Elena no/Una

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elena no/Una
ArtistaLucio Battisti
Tipo albumSingolo
Pubblicazione24 marzo 1972
Durata8:27
Album di provenienzaAmore e non amore (solo lato B)
Dischi1
Tracce2
GenerePop
EtichettaDischi Ricordi, SRL 10666
RegistrazioneStudi Ricordi, via dei Cinquecento (Milano)
Velocità di rotazione45 giri
Formati17,5 cm (7")
Lucio Battisti - cronologia

Elena no/Una è il 14º singolo da interprete di Lucio Battisti, pubblicato il 24 marzo 1972[1] per la casa discografica Dischi Ricordi.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il contratto che legava Battisti alla Ricordi, scaduto nel settembre 1970, prevedeva per la Ricordi il diritto di avere un'ultima canzone,[senza fonte] Elena no, che la casa discografica sfruttò per produrre un singolo con un brano già pubblicato precedentemente (Una) sul lato B.

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

La fotografia presente in copertina è stata scattata durante il tour del 1970.[2]

Successo[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo fu il 91º più venduto del 1972[3].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono di Battisti - Mogol.

Lato A
  1. Elena no – 4.42
Lato B
  1. Una – 3.45

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Elena no[modifica | modifica wikitesto]

Per il testo del brano Elena no Mogol si è ispirato alla vita coniugale di Pierluigi Ratti e sua moglie Elena, degli amici a cui Mogol era solito far ascoltare in anteprima le nuove composizioni insieme a Lucio Battisti.[4]

Una[modifica | modifica wikitesto]

Il lato B, Una, è un vecchio brano di Battisti composto nel 1969 che inizialmente doveva essere il lato B del disco 7 e 40,[senza fonte] ma poi venne scalzato da Mi ritorni in mente.

Nel concept album Amore e non amore, Una è inserita tra le canzoni che descrivono situazioni di non amore.[non chiaro]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elena no / Una, in www.luciobattisti.info. URL consultato il 31-03-2010.
  2. ^ Elena no, in www.digilander.libero.it/andrealatino. URL consultato il 30-03-2009.
  3. ^ Classifica dei singoli più venduti del 1972, in www.hitparadeitalia.it. URL consultato il 31-03-2010.
  4. ^ Gianfranco Salvatore, L'arcobaleno. Storia vera di Lucio Battisti, pagina 174.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]