Electric Wizard (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Electric Wizard
Artista Electric Wizard
Tipo album Studio
Pubblicazione gennaio 1995
Durata 47 min : 24 s
Genere Stoner rock
Doom metal
Etichetta Rise Above Records
Candlelight Records
Produttore Jus Oborn
Paul Johnson
Registrazione Rhythm Studios
Electric Wizard - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1997)

Electric Wizard è l'album di debutto dell'omonimo gruppo inglese, pubblicato nel 1995 dalla Rise Above Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Si caratterizza per la costruzione marcatamente di matrice doom metal, non negando una certa componente onirica tendente ad una cupa psichedelia, soprattutto nei leggeri fraseggi di chitarra che talvolta affiorano riecheggiando Tony Iommi (ad esempio nell'assolo del brano omonimo Electric Wizard). Nelle tracce si coglie chiaramente una somiglianza con la musica dei Black Sabbath, ammiccando agli album Master of Reality (in particolare ai brani Into the Void e Lord of This World) e al successivo Black Sabbath, Vol. 4, ma anche a un altro pilastro della musica degli anni sessanta, Jimi Hendrix. La somiglianza è facilmente identificabile nella traccia strumentale Mountains of Mars, che per effettistica, tonalità e atmosfera può ben legarsi a brani quali 1983... (A Merman I Should Turn to Be) e Moon, Turn the Tides.... Gently Gently Away dell'album Electric Ladyland.

Electric Wizard è stato pubblicato nuovamente nel 1999 come doppio CD insieme al loro secondo album Come My Fanatics....

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Stone Magnet - 4:54
  2. Mourning Prayer - 5:07
  3. Mountains of Mars - 3:46
  4. Behemoth - 8:55
  5. Devil's Bride - 6:31
  6. Black Butterfly - 8:19
  7. Electric Wizard - 9:52
  8. Wooden Pipe - 0:08

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal