Elizabeth Ferrars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elizabeth Ferrars (6 settembre 1907 – 30 marzo 1995), nata Morna Doris MacTaggart, è stata una scrittrice di libri gialli.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Rangoon (nome corrente Yangon), in Birmania, in una famiglia scozzese che commerciava in legname e riso. Nei primi anni di vita ebbe una bambinaia tedesca, e le intenzioni iniziali della sua famiglia erano quelle di mandarla a Berlino per completare la sua educazione. A causa del deteriorarsi del clima politico tra Gran Bretagna e Germania, fu invece inviata in Gran Bretagna all'età di sei anni, finendo alla Bedales School (1918-1924). [1]

Negli anni successivi, ha affermanto [2] che non sarebbe mai stata in grado di scrivere romanzi polizieschi se non avesse imparato il tedesco da giovane dalla sua bambinaia: la struttura della frase rigorosa e le complesse regole della grammatica sono state una preparazione indispensabile per concepire la trama di una storia poliziesca. Impossibilitata a studiare letteratura inglese, perché non prese mai lezioni di latino o greco, si diplomò in giornalismo ala London University (1925-1928), [1] e scrisse due romanzi firmati con il suo nome vero nei primi anni del 1930, quando incontrò e sposò il suo primo marito. Intorno al 1940, conobbe un docente di botanica presso il Bedford College di Londra, il professor Robert Brown, [3] e nello stesso anno pubblicò il suo primo romanzo giallo, Give a Corpse a Bad Name. A partire dal 1942, separatasi dal primo marito, si trasferì in Belsize Park, a Londra. Tuttavia, non ottenne il divorzio fino all'ottobre 1945, quindi sposò Brown. Rimase in buoni rapporti con il suo primo marito, anche lui risposato. Nel 1951 si trasferirono alla Cornell University, dove a suo marito era stata offerto un impiego. Nonostante l'aspetto finanziario fosse fovarevole rispetto al clima di austerità economica del dopoguerra in Gran Bretagna, a causa del Maccartismo dopo un solo anno negli Stati Uniti tornarono indietro in Gran Bretagna. Avendo assistito all'ascesa del fascismo in Europa, furono turbati dal clima di caccia alle streghe contro numerosi scrittori e accademici accusati di simpatizzare con le idee comuniste. Nel 1953 divenne una dei membri fondatori della Crime Writers' Association. Nel 1958 è stata inserita nella famosa Detection Club

Dal 1957, quando suo marito fu nominato Regio Professore di Botanica all'università di Edimburgo, fino a quando andò in pensione venti anni dopo, nel 1977, vissero a Edimburgo. In seguito si spostarono a sud nel villaggio di Blewbury, nell'Oxfordshire, dove vissero fino all'improvvisa morte di lei, nel 1995. La Ferrars dichiarava di non professare alcuna fede religiosa e probabilmente fu determinante nell'orientare suo marito, che era un evangelista, verso l'agosticismo, negli anni trenta. Fu sepolta in Blewbury con una cerimonia laica. Il suo ultimo romanzo, A Thief in the Night, fu pubblicato postumo, nel 1995.

La maggior parte delle opere della Ferrars sono romanzi autonomi, ma scrisse anche alcune serie con personaggi ricorrenti. [4] I suoi primi cinque romanzi hanno come protagonista Toby Dyke, giornalista freelance, e il suo compagno, George, che usa diversi cognomi e si lascia intendere che è un ex criminale. Verso la fine della sua carriera, cominciò a scrivere romanzi con protagonisti una coppia sposata, Virginia e Felix Freer, e un botanico in pensione, Andrew Basnett. Molti racconti vedono come protagonista un anziano detective di nome Jonas P. Jonas.[1]

La sua straordinaria produzione è dovuta alla sua grande autodisciplina e al suo metodo di lavoro molto meticoloso. Elaborava nel dettaglio le trame delle sue storie in quaderni scritti amano, prima di compilarli in manoscritti; ha affermato di scriverli a ritroso a partire dall'epilogo. Come ciascun altro scrittore, basò i suoi personaggi e le situazioni narrate nelle sue storie sulle persone che conobbe e sulle cose che vide nel corso della sua vita. Viaggiò con suo marito quando la sua carriera accademica lo richiese, per esempio ad Adelaide, dove fu visiting professor alla University of South Australia, e in vacanze di piacere, specialmente a Madeira, che i due coniugi amarono molto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

NB: Le pubblicazioni in italiano, tra parentesi, sono parziali.

Romanzi scritti come Morna MacTaggart

  • Turn Single (1932)
  • Broken Music (1934)

Serie di Toby Dyke

  • Give a Corpse a Bad Name (1940)
  • Remove the Bodies (1941) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Rehearsals for Murder)
  • Death at Botanist's Bay (1941) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Murder of a Suicide)
  • Don't Monkey with Murder (1942) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo The Shape of a Stain)
  • Your Neck in a Noose (1942) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Neck in a Noose)

Serie di Virginia e Felix Freer

  • Last Will and Testament (1978) - (edito in italiano con il titolo Il testamento incredibile nella collana Il Giallo Mondadori n.1622)
  • Frog in the Throat (1980) - (edito in italiano con il titolo Una rana in fondo al fiume nella collana Il Giallo Mondadori n.1715)
  • Thinner Than Water (1981)
  • Death of a Minor Character (1983)
  • I Met Murder (1985) - (edito in italiano con il titolo Incontro al delitto nella collana Il Giallo Mondadori n.1981)
  • Woman Slaughter (1989) - (edito in italiano con il titolo A colpi di martello nella collana Il Giallo Mondadori n.2195)
  • Sleep of the Unjust (1990) - (edito in italiano con il titolo Il sonno dell'ingiusto nella collana Il Giallo Mondadori n.2228)
  • Beware of the Dog (1992) - (edito in italiano con il titolo L'eredità della vecchia signora nella collana Il Giallo Mondadori n.2296)

Serie di Andrew Basnett

  • Something Wicked (1983)
  • The Root of All Evil (1984)
  • The Crime and the Crystal (1985) - (edito in italiano con il titolo A colpi di cristallo nella collana Il Giallo Mondadori n.1939)
  • The Other Devil's Name (1986) - (edito in italiano con il titolo In nome del diavolo nella collana Il Giallo Mondadori n.1999)
  • A Murder Too Many (1988) - (edito in italiano con il titolo Un delitto di troppo nella collana Il Giallo Mondadori n.2113)
  • Smoke Without Fire (1990) - (edito in italiano con il titolo La pagina strappata nella collana Il Giallo Mondadori n.2457)
  • A Hobby of Murder (1994)
  • A Choice of Evils (1995)

Altri romanzi

  • I, Said The Fly (1945)
  • Murder among Friends (1946) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Cheat the Hangman)
  • With Murder in Mind (1948)
  • The March Hare Murders (1949)
  • Milk of Human Kindness (1950)
  • Hunt the Tortoise (1950)
  • The Clock that Wouldn't Stop (1952) - (edito in italiano con il titolo L'orologio nella collana I Classici del Giallo Mondadori n.1116)
  • Alibi for a Witch (1952)
  • Murder in Time (1953) - (edito in italiano con il titolo La morte bussa in tempo nella collana Il Giallo Mondadori n.593)
  • The Lying Voices (1954)
  • Enough to Kill a Horse (1955) - (edito in italiano con il titolo Senza scampo nella collana I Classici del Giallo Mondadori n.1133)
  • Always Say Die (1956) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo We Haven't Seen Her Lately; see Media Adaptations) - (edito in italiano con il titolo Cadavere in vacanza nella collana Il Giallo Mondadori n.449)
  • Murder Moves In (1956) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Kill or Cure)
  • Furnished for Murder (1957) - (edito in italiano con il titolo Assassino allo specchio nella collana Il Giallo Mondadori n.491)
  • Unreasonable Doubt (1958) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Count the Cost) - (edito in italiano con il titolo Atroce dubbio nella collana Il Giallo Mondadori n.556)
  • A Tale of Two Murders (1959) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Depart This Life) - (edito in italiano con il titolo Rebus per otto nella collana Il Giallo Mondadori n.633)
  • Fear the Light (1960) - (edito in italiano con il titolo La ridda dei sospetti nella collana Il Giallo Mondadori n.1078)
  • Sleeping Dogs (1960) - (edito in italiano con il titolo ... Il can che dorme nella collana Il Giallo Mondadori n.675)
  • The Wandering Widows (1962)
  • The Busy Body (1962) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Seeing Double) - (edito in italiano con il titolo Alibi cercansi nella collana Il Giallo Mondadori n.832)
  • The Doubly Dead (1963) - (edito in italiano con il titolo Doppia morte nella collana Il Giallo Mondadori n.909)
  • A Legal Fiction (1964) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo The Decayed Gentlewoman) - (edito in italiano con il titolo Delitto a regola d'arte nella collana Il Giallo Mondadori n.1012)
  • Ninth Life (1965) - (edito in italiano con il titolo Una vita di troppo nella collana Gli speciali del Giallo Mondadori n.70)
  • No Peace for the Wicked (1965) - (edito in italiano con il titolo Non c'è scampo per chi uccide nella collana Il Giallo Mondadori n.978)
  • Zero at the Bone (1967) - (edito in italiano con il titolo Gelo nelle ossa nella collana Il Giallo Mondadori n.1030)
  • The Swaying Pillars (1968)
  • Skeleton Staff (1969) - (edito in italiano con il titolo L'incubo di Camilla nella collana Il Giallo Mondadori n.1159 e con il titolo La sorella italiana nella collana I Classici del Giallo Mondadori n.774)
  • The Seven Sleepers (1970) - (edito in italiano con il titolo L'ottava moglie di Mister G. nella collana Il Giallo Mondadori n.1270)
  • A Stranger and Afraid (1971) - (edito in italiano con il titolo Nemic di famiglia nella collana Il Giallo Mondadori n.1227)
  • Breath of Suspicion (1972)
  • The Small World of Murder (1973) - (edito in italiano con il titolo Con odio e con rancore nella collana Il Giallo Mondadori n.1337)
  • Foot in the Grave (1973) - (edito in italiano con il titolo Un piede nella fossa nella collana Il Giallo Mondadori n.2723)
  • Hanged Man's House (1974)
  • Alive and Dead (1974) - (edito in italiano con il titolo Vivo e morto nella collana Il Giallo Mondadori n.1376)
  • Drowned Rat (1975) - (edito in italiano con il titolo Una nube di sospetti nella collana Il Giallo Mondadori n.1405)
  • The Cup and the Lip (1975) - (edito in italiano con il titolo Veleno in paradiso nella collana Il Giallo Mondadori n.1455)
  • Blood Flies Upwards (1976) - (edito in italiano con il titolo Cento ore di paura nella collana Il Giallo Mondadori n.1524)
  • Pretty Pink Shroud (1977)
  • Murders Anonymous (1977)
  • In at the Kill (1978) - (edito in italiano con il titolo Nell'occhio del delitto nella collana Il Giallo Mondadori n.1650)
  • Witness Before the Fact (1979)
  • Experiment with Death (1981) - (edito in italiano con il titolo Esperimento con la morte nella collana Il Giallo Mondadori n.1794)
  • Skeleton in Search of a Cupboard (1982) (pubblicato negli Stati Uniti con il titolo Skeleton in Search of a Closet)
  • Come and Be Killed (1987) - (edito in italiano con il titolo Vieni che ti ammazziamo nella collana Il Giallo Mondadori n.2059)
  • Trial by Fury (1989) - (edito in italiano con il titolo Una tragedia familiare nella collana Il Giallo Mondadori n.2157)
  • Danger from the Dead (1991)
  • Answers Came There None (1992)
  • Thy Brother Death (1993) - (edito in italiano con il titolo L'incendio nella stanza nella collana Il Giallo Mondadori n.2433)
  • Seeing Is Believing (1994)
  • A Thief in the Night (1995)

Raccolte di racconti

  • Designs on Life (1980)
  • Sequence of Events (1989)
  • The Casebook of Jonas P. Jonas and Other Mysteries (Crippen & Landru, 2012)

Articoli
"No Danger to Detectives!" [Replica all'autore di fantascienza John Wyndham's "Roar of the Rockets." John O'London's Weekly 9 aprile 1954

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

"We Haven't Seen Her Lately," tratto dal romanzo della Ferrars, con George C. Scott, Kraft Television Theatre (Aug. 1958)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Jack Adrian, Obituaries: Elizabeth Ferrars, in The Independent, 12 aprile 1995.
  2. ^ nel corso di conversazioni con il nipote di suo marino, Tom Brown,1986–99
  3. ^ Elsa J. Radcliffe, Gothic novels of the twentieth century: an annotated bibliography, Rowman & Littlefield, 1979, ISBN 978-0-8108-1190-4.
  4. ^ Gina MacDonald, E. X. Ferrars: A Companion to the Mystery Fiction, McFarland, 2011, ISBN 978-0-7864-4435-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN84188377 · ISNI: (EN0000 0001 2029 6556 · LCCN: (ENn93097201 · GND: (DE105555444 · BNF: (FRcb11902619d (data) · NLA: (EN35081899