Eleuterio Rodolfi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eleuterio Rodolfi

Eleuterio Rodolfi (Bologna, 28 gennaio 1876Brescia, 19 dicembre 1933) è stato un attore, regista e sceneggiatore italiano del cinema muto.

La meridiana del convento (1916)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Giuseppe Rodolfi (1827-1885), celebre attore di teatro dell'Ottocento, esordì nelle scene come "generico giovane" presso la compagnia di Francesco Garzes, per poi passare ad altre importanti compagnie teatrali (tra cui quella di Ermete Novelli), in una delle quali conobbe Adele Mosso una "seconda donna" che sposò nel 1895.

Nel 1911 passò dal teatro al cinema e fu ingaggiato dalla Ambrosio Film di Torino, dove divenne regista e attore. Per la casa torinese recitò in 95 film[1], circa un'ottantina diretti e scritti da lui stesso. Molti di questi furono commedie interpretate in coppia con l'attrice Gigetta Morano (nel ruolo di Rodolfi), e alcuni film di genere storico (come Gli ultimi giorni di Pompei), fino al 1917, quando passò alla Jupiter Film, per la quale girò complessivamente 7 pellicole[1], anche di genere drammatico. Nello stesso anno Rodolfi fondò una propria casa cinematografica, la Rodolfi Film.

L'attività di produttore cinematografico di Rodolfi si svolse fino al 1923, anno in cui l'attore emiliano ritornò al teatro.

Si ritirò verso la fine degli anni venti dalle scene, e passò gli ultimi anni della sua vita a Brescia, dove nel 1933 morì suicida[2].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pasquale Almirante, Da Pasquale a Giorgio Almirante. Storia di una famiglia d'arte, Venezia, Marsilio, 2016, ISBN 978-88-317-2421-0
  • P.D. Giovanelli, A. Testoni - La Società teatrale in Italia fra Otto e Novecento: Documenti e appendice biografica (pag. 1492) - Roma, Bulzoni, 1984.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN276472118 · ISNI (EN0000 0003 8461 436X · LCCN (ENno2018133613 · GND (DE1128827387 · BNF (FRcb16637896d (data) · BNE (ESXX5388209 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2018133613
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie