Elena de' Grimani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elena de' Grimani al tavolo da disegno

Elena de' Grimani, nota anche con lo pseudonimo di Ombra (Roma, 26 febbraio 1975), è una fumettista e illustratrice italiana autrice del personaggio di Rigel.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Elena de' Grimani durante una competizione di salto ostacoli

Nata a Roma nel 1975, frequenta il Liceo Artistico Sant'Orsola, dove si diploma nel 1994, poi l'Accademia di Belle Arti (pittura) e la Scuola romana dei fumetti. Pratica equitazione a livello agonistico, ma a vent'anni è costretta a rinunciare dopo un incidente[1]. Appassionata di fumetti e film d'animazione Disney, decide di dedicarsi ai manga dopo avere letto Video Girl Ai di Masakazu Katsura[2] e sviluppa il suo stile contaminando i due generi.[3]

Nel 1999 partecipa in veste di scrittrice, con altri autori, alla raccolta di illustrazioni Femmine alla Corda di Franco Saudelli su richiesta dello stesso autore[4], che firma infatti il volume in copertina "Franco Saudelli & Friends". Tutte le illustrazioni della raccolta hanno la caratteristica di essere abbinate a un racconto breve. Esordisce in campo fumettistico fondando il marchio "Anatema" e pubblicando nel marzo 1999 il primo numero di Rigel, debuttando a Lucca Comics con una storia urban fantasy di una vampira contemporanea. Dopo tre numeri e lo spin-off Tinebra[5], conclude definitivamente l'esperienza dell'autoproduzione, prima co-produce un albo con la Rock'n'Comics, il prototipo del futuro Luna, e inizia poi a pubblicare con la Panini Comics la miniserie in quattro numeri (ognuno di 96 pagine) Rigel Interlunium (2001), un remake/restyling di Rigel e Tinebra[2] con l'aiuto alla sceneggiatura di Fabrizio Palmieri. Dello stesso filone fa parte Luna, edito da Star Comics[6], seguito da due episodi a fumetti per la rivista Piccoli Brividi nel 2002[7], nei quali partecipa come matitista, inchiostratrice e colorista. Dal 2006 realizza episodi one shot di Rigel pubblicati dalle riviste Concrete e Vampiri della casa editrice Absoluteblack[8] più l'albo speciale Gioco di Sangue[9] per la fiera Riminicomix[10], cui seguono le collaborazioni come disegnatrice per la Star Comics e la Red Whale[1].

Nel 2011 lavora come copertinista per la rivista americana di poesia Mythic Delirium[11]. Nell'ottobre 2012, Panini Comics riedita per la terza volta la miniserie Rigel - Interlunium in un formato variant-deluxe[12], con l'aggiunta di sedici pagine e due copertine inedite.[13] Nel novembre 2014, esce il nuovo inedito, il monografico (di 144 pg). Rigel-Anedonia, sempre edito dalla Panini Comics e reboot della serie in cui l'autrice realizza sia testi che disegni.[14][15]Nel 2013 realizza una serie di ritratti dei componenti del gruppo musicale tedesco Rammstein per uno speciale scritto da Roberto Recchioni sul supplemento XL di La Repubblica.[16]. Nel 2015 contribuisce con delle illustrazioni alla raccolta di racconti Storie di Gatti: Nuovi racconti a quattro zampe (Buck e il Terremoto Vol. 2)[17].

Dal 2017 collabora con la scrittrice Velma J. Starling, per la cui saga fantasy The Silent Force realizza le copertine e le illustrazioni.[18] Nel gennaio 2015 è tra gli artisti che esprimono col disegno la loro solidarietà ai colleghi uccisi nell'attentato alla sede di Charlie Hebdo; il suo contributo è tuttora visibile nel sito de Lo Spazio Bianco[19].

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Fumo di China 2000 (miglior autore esordiente realistico)[20]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Elena de' Grimani - Velma J. Starling, in Velma J. Starling. URL consultato il 22 maggio 2018.
  2. ^ a b Nell'Ombra: Elena De' Grimani, su Lo Spazio Bianco, 21 gennaio 2004. URL consultato il 22 maggio 2018.
  3. ^ Valentina Semprini, Chiamateli fumetti: le contaminazioni di Rigel, in Fumo di China, nº 72, Cartoon Club Editore, novembre 1999, p. 34.
  4. ^ Franco Saudelli and Friends, Femmine alla corda, in Francesco Coniglio (a cura di), Blue n. 8, Mare Nero, p. 40, ISBN 88-87495-03-3.
  5. ^ Guida Fumetto Italiano, Guida Fumetto Italiano, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 22 maggio 2018.
  6. ^ Star Comics, Catalogo Star Comics, su fumetto-online.it. URL consultato il 23 maggio 2018.
  7. ^ Arriva Piccoli Brividi il fumetto made in Palermo, in la Repubblica. URL consultato il 23 maggio 2018.
  8. ^ Super User, Absolute Black: di qualunque colore purché sia nero, in Fumetto d'Autore. URL consultato il 23 maggio 2018.
  9. ^ Rigel: Gioco di sangue, ISSN 1129-499X (WC · ACNP). URL consultato il 23 maggio 2018.
  10. ^ A piazzale Fellini di Rimini prosegue Cartoon Club, su www.altarimini.it. URL consultato il 23 maggio 2018.
  11. ^ (EN) Mythic Delirium 1.4, April-June 2015.
  12. ^ Rigel: Interlunium: torna nelle fumetterie l’opera di Elena de’ Grimani e Fabrizio Palmieri, su cartoonmag.it, 27 settembre 2012. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  13. ^ Rigel 2012 - Elena de' Grimani e Fabrizio Palmieri grazie a Panini Comics | comicsblog.it, su www.comicsblog.it. URL consultato il 23 maggio 2018.
  14. ^ "Rigel Anedonia": il ritorno del personaggio di Elena de’ Grimani a Lucca Comics & Gamepubblicazione=Lo Spazio Bianco, 28 ottobre 2014. URL consultato il 23 maggio 2018.
  15. ^ Sonia Rocca, Rigel Anedonia, 1º dicembre 2014.
  16. ^ I Rammstein e il rogo sul palco, in Repubblica XL, 11 luglio 2013. URL consultato il 23 maggio 2018.
  17. ^ Serena Bianca De Matteis (a cura di), Storie di Gatti: Nuovi racconti a quattro zampe (Buck e il Terremoto Vol. 2), Goodreads, 2015.
  18. ^ Universo Fantasy, Racconti e Romanzi - Velma J. Starling, su Velma J. Starling. URL consultato il 23 maggio 2018.
  19. ^ Charlie Hebdo: gli omaggi dei fumettisti italiani, su lospaziobianco.it, 8 gennaio 2015. URL consultato il 31 dicembre 2018.
  20. ^ Paolo Guiducci, La notte del cane giallo, su: "Fumo di China" n. 86, ed. Cartoon Club Editore, gennaio 2001, pp. 7-8

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Copertina di Rigel-Anedonìa
  • Valentina Semprini, Chiamateli fumetti: le contaminazioni di Rigel. Su: Fumo di China n. 73, Cartoon Club Editore, novembre 1999, p. 11.
  • Dario Morgante, Non possiamo che essere indipendenti. Su: Annuario del Fumetto 2000, Cartoon Club Editore, 2000, pp. 40-42.
  • Sergio Rossi, La narrativa fantasy a fumetti in Italia. Su: Annuario del Fumetto 2001, Cartoon Club Editore, 2001, pp. 8-12.
  • Luca Boschi, sezione in “And the Oscar goes to…”. Su Annuario del Fumetto 2002, Cartoon Club Editore, 2002, p. 58. [Rigel compare nella top five dell'anno]
  • Anima dark (a cura della Redazione). In: Scuola di Fumetto n. 23, Coniglio Editore, ottobre 2004
  • Valentina Semprini, De’ Grimani e Palmieri, “genitori” di un Djinn. Su: Fumo di China n. 124, Cartoon Club Editore, novembre 2004, p. 11. (Copertina di Elena de' Grimani)
  • Gianfranco Goria, Le donne del fumetto, su Il tasso, 5 marzo 2014.
  • Egisto Quinti, Seriacopi, recensione di Rigel: Anedonia. Su: Fumo di China n. 237, Cartoon Club Editore, aprile 2015, p. 24.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]