Eli Vance

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Eli Vance è un personaggio della serie di videogiochi Half-Life sin dal primo capitolo della serie. Eli è uno di personaggi principali di Half-Life, ma non è mai giocabile né affianca mai il protagonista come personaggio controllato dal CPU. È il padre di Alyx Vance.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Eli è un uomo dal carattere gentile e pacato. La sua indole pacifica e la sua sterminata cultura gli hanno permesso di mantenere giudizio e lucidità anche nelle situazioni più drammatiche della sua vita (l'incidente di Black Mesa, la morte di sua moglie, l'invasione dei Combine...) e reso un simbolo di speranza per tutti. Era il capo di Gordon Freeman alla sezione materiali anomali di Black Mesa e collega di Isaac Kleiner. La sua genialità come progettatore lo rendeva una delle più illustri menti dello stabilimento, tanto da essere ritenuto più importante di Wallace Breen, al secolo amministratore delegato di Black Mesa. Dopo l'invasione Combine si rifugiò in una base sotterranea con i superstiti di Black Mesa per proteggere sua figlia nella quale iniziarono a raccogliersi uomini e Vortigaunt fuggiti dalle città lagher. Qui nacque la resistenza e la base venne chiamata Black Mesa Est. Frutto della sua mente sono invenzioni come il teletrasporto, la Gravity Gun e Dog, droide programmato per proteggere Alyx.

La sua generosità è assoluta e globale, ma ha un legame particolare con Judith Mossman e, ovviamente, con sua figlia, verso la quale prova un orgoglio sconfinato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Half-Life[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Half-Life .

Eli è a capo della sezione materiali anomali di Black Mesa. Completamente all'oscuro dei retroscena che hanno portato alla sua acquisizione, riceve un campione di materiale sconosciuto con il preciso ordine, da parte di Wallace Breen, di farne un'analisi spettroscopica avanzata il giorno stesso. Le lamentele in proposito sono tante e motivate: il reparto non può rischiare un'analisi così specifica con un materiale di cui si sa così poco. Tuttavia gli ordini sono ordini e Gordon viene incaricato di eseguire il test. L'esperimento fallisce, c'è un'esplosione ed un varco dimensionale si apre su una sorta di dimensione di confine chiamata Xen dalla quale fuoriescono ogni sorta di orribili creature. Eli è uno dei superstiti dell'incidente e, dopo aver aiutato Gordon a scappare dal reparto distrutto, raggiunge i dormitori dove scopre la moglie morta. Devastato si avvia verso il dipartimento Lambda dello stabilimento, sede di un potentissimo reattore che potrebbe usare per creare una delle sue più vecchie progettazioni: il teletrasporto. Nel farlo si imbatte nei militari che stanno cercando di cancellare Black Mesa ed in una squadra di ricercatori dai quali scopre che Xen è un luogo da tempo da loro scoperto e dal quale è stato portato un campione anomalo che Breen ha voluto subito analizzare. Insieme raggiungono il nucleo Lambda e, grazie anche al successivo arrivo di Gordon, ad attivarlo ed a creare un teletrasporto. Tuttavia il buco dimensionale per Xen è ancora inspiegabilmente aperto e Gordon dovrà andare a scoprire perché. Qui i due si salutano.

Pre Half-Life 2[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Half-Life (serie).

Dopo la fuga da Black Mesa, Eli perde ogni contatto con Gordon e, assieme a Isaac Kleiner (che faceva parte del gruppo di scienziati che lo hanno aiutato a costruire il teletrasporto) e Barney Calhoun (fuggito in jeep con dei colleghi), radunano un gruppo di superstiti e prendono con loro la giovane Alyx. Il sollievo dura poco. I Combine, individuata la cascata di risonanza generata a Black Mesa, localizzano la terra e partono alla sua conquista. Lo scontro è violentissimo, la vittoria è rapida, i morti sono milioni. Eli assiste inorridito alla caduta della Terra ed alla ascesa del suo vecchio capo, Wallace Breen, come alleato dell'invasore e loro governatore sulla Terra. L'unica cosa che sta a cuore ad Eli è sua figlia, che protegge con ogni mezzo, anche grazie a Isaac e Barney. Tanto che in uno scontro perde una gamba che si ricostruirà artificialmente. Insieme ad un grande numero di superstiti umani e Vortigaunt raggiungono una base sotterranea dove per lungo tempo vivranno e dove organizzeranno un centro di accoglienza per fuggitivi (che in seguito diventerà la resistenza) chiamato Black Mesa Est. Qui conosce Judith Mossman e costruisce Dog.

Half-Life 2[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Half-Life 2.

Eli entra in scena quando viene contattato da Alyx che, nel frattempo, ha trovato Gordon. Grande è la gioia di rivedere il suo amico, ma lo è anche il suo stupore nel vederlo vivo e per nulla invecchiato. Assisterà al fallimento del suo tentativo di teletrasportarsi a Black Mesa Est e lo aspetterà lì. Al suo arrivo lo scorterà nella struttura descrivendogli la situazione, raccontandogli gli ultimi eventi e rievocando i vecchi tempi. Poi lo lascerà alle cure di Alyx per tornare al suo lavoro. Tuttavia una retata Combine lo trova e lo porta a Nova Prospect, dove verrà detenuto per giorni in uno stato di sonno indotto. Questo finché non verrà svegliato da Gordon e sua figlia nel tentativo di salvarlo, tentativo che purtroppo fallirà a causa del tradimento (al fine di proteggerlo) da parte di Judith Mossman, che lascerà Freeman ed Alyx al loro destino e lo porterà da Breen nella Cittadella dei Combine. Qui Breen lo terrà nella sua stanza come un trofeo, mentre la città viene distrutta dallo scontro tra Combine e ribelli. Anche Alyx e Gordon vengono catturati e Breen lo ricatterà minacciando di uccidere sua figlia se non ordinerà ai ribelli di ritirarsi. I sensi di colpa di Judith la fanno reagire e la spingono a liberarli. Judith li ha traditi solo perché Breen aveva promesso che se lo avesse fatto non sarebbe stato fatto alcun male ad Eli. Alyx e Gordon si lanciano all'inseguimento di Breen. Judith aiuta Eli a scappare e gli confessa tutto il suo amore.

Half-Life 2: Episode One[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Half-Life 2: Episode One .

Non abbiamo molti dettagli sullo sviluppo di questo personaggio durante questo capitolo poiché non compare mai. Tuttavia sappiamo che, dopo l'esplosione della cittadella ed il salvataggio di Alyx da parte dei Vortigaunt, Eli è stato portato alla base missilistica nella White Forest da Judith Mossman, dove Alyx aveva già condotto Kleiner. Lì, dopo essersi assicurato che la figlia stesse bene, ha iniziato ad organizzare un parziale ripristino delle funzionalità di City 17, sufficiente almeno ad attivare quei servizi di trasporto necessari ai cittadini ad evacuare la città prima dell'esplosione del nocciolo ad energia oscura. A malincuore accetta che sua figlia, scortata da Dog, ritorni lì per aiutare ad evacuare il perimetro, anche perché sa benissimo che il suo vero obbiettivo è cercare di ritrovare Gordon. La prima volta che compare durante l'avventura è quando viene contattato da Alyx, felicissima di aver ritrovato Gordon vivo. Eli ne è senza dubbio felice, ma la preoccupazione per sua figlia scavalca ogni emozione. Deve andarsene da lì. Un'intrusione di Kleiner lo rende ancora più teso; il suo collaboratore suggerisce ad Alyx un metodo per ritardare l'esplosione del nucleo attraverso un intervento diretto. Vorrebbe fermarla, ma non può. A tutto questo si aggiunge la perdita dei contatti con Judith, inviata ad investigare su un misterioso progetto dei Combine. Nonostante tutto riesce a portare avanti in maniera funzionale i preparativi per le ultime evacuazioni e per la costruzione di un sistema difensivo per il prossimo attacco Combine. Il pensiero è comunque incentrato sulla sorte di Alyx, con la quale non ha più contatti. La situazione degenera quando vede esplodere l'intera City 17.

Half-Life 2: Episode Two[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Half-Life 2: Episode Two .

Nella foresta, Eli cerca di superare il dolore e l'apprensione per la sorte della figlia ed aiuta il dottor Magnusson ad escogitare un'offensiva contro i Combine ed il portale che stanno aprendo sopra City 17, un portale che, se venisse attivato, consentirebbe all'invasore di portare sulla Terra un numero di truppe addirittura superiore a quello della prima invasione.

La sua gioia esplode quando si ricongiunge con la figlia. In questo momento racconta a Gordon che ha già avuto contatti con la figura misteriosa chiamata G-Man. Pare addirittura che sia merito suo se Eli è riuscito a salvare Alyx dal disastro di Black Mesa.

Eli viene ucciso da un Advisor dopo essere riuscito, insieme al dott. Kleiner, a lanciare un razzo nello spazio capace di chiudere il portale aperto dai Combine per invadere nuovamente la terra. Muore davanti agli occhi della figlia Alyx, mentre stavano prendendo l'elicottero per raggiungere la misteriosa nave Borealis, quando due Advisor entrano dal tetto, immobilizzando Gordon e Alyx. Essa si sente in parte responsabile per la morte del padre, in quanto era stata lei a volere che il padre venisse in elicottero con lei.