Eleonora Montagnana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Eleonora Montagnana (Trieste, 13 giugno 1990) è un'attrice, violinista e performer con il violino elettrico italiana, conosciuta in ambito pop per la collaborazione con diversi artisti quali Nek, Paola Turci, Loredana Bertè, Vasco Rossi e molti altri.

Eleonora Montagnana con Vasco Rossi
Eleonora Montagnana con Vasco Rossi

È conosciuta anche col nome d'arte di Orange.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eleonora Montagnana nasce a Trieste nel 1990, penultima di sei fratelli. Già in giovane etá si avvicina al violino e successivamente si iscrive al conservatorio dove ottiene il diploma nel 2012. Si trasferisce quindi a Bologna nel 2013 dove si iscrive alla scuola di teatro Galante Garrone, diplomandosi nel 2015.

Inizia la sua carriera nell’ambito della musica classica, suonando in orchestre come l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Filarmonica di Bologna, l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra Cherubini (diretta da Riccardo Muti), l’Orchestra Filarmonica Italiana e molte altre[1].


La carriera come violinista[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un inizio classico, prosegue la sua carriera in ambito pop specializzandosi al violino elettrico e componendo anche brani inediti come Orange Tree[2].

Nel 2015 suona con il maestro Ezio Bosso, conosciuto durante i suoi studi a Bologna[3].

Nel 2017 suona nell’Orchestra del Festival di Sanremo. Dal 2018 entra stabilmente nell’orchestra del programma televisivo La corrida, condotta da Carlo Conti.



È conosciuta in ambito pop per molte incisioni e collaborazioni con artisti quali Vasco Rossi[4](appare nel videoclip del brano Se ti potessi dire), Paola Turci, Le Vibrazioni, Piero Pelù (nell’assolo di Pugili Fragili)[5], i The Kolors e molti altri.



È anche pittrice[6] con all'attivo 2 mostre personali dal titolo Pittura, Musica ed Anima[7].

Cinema e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 appare al fianco di Giancarlo Giannini e Naike Rivelli nel cortometraggio Mamma non vuole di Antonio Pisu. Il film, girato a Bologna, tratta della controversa sindrome da alienazione genitoriale nell'ambito di una separazione conflittuale. Lo stesso anno recita in Si muore solo da vivi, con Alessandro Roja, Alessandra Mastronardi e la regia di Alberto Rizzi, distribuito da Fandango.

Nel 2017 è Claudia in Smartphone, quinto episodio della sesta stagione della fiction L'ispettore Coliandro, scritto da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi e diretto dai Manetti Bros.

Eleonora Montagnana a un evento Grazia e Yamamay
Eleonora Montagnana a un evento Grazia e Yamamay

Nel 2019 appare nel cortometraggio Il fagotto di Giulia Giapponesi[8].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Micol Brusaferro, Eleonora, giovane violinista internazionale, Il Piccolo, 18 febbraio 2017.
  2. ^ Orange Tree - EP di Eleonora Montagnana, Amazon Music, 26 luglio 2019.
  3. ^ Eleonora Montagnana: la violinista delle star, Il Cinque, 17 luglio 2020.
  4. ^ Se ti potessi dire - Singolo di Vasco Rossi, iTunes, 25 ottobre 2019.
  5. ^ I Pugili Fragili - Brano di Piero Pelù, iTunes, 21 febbraio 2020.
  6. ^ Eleonora Montagnana - pittrice contemporanea, su Pitturiamo
  7. ^ Mostra "Pittura, musica & anima" di Eleonora Montagnana, in BolognaToday, 8 marzo 2017
  8. ^ Il fagotto - Cortometraggio di Giulia Giapponesi, 17 ottobre 2019

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]