Elina Danielyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elina Danielyan

Elina Danielyan (in armeno: Էլինա Դանիելյան?) (Baku, 16 agosto 1978) è una scacchista armena, Grande maestro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili e juniores[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 diventò a 13 anni campionessa under-18 della CSI. Nello stesso anno vinse a Minsk il campionato europeo di scacchi rapidi. Nel 1992 vinse il campionato del mondo giovanile under-14 femminile, ripetendo il successo nel 1993 nella categoria under-16.

Risultati individuali[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto sei volte (1993, 1994, 1999, 2000, 2002 e 2004) il campionato armeno femminile.

Nel 2009 si classificò seconda (dopo Humpy Koneru) nel FIDE Woman Grand Prix di Istanbul, ottenendo la seconda norma di Grande Maestro. In ottobre del 2010 il congresso FIDE di Chanty-Mansijsk le ha riconosciuto il titolo di Grande Maestro assoluto.[1]

In marzo 2011 si è classificata pari prima nel FIDE Woman Grand Prix di Doha con Humpy Koneru, ma quest'ultima ha prevalso per spareggio tecnico Buholz, qualificandosi per la finale del campionato del mondo femminile contro Hou Yifan.[2]

Nel novembre 2018 ha preso parte al Campionato del mondo femminile, eliminata al primo turno dalla vietnamita naturalizzata ungherese Hoang Thanh Trang per 1½ - 2½ dopo gli spareggi rapid.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1992 al 2010 ha partecipato con la nazionale armena femminile a 10 olimpiadi (8 volte in prima scacchiera). Nel 1993 ha vinto con l'Armenia il campionato europeo femminile a squadre di Plovdiv.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 ha ricevuto la medaglia Movses Khorenatsi ed è stata nominata atleta dell'anno dell'Armenia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]