Elisabeth Bürstenbinder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabeth Bürstenbinder, 1900 circa

Elisabeth Bürstenbinder (Berlino, 25 novembre 1838Merano, 10 ottobre 1918) è stata una scrittrice tedesca nota col suo nome d'arte E. Werner.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di un ricco commerciante di Berlino, morto nel 1861, Elisabeth aveva due fratelli. Sua madre giocava con lei sostituendosi ai possibili amici e sostenendola nelle sue prime prove letterarie. Visse nella casa di famiglia fino al 1895. i primi racconti apparvero su alcune riviste del sud della Germania (in particolare su "Die Gartenlaube") che moltiplicavano le vendite per la presenza degli stessi. Si trasferì a Monaco di Baviera e nel 1896 a Merano, dove visse 20 anni (nello "Schloß Labers", castello-pensione allora di proprietà del danese Adolf Neubert, oggi struttura alberghiera), morì e vi è sepolta.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

La pubblicazione delle opere della Bürstenbinder in Italia fu curata dai Fratelli Treves Editori nella collana Biblioteca amena che ne dicevano: "Un merito superlativo della Werner consiste nella moralità dei suoi romanzi. Essi presentano due superiorità su quelli inglesi e francesi che si sogliono raccomandare alle giovinette: non sono noiosetti come molti romanzi inglesi, ma al contrario sono pieni di dramma e di passione: e non sono punto bigotti e mistici, come spesso i francesi quando vogliono fare la morale, ma veramente moderni e realisti nel miglior senso della parola" (venivano commerciate al prezzo di 1 Lira, ogni edizione contava 1000 copie).

Tra i traduttori italiani delle sue opere Anita Gordini, Lamberto Brusotti, Giovanna Denti, Ada Donati, F. Folbert, G. Bernardi, G. Giordani, Isabella M. Anderton, Irma Rios, Nice Filergo, Caterina Stiatti Pucci, Filippo Mastriani, L. Colombo, Giovanni Vaccaro, Maria Parodi, Gino Marcora, I. Capocasa, Alessandra Bellezza Migliarini, Luigi Giavardi, M. Banti, Luigi Tenconi e Bianca Maria Giometti.

Altre case editrici italiane che la pubblicarono nei primi 30 anni del XX secolo furono la Salani e la Quattrini di Firenze, la Barion, la Baldini, Castoldi e C. di Milano e raramente qualcun'altra. Negli anni cinquanta qualche volume è uscito presso la Zibetti, la Boschi o la Lucchi di Milano o la Malipiero di Bologna. Pochi i volumi successivi.

Titolo originale Titoli italiani Anno pubblicazione tedesca N° dell'ed. Treves nel 1898
Am Altar Verso l'altare
Sull'altare
Presso l'altare
Lipsia, 1873 3
Glück auf! Buona fortuna! Lipsia, 1874 3
Hermann Il conte Ermanno 1874
Gesprengte Fesseln Catene infrante
Vincoli infranti
Catene spezzate
Lipsia, 1875 5
Vineta Vineta
Vineta la città sommersa
Wineta
Lipsia, 1877 5
Um hohen Preis A caro prezzo Lipsia, 1878 3
Frühlingsboten Messaggieri di primavera Lipsia, 1880 2
Der Egoist L'egoista
Passioni d'oltremare
Lipsia, 1882
Gebannt und erlöst Reietto e redento Lipsia, 1884 6
Die Blume des Glückes Il fiore della felicità Lipsia, 1885 7
Ein Gottesurteil Espiazione
Un giudizio di Dio
Il Giudizio di Dio
Lipsia, 1885
Adlerflug Volo d'aquila Berlino, 1886
Sankt Michael San Michele Lipsia, 1887 8
Die Alpenfee La fata delle Alpi Lipsia, 1889
Flammenzeichen Fiamme Lipsia, 1890 7
Gewagt und gewonnen Lipsia, 1891
Freie Bahn! Via aperta Lipsia, 1893 5
Ein Held der Feder Un eroe della penna Lipsia, 1895 9
Heimatklang La voce della patria 1895
Fata Morgana Fata Morgana
(2 volumi)
Lipsia, 1896 4
Der höhere Standpunkt 1896
Hexengold Oro stregato Lipsia, 1900
Runen Rune 1903
Siegwart Il vincitore 1909
Wege des Schicksals Le vie del destino
Gartenlaubenblüten
Als die Schwalben wiederkehrten
Bergsegen Il tesoro della montagna
Schloß Aldenkron: Hinterlassener Roman
(completato da Luise Westkirch)
Il castello di Aldenkron
Al di là dell'oceano
Occhio di Sole
I figli del deserto
Caccia grossa
Sospetto!
In parola d'onore
(Rimembranze - La scelta - Perché? - Il contrabbandiere - Libero!)
Il fanciullo smarrito
Il segreto di Elfrieda

Trame[modifica | modifica wikitesto]

Messaggieri di primavera: tradotta dal tedesco da Irma Rios, romanzo romantico rivolto ad un pubblico femminile, parla di due cugini aristocratici che si contendono l'amore di una donna e un'eredità.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN8114959 · ISNI: (EN0000 0003 6856 3240 · LCCN: (ENn82142548 · GND: (DE115341307 · BNF: (FRcb10725255t (data)