Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Elena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Elena (disambigua).

Elena è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito si trova una lista delle varianti del nome in altre lingue[a 1]; a queste vanno aggiunte Ilona e Ileana, la cui correlazione ad Elena non è certissima[1]:

  1. ^ Tutte le varianti elencate qui sopra sono verificabili, salvo diversamente specificato, alla nota 1.

Forme ipocoristiche e alterate[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a Lena e Alena, due ipocoristici diffusi in diverse lingue[1], il nome conta anche le seguenti forme tronche o alterate[b 1]:

  1. ^ Le forme alterate e gli ipocoristici elencati di seguito sono verificabili, salvo diversamente specificato, alla nota 1.

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Elena con la Vera Croce in una statua di Andrea Bolgi, conservata nella basilica di San Pietro a Roma

Proviene dall'antico nome greco Ἑλένη (Hélenē), la cui origine non è certissima: generalmente viene ricondotto ad una gamma di termini correlati fra loro, come ἑλένη (helene, "torcia", "fiaccola")[1][4], helenos ("luminoso", "brillante")[6] o hélē ("splendore", "fulgore solare")[2][3], ma non si esclude una possibile derivazione da σεληνη (selene, "luna")[1][4], termine da cui deriva il nome Selene.

Il nome è celebre per essere portato da Elena, la moglie di Menelao nella mitologia greca, a causa della quale prende avvio la Guerra di Troia narrata nell'Iliade di Omero[1][2][3][6]; la sua vicenda è narrata in numerosissime opere letterarie, teatrali e musicali[3], e le sono dedicati il satellite di Saturno Elena e l'asteroide 101 Helena. Così si chiamò anche l'imperatrice Flavia Giulia Elena, madre di Costantino, a cui è attribuito il ritrovamento della croce di Cristo in Terrasanta, e che è venerata dai cristiani come "sant'Elena"[2][3].

Il nome era diffuso come personale già nell'antica Grecia e nell'antica Roma[3], ed è rimasto sempre popolare grazie alle due figure precedenti. La sua ampia diffusione in Italia deve la sua fortuna non solo ad esse ma anche, a partire dal XX secolo, ad Elena del Montenegro, che fu la penultima regina consorte d'Italia come moglie di Vittorio Emanuele III di Savoia[2][3]. Per quando riguarda la lingua inglese, venne importato in Inghilterra con la conquista normanna, diffondendosi durante il Medioevo nella forma Ellen, che venne gradualmente sostituita da Helen a partire dal Rinascimento[1][4]: quest'ultima forma ha avuto particolare successo negli Stati Uniti, risultando fra i dieci nomi più usati per le neonate tra il 1890 e il 1934[6].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente, l'onomastico viene festeggiato il 18 agosto in onore di sant'Elena imperatrice, madre dell'imperatore Costantino I. Il suo ricordo è legato tradizionalmente al ritrovamento della Vera Croce sulla quale fu crocefisso Gesù[8][9]. Con lo stesso nome si ricordano anche, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Elena.

Variante Ellen[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Ellen.

Variante Elaine[modifica | modifica wikitesto]

Variante Helen[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Helen.

Variante Helena[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Helena.

Variante Helene[modifica | modifica wikitesto]

Variante Hélène[modifica | modifica wikitesto]

Variante Jelena[modifica | modifica wikitesto]

Altre varianti femminili[modifica | modifica wikitesto]

Varianti maschili[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

  • Elena era un comune autonomo dal 1897 al 1927, nel ventunesimo secolo noto come rione Porto Salvo, frazione di Gaeta. Il suo nome era un omaggio all'allora principessa Elena, futura regina d'Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Helen, su Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l La Stella T., p. 124.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l De Felice, pp. 155-156.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y Sheard, p. 275.
  5. ^ La Stella T., p. 123.
  6. ^ a b c d e f g (EN) Helen, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  7. ^ a b c d e (EN) Elin, su Behind the Name. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  8. ^ a b c d e f g h Sante e beate di nome Elena, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  9. ^ a b c d e f g h i (EN) Name - Helen, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 25 febbraio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi