Elle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Elle (disambigua).
Elle
Phrixos und Helle.jpg
Elle caduta in mare
Nome orig.Ἕλλη
SessoFemmina
Luogo di nascitaBeozia
ProfessionePrincipessa della Beozia

Elle (in greco antico: Ἕλλη, Elle) o Atamanti (in greco antico: Ἀθαμαντίς) è una figura della mitologia greca, figlia di Atamante re di Beozia e di Nefele[1].

Sorella di Frisso[1], secondo le leggende più diffuse morì in mare dopo assere caduta dal Crisomallo[1] ma secondo alcune versioni fu salvata da Poseidone e dal dio cui partorì Peone (a volte chiamato Edono) ed il gigante Almopo[2].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Elle, a causa della gelosia della matrigna Ino (che aveva sposato il padre dopo che questi ne ripudiò la madre), dovette fuggire assieme al fratello (Frisso) aggrappandosi al dorso del Crisomallo (l'ariete dal vello d'oro) iniziando così uno straordinario viaggio che li portò a sorvolare i mari e le terre fino a quando oltrepassarono la Penisola Tracia.

Elle si addormentò e lasciò la presa, così cadde in mare ed annegò nello stretto che da quel momento prese il nome di Ellesponto[1], cioè "il mare di Elle" e che corrisponde all'attuale stretto dei Dardanelli. Secondo Luciano di Samosata, il corpo della ragazza venne recuperato dalle Nereidi e seppellito nella Troade, mentre secondo Igino fu invece salvata da Poseidone[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca