al coppo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'elmo, realizzato in ferro e datato all'VIII secolo, si compone di un coppo a campana sul quale sono incernierati i lunghi guanciali, un lunghissimo nasale ed un para-nuca in maglia metallica. I bordi di rinforzo di elmo e guanciali, tanto quanto le due creste craniche, perpendicolari l'una all'altra, ed il nasale sono realizzati in ottone all'85% di bronzo. La cerniera di collegamento tra il nasale ed il bordo inferiore dell'elmo è coperta da un muso simile a quello di un'anatra con pietre rosse dure al posto degli occhi sviluppante però, verticalmente, due piccoli corni.

La cresta di ottone trasversale a quella dell'asse fronte-retro reca un'iscrizione in latino:

«IN NOMINE : DNI : NOSTRI : IHV : SCS : SPS : DI : ET : OMNIBVS : DECEMVS : AMEN: OSHERE : XPI»

(In nomine Domini nostri Iesu Sanctus Spiritus Dei et omnibus decemus Amen. Oshere. Christi)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Elmo di York venne rinvenuto durante degli scavi edili nel maggio 1982 presso il sito archeologico vichingo di Coppergate, vicino a York. La presenza sul reperto di un'iscrizione in latino contenente un'invocazione a Cristo ed il nome maschile anglo-sassone "Oshere" lascia intendere che si trattasse di un manufatto precedente l'occupazione di Eoforwic (York) da parte dei Danesi di Ívarr Ragnarsson (866). Non è invece ad oggi ben chiaro come mai l'elmo, rinvenuto solo, non in presenza di un cadavere o di un vero e proprio corredo funebre, sia stato occultato sottoterra dal suo possessore.

È attualmente esposto nello Yorkshire Museum.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Steuer, Heiko (1987), Helm und Ringschwert. Prunkbewaffnung und Rangabzeichen germanischer Krieger, in AAVV (1987), Studien zur Sachsenforschung 6. Oldenburg, Isensee, ISBN 3-7848-1617-7, pp. 190–236. PDF.
  • Tweddle, Dominic (1983), The Anglian Helmet from Coppergate, in Fornvännen, n. 78 PDF
  • Webster, L. [e] Backhouse, J. (1991), The Making of England Anglo-Saxon Art and Culture AD 600-900, Londra, British Museum Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]