Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1976
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Data
2 novembre
Collegio elettorale 538 elettori
Affluenza 53,5% (Diminuzione 1,6%)
Jimmy Carter cropped.jpg
Gerald Ford, official Presidential photo.jpg
Candidati
Partiti
Voti
40 831 881
50,08%
39 148 634
48,01%
Elettori
297 / 538
240 / 538
Elettori per stato federato
ElectoralCollege1976.svg
Presidente uscente
Gerald Ford (Partito Repubblicano)
Left arrow.svg 1972 1980 Right arrow.svg

Le elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1976 si svolsero il 2 novembre.

La sfida oppose il presidente repubblicano uscente Gerald Ford e il candidato democratico Jimmy Carter. Ford era subentrato nel 1974 al dimissionario Richard Nixon, in seguito allo scandalo Watergate. Carter, ex governatore della Georgia, venne eletto nonostante fosse fino ad allora poco noto a livello nazionale. Era dai tempi di Zachary Taylor (eletto nel 1848) che un presidente statunitense non proveniva dal Profondo Sud.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Candidati Partiti Voti % Delegati
Presidente Vicepresidente
40 831 881 50,08 297
39 148 634 48,01 241
Diversi da stato a stato
744 763 0,91
172 557 0,21
170 373 0,21
Partito Americano
158 724 0,19
90 986 0,11
Jarvis Tyner
58 709 0,07
Margaret Wright
49 016 0,06
R. Wayne Evans
40 018 0,05
Altri candidati
-
-
75 119 0,09
Totale
81 540 780
100
538
Riepilogo dei voti
Jimmy Carter
50,08%
Gerald Ford
48,01%
Eugene McCarthy
0,91%
Altri
1,00%

Elettori per candidato
Carter
297
Ford
240

Quorum: 270
Un delegato repubblicano, Mike Padden, votò Ronald Reagan.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2008109936 · J9U (ENHE987007530848105171