Elezioni presidenziali in Kazakistan del 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni presidenziali in Kazakistan del 2019
Stato Kazakistan Kazakistan
Data 9 giugno
Affluenza 77 %
Kassym-Jomart Tokayev (2019-05-29).jpg Amirzhan Kosanov (cropped).jpg
Candidati Kassym-Jomart Tokayev Amirjan Qosanov
Partito Nur Otan Ult Tagdyry
Voti 6.539.715
70,96 %
1.495.401
16,23 %
Presidente uscente
Kassym-Jomart Tokayev
Left arrow.svg 2015 2024 Right arrow.svg

Le elezioni presidenziali in Kazakistan del 2019 si sono svolte il 9 giugno, inizialmente previste per il 2020 sono state anticipate a causa delle dimissioni del presidente Nursultan Ábishuly Nazarbaev [1] avvenute il 19 marzo precedente[2]. Le elezioni hanno visto la partecipazione di sette candidati tra i quali Kassym-Jomart Tokayev, che, in qualità di presidente della Camera Alta aveva assunto l'incarico di presidente ad interim dopo le dimissioni di Nazarbaev[3].

Tokayev è risultato vincitore con oltre il 70% dei voti[4], ma vi sono state accuse di irregolarità da parte dell'OSCE[5].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Candidati Liste Voti %
Kassym-Jomart Tokayev Nur Otan 6.539.715 70,96
Amirzhan Sagidrahmanuly Kosanov Ult Tagdyry 1.495.401 16,23
Daniya Madikyzy Yespayeva Ak Zhol 464.714 5,05
Toleutay Satayuly Rakhimbekov Auyl 280.451 3,04
Amangeldi Satybalyuly Taspikhov Federazione dei Sindacati della Repubblica del Kazakistan 182.898 1,93
Zhambyl Auzhanuly Akhmetbekov Partito Popolare Comunista del Kazakistan 167.649 1,82
Sadybek Tugel Uly Dala Kyrandary 84.582 0,92
Totale voti validi 9.216.410 100
Schede bianche/nulle 57.700
Totale votanti 9.274.110
Fonte [6]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kazakistan, elezioni anticipate: si voterà il 9 giugno, su Repubblica.it, 9 aprile 2019. URL consultato il 13 giugno 2019.
  2. ^ Kazakistan: si dimette Nazarbayev, era presidente dal 1991, su Repubblica.it, 19 marzo 2019. URL consultato il 13 giugno 2019.
  3. ^ Kassym-Jomart Tokayev ha prestato giuramento come presidente ad interim del Kazakistan, su Il Post, 20 marzo 2019. URL consultato il 13 giugno 2019.
  4. ^ Kassym-Jomart Tokayev ha vinto le elezioni presidenziali in Kazakistan, come previsto, su Il Post, 10 giugno 2019. URL consultato il 13 giugno 2019.
  5. ^ Ng, Kazakistan. Vince le elezioni Kassym Jomart Tokayev, ma l’Osce parla di ‘irregolarità’ | Notizie Geopolitiche, su notiziegeopolitiche.net. URL consultato il 13 giugno 2019.
  6. ^ http://www.electionguide.org/elections/id/3257/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]