Elena Lietti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Elena Lietti (Saronno, 1º ottobre 1977) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia lavorando in teatro con Filippo Timi e partecipa a diverse produzioni del Teatro Franco Parenti di Milano.

Esordisce al cinema nel 2009 in Oggi sposi di Luca Lucini. Nel 2012 è Emma Tassi ne Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni. Nel 2015 è Annapaola ne La pazza gioia di Paolo Virzì.

Tra il 2014 e il 2015 è Elena Leoni, la madre di Alex nella serie televisiva Alex & Co., e riprende il ruolo nel 2016 nel film Come diventare grandi nonostante i genitori di Luca Lucini.[1] Nel 2017 è Sole Pietromarchi nella serie tv Il miracolo di Niccolò Ammaniti, per la regia di Niccolò Ammaniti, Lucio Pellegrini e Francesco Munzi.[2][3] È diretta da Nanni Moretti in Tre Piani nel 2019 e nuovamente da Niccolò Ammaniti nella serie tv Anna distribuita da Sky nel 2021. Tra il 2021 e il 2022 partecipa a Le otto montagne di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch e a Siccità di Paolo Virzí.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Posso uscire anche a mezzanotte, regia di Elena Lietti (2011)
  • Amleto², testo e regia di Filippo Timi (2011-2012)
  • Ondine, di Jean Giraudoux, regia di Andrée Ruth Shammah (2013)
  • Il Don Giovanni. Vivere è un abuso, mai un diritto, testo e regia di Filippo Timi (2013-2015)
  • La Sirenetta, testo e regia di Filippo Timi (2014)
  • Gli innamorati, di Carlo Goldoni, regia di Andrée Ruth Shammah (2014-2016)
  • Un cuore di vetro in inverno, testo e regia di Filippo Timi (2018)
  • Marjorie Prime, di Jordan Harrison, regia di Raphael Tobia Vogel (2019)
  • Costellazioni, di Nick Payne, regia di Raphael Tobia Vogel (2021-2022)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come diventare grandi nonostante i genitori: chi sono gli Alex and Co e tutti gli altri personaggi del film, su comingsoon.it, 24 novembre 2016. URL consultato il 29 maggio 2018.
  2. ^ Benedetta Bragadini, ‘Il Miracolo’: Elena Lietti, la versione della first lady, su rollingstone.it, 15 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  3. ^ Margherita Corsi, Elena Lietti: «Il miracolo di essere qui», su vanityfair.it, 23 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4944155044782572520007 · ISNI (EN0000 0004 7590 8152 · GND (DE1178080102 · BNF (FRcb178090580 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-4944155044782572520007